Come recuperare delle vecchie fioriere

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

In questi ultimi anni, un po' per necessità e un po' per evitare di inquinare l'ambiente, la parola d'ordine sembra essere riciclo. Tuttavia, il nostro pianeta non è più in grado di sostenere i ritmi di vessazione cui lo sottoponiamo. Ogni oggetto che buttiamo potrebbe avere una seconda vita, spesso anche migliore della precedente. Il consiglio è quindi di pensare sempre ad una nuova destinazione d'uso per qualsiasi oggetto che pensiamo di cestinare. In questa guida ci occuperemo di vecchie fioriere. Proprio quelle che si vedono esposte sulla maggior parte dei balconi e terrazzini italiani. Procuriamoci dunque i pochi materiali e gli strumenti necessari e, seguiamo attentamente gli utili consigli nei passi a seguire su come recuperare delle vecchie fioriere.

26

Occorrente

  • acqua, spugna, retina metallica, vecchi fogli di giornale, guanti da giardiniere
36

Per recuperare delle vecchie fioriere, naturalmente potremo recarci nei mercatini rionali dell'usato, dove è possibile reperire oggetti interessanti pieni di storia. Capita spesso di vedere oggetti antichi vicino i bidoni della spazzatura. Non tutti siamo rapiti dagli oggetti antichi che col tempo assumono sempre più valore! Recuperate le fioriere, infiliamo un paio di guanti da giardiniere. Nel nostro caso abbiamo utilizzato un paio di guanti usa e getta di plastica (come quelli utilizzati nei distributori di benzina) anche se sono molto meno resistenti dei guanti da giardinaggio. Fondamentale è allestire un piano di lavoro su cui stenderemo alcuni fogli di vecchi giornali.

46

Per recuperare delle vecchie fioriere, facciamo cadere la terra dei nostri vasi sui fogli di giornale. Quasi sicuramente il terriccio risulterà compattato e secco. Se riteniamo che il terreno sia ancora fertile possiamo riutilizzarlo, altrimenti, come nel nostro caso, possiamo gettarlo via negli appositi bidoni. Prendiamo ora i vasi e i sottovasi in plastica e dopo, mettiamoli sotto l'acqua corrente. Diamogli una prima breve pulita utilizzando una vecchia spugna poi, laviamo accuratamente sia l'interno che l'esterno con una spugnetta e del detersivo per piatti.

Continua la lettura
56

Per ultimare il recupero di vecchie fioriere, passate ora a pulire la fioriera in metallo. A questo punto prendete un retino metallico e grattiamo via, delicatamente e senza rovinare, lo sporco più resistente. Non serve essere troppo aggressivi, verrà via da sè. Ripetiamo la stessa operazione per la fioriera metallica, in modo da eliminare eventuali incrostazioni. Successivamente, mettiamo ad asciugare il vaso, il sottovaso e la fioriera metallica in un luogo fresco e ventilato. In questo modo avremo recuperato delle vecchie fioriere rendendole (quasi) come nuove!

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

5 idee per realizzare delle fioriere

Chi ha un bel balcone o un giardino, che sia grande o che sia piccolo, è sempre bello adornarli con dei fiori. Ancora più bello quando si ha una balconata che permette di esporre i fiori e mostrarli ai passanti, oppure se non è possibile esporli metterne...
Casa

Come creare fioriere con materiale di riciclo

Gli appassionati del giardinaggio e del fai da te non possono fare a meno di fioriere costruite con le proprie mani. Il giardinaggio è sempre più un hobby diffuso, e chi ama le piante ne avrà sicuramente tantissime e magari non sa dove metterle perciò...
Altri Hobby

Come trasformare degli pneumatici in fioriere

L'arte del riciclaggio è oggigiorno diffusa ed apprezzata. Sempre con maggior frequenza si decide di dare una seconda vita ai materiali di scarto che, con un po' di fantasia, possono essere trasformati in veri e propri oggetti d'arredamento o di utilità....
Giardinaggio

Come coltivare fiori sul balcone

Il verde, le piante ed i fiori, riescono a rendere qualsiasi luogo più accogliente, armonioso e rilassante. Tuttavia, per tutti coloro che abitano in città, anche se amanti della natura, possedere e curare un giardino in prossimità di casa rappresenta...
Casa

Consigli di progettazione di una panchina in muratura

La panchina è un complemento d’arredo che caratterizza giardini, balconi ma anche ambienti interni di un'abitazione. Comunica accoglienza ed ospitalità e permette di realizzare nel giardino una zona dedicata al relax ed al riposo. Vedendo una panchina,...
Bricolage

Come realizzare una fioriera con piastrelle

Le fioriere in commercio sono di solito in plastica oppure, quelle più resistenti, sono in cemento. La loro funzione oltre ad ospitare le nostre piante è di rendere il giardino più accogliente e ben organizzato. Ecco perché cercheremo di dare un tocco...
Casa

Come creare un salottino con i pallet

Arredare la casa con materiali di riciclo è diventato sempre più diffuso, specie se si tratta del legno. A tale proposito, un materiale del genere che si presta per particolari elaborazioni, è quello con cui vengono realizzati i pallet. Queste strutture,...
Bricolage

Come riutilizzare le bottiglie di plastica

A causa della senescenza degli impianti idrici nelle nostre città sempre più persone non si fidano più dell'acqua che sgorga dai rubinetti delle nostre abitazioni e questo è il motivo per cui si affidano sempre più spesso alle acque in bottiglia....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.