DonnaModerna

Come recuperare l'acqua piovana con sistemi fai da te

Di: Team O2O
Tramite: O2O 23/08/2022
Difficoltà:facile
15

Introduzione

Come recuperare l'acqua piovana con sistemi fai da te

Perché recuperare l'acqua piovana

Recuperare l'acqua piovana è un'azione molto importante perché aiuta ad evitare gli sprechi. Ad esempio, possiamo riutilizzarla per innaffiare i fiori su un balcone oppure il giardino, risparmiando sulla bolletta e facendo del bene per l'ambiente. Oltre a ciò, l'acqua piovana non contiene calcare, e quindi può essere utilizzata per scopi domestici senza preoccupazioni.

25

Utilizzi dell'acqua piovana

Recuperare l'acqua piovana porta senz'altro moltissimi benefici. Si può utilizzare per la pulizia della casa o per il bucato, dopo un apposito filtraggio, oppure per lo scarico del WC. Può anche essere usata per innaffiare l'orto ed il giardino, oppure per lavare l'automobile senza consumare l'acqua pubblica, risparmiando molto sulla bolletta. Infine, se i sistemi di raccolta sono adeguati, si può utilizzare l'acqua piovana anche per lavarsi.

35

Metodo fai da te per raccogliere l'acqua piovana

Costruire con le proprie mani un impianto di raccolta è semplice e veloce. Ad esempio, sfruttando i condotti pluviali già esistenti (come le grondaie), si può far confluire l'acqua in un apposito contenitore. La scelta del serbatoio è soggettiva, mentre la sua posizione deve essere studiata con cura, in modo da massimizzare l'effetto della gravità dell'acqua che cade. Si può dotare il contenitore anche di un rubinetto, in modo da poter prelevare con facilità l'acqua nel momento del bisogno.

Continua la lettura
45

Recuperare l'acqua con una bottiglia

Per recuperare l'acqua piovana con sistemi fai da te si possono anche utilizzare delle semplici bottiglie. Si può inserire un imbuto nella bottiglia, e posizionarla ad esempio sotto lo scarico di una grondaia. Se invece vogliamo realizzare un sistema più complesso, si possono prendere due bottiglie, e tagliare i tappi tenendo solamente le ghiere. A questo punto si taglia una delle due bottiglie perfettamente a metà, in modo da creare una sorta di imbuto. Infine, unendo i due tappi con del nastro isolante ed avvitandoli alle bottiglie, si ottiene un sistema formato da una bottiglia con annesso imbuto.

55

Sistemi complessi per il recupero dell'acqua

Per chi cerca un impianto per il recupero dell'acqua più complesso e professionale, esistono numerose soluzioni in commercio. Si possono acquistare tutti i componenti necessari, ed installarlo in autonomia seguendo le istruzioni che si trovano comodamente in rete. Questi sistemi, oltre a recuperare l'acqua, permettono di filtrarla e conservarla per molto tempo in modo da utilizzarla in caso di bisogno. Esistono moltissimi impianti, da scegliere in base alle esigenze e necessità di ogni abitazione.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come evitare la formazione di ristagni acqua nel prato

Il prato che circonda la propria casa ha necessità di essere mantenuto sempre verde, sia in estate che nei mesi piovosi. Ciò in quanto un giardino in perfetta salute permette la coltivazione e la crescita di molte piante ornamentali, oltre ad essere sinonimo...
Giardinaggio

Come eliminare le zona a ristagno d'acqua nel prato

Dopo una violenta ed improvvisa precipitazione, specie se susseguente ad un lungo periodo siccitoso, è possibile che nel prato si formino una o più aree caratterizzate da un ristagno d'acqua, simili a grandi pantani. Il terreno del nostro giardino può...
Giardinaggio

Come recuperare una pianta appassita

Le piante in contenitori hanno esigenze di irrigazione diverse da quelle coltivate nel terreno, ma in generale, lasciare asciugare una pianta provoca avvizzimento, caduta delle foglie e morte finale. Se trovi le tue piante appassite dalla mancanza d'acqua,...
Giardinaggio

Come utilizzare le sfere d'acqua per piante

Le sfere d'acqua per piante rappresentano delle piccole palline decorative a base di acqua, le quali possiedono un aspetto veramente piacevole (grazie alle varianti di colore esistenti in commercio) e hanno la funzione di mantenere sia freschi che intatti...
Giardinaggio

Idrocoltura: cosa serve per coltivare le piante in acqua

La tecnica di coltivazione delle piante in acqua è anche detta idrocoltura. E' una tecnica pratica da fare in casa che non richiede molto impegno. Poiché il nutrimento delle piante è garantito dall'acqua, al posto del terreno, per mantenere...
Giardinaggio

Come Utilizzare Le Perle D'Acqua

Le perle d'acqua sono delle palline composte da un materiale idrofilo gli conferisce la capacità di accumulare una grande quantità d'acqua. Questi polimeri, infatti, riescono ad ingrandirsi da un diametro di un paio di mm fino a qualche centimetro e possono...
Giardinaggio

Come evitare i ristagni di acqua nei vasi

Tra le minacce piú diffuse nei giardini e nelle terrazze, ci sono i ristagni di acqua nei vasi. Questo fenomeno può causare diverse malattie alle piante e, in alcuni casi, può farle morire precocemente. Esistono tuttavia dei piccoli accorgimenti per evitare...
Giardinaggio

Come coltivare il giacinto d'acqua

Il giacinto d'acqua è una pianta acquatica galleggiante che cresce sulla superficie di fiumi, laghi e canali. La pianta è costituita da cespi fogliosi non radicati al suolo, ma che si mantengono in superficie con l'ausilio dei piccioli delle foglie....