Come reastaurare una stufa a cherosene

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La stufa a cherosene non è più utilizzata per riscaldare l'ambiente domestico, ma si può benissimo reastaurare per poterla adoperare come pezzo d'arredamento. Al giorno d'oggi, infatti, sono tornati di moda questi oggetti unici, anche se alcuni di loro risultano essere usurati dal tempo. In questa guida, vi spiegherò come restaurare una stufa a cherosene, in modo da poterla esporre con soddisfazione nel vostro salotto.

26

Occorrente

  • Svitol
  • cacciavite
  • carta vetrata
  • spazzola di ferro
  • solvente
  • vernice antiruggine
  • smalto
  • compressore
36

Smontare la struttura

Anzitutto, dovrete smontare l'intera struttura, per poi spruzzare dello Svitol su tutti i pezzi di congiunzione e su tutte le viti. Dovrete lasciare agire il prodotto per almeno 5 minuti e, in seguito, lo dovrete spruzzare di nuovo su tutte le parti. A questo punto, muniti di un cacciavite, dovrete svitare tutte le viti con molta cautela, senza esercitare nessuna pressione e nessuna forza, altrimenti correrete il rischio di spezzare qualche componente. Se avrete la sensazione che le viti facciano troppa resistenza, potrete continuare a spruzzare lo Svitol fino a quando non riuscirete a rimuoverle con facilità.

46

Eliminare la ruggine

Oltre a ciò, dovrete avere l'accortezza di segnare su un pezzo di carta la disposizione dei vari pezzi, così da riuscire a rimetterli esattamente al loro posto, una volta terminato il lavoro. Non appena i pezzi saranno tutti smontati, dovrete carteggiarli con la carta vetrata. Questa operazione vi servirà per rimuovere eventuali residui di colore derivanti dalla vecchia verniciatura ed anche la ruggine che, nel frattempo, potrebbe essersi formata. Se la ruggine si presenterà in modo superficiale, vi basterà utilizzare un po' di carta vetrata mentre, se sarà abbastanza estesa, dovrete servirvi di una spazzola di ferro. Non appena l'avrete completamente eliminata, dovrete passare sulla superficie della stufa una mano di solvente, in modo tale da prevenire future formazioni di ruggine.

Continua la lettura
56

Verniciare la stufa

Passerete poi uno strato di vernice antiruggine su tutti i componenti, per proteggerli dall'usura. Successivamente, potrete verniciare con dello smalto tutti i pezzi della stufa. Sarà importante scegliere con accuratezza il colore. Naturalmente, dovrete servirvi di un compressore che abbia la pistola adatta, ma in compenso l'operazione da effettuare risulterà rapidissima. Quando lo smalto sarà completamente asciutto, dovrete rimontare i vari pezzi, seguendo le istruzioni annotate in precedenza. A questo punto, il lavoro potrà dirsi terminato e potrete mettere in bella mostra (e con molta soddisfazione) la vostra "nuova" stufa. Buon lavoro!

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come riparare una stufa in ghisa

La ghisa è una lega che viene utilizzata per la realizzazione di diversi oggetti, tra cui pentole, termosifoni e stufe. La stufa in ghisa permette di ottenere un riscaldamento ad alto rendimento ed è utile, in taluni casi, anche per cucinarci sopra...
Bricolage

Come trasformare una stufa a legno in termostufa

La stufa a legno è senza dubbio un mezzo di riscaldamento molto utile e più economico per dare calore all'ambiente della casa. A differenza di un camino, questo sistema di riscaldamento ha la capacità maggiore di espandere il calore, ma se una casa...
Bricolage

Come trasformare un vecchio bidone di ferro in una stufa

Per caso avete un vecchio bidone di ferro buttato in cantina oppure in garage e non avete idea di cosa farne e, quindi, volete buttarlo? Aspettate un attimo a considerarlo inutile, attraverso questa guida, con pochi passi e un costo alquanto basso, potrete...
Bricolage

Come installare una stufa ad accumulo

Se nella nostra casa intendiamo risparmiare energia per quanto riguarda il riscaldamento, possiamo optare per un metodo diverso dal solito; infatti, si tratta di installare una stufa ad accumulo di calore, un sistema molto utilizzato nelle baite di...
Bricolage

Come installare una stufa a legna in garage

Recentemente il garage è stato rivalutato. Sia per questioni di spazio, sia per la comodità di un luogo tranquillo subito fuori casa, il garage ormai non è più solo un luogo in cui parcheggiare la propria auto. Può essere utilizzato, infatti per...
Bricolage

Come realizzare una stüa

La stüa altro è un locale situato all'interno all'abitazione, che è caratterizzato dal fatto di essere rivestito interamente di legno: si tratta di una tipica costruzione delle valli alpine. Il suo nome deriva dal tedesco 'stüßè, che significa stufa;...
Bricolage

Come fare una torcia identica a quella dei film

Innanzitutto spieghiamo esattamente cos'è una torcia: una torcia è sostanzialmente un bastone di media lunghezza coperto, solitamente, di lino attorcigliato con cui si può illuminare un'area buia. Veniva usato nei tempi antichi, e prima della scoperta...
Bricolage

5 consigli per costruire una legnaia esterna

Abbiamo comprato una stufa a legna e vogliamo quindi dotarci di una legnaia. Non sappiamo però da dove iniziare e abbiamo paura di commettere degli errori. Le legnaie però non sono tutte uguali, così come la legna da conservare e la sua quantità....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.