Come regolare il deragliatore posteriore

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
111

Introduzione

Spesso si pensa, erroneamente, che solamente i ciclisti professionisti o i meccanici possano essere capaci di regolare il deragliatore posteriore, invece le cose non stanno fortunatamente così. In realtà, infatti, è un'operazione che viene spiegata in maniera minuziosa nei manuali acclusi alle bici, e già questo significa che si può effettuare in totale autonomia. Innanzitutto bisogna sapere che il cambio delle Mountain bike è di tipo indicizzato, ovvero la levetta che comanda il cambio produce dei click corrispondenti ai vari rapporti innestati. Tuttavia, può accadere che questo meccanismo vada fuori fase e, a questo punto, non si può far altro che cercare di porvi rimedio, provvedendo alla sua regolazione. Attraverso i passi di questa guida ci occuperemo proprio di capire come possiamo andare a regolare il deragliatore posteriore in maniera del tutto autonoma, ma efficace e con un notevole risparmio di denaro.

211

Occorrente

  • brugole 4-5-6 mm
  • cacciavite con taglio a croce o piatto
  • chiavi inglesi 8-10 mm
311

La prima cosa da fare, prima di iniziare la procedura di regolazione del deragliatore, è montare la bici su un apposito trespolo, affinché la ruota posteriore risulti sollevata e si possa "operare" in tutta libertà. Sarebbe meglio che la bici non venisse posizionata capovolta, perché in tal caso potrebbe entrare in gioco il peso del deragliatore posteriore, modificando la regolazione. Una volta posizionata la bici, possiamo iniziare a lavorarci su.

411

Iniziamo facendo ruotare le pedivelle per portare la catena sulla guarnitura media, e poi portiamo il deragliatore sul pignone "baby", utilizzando comando presente sul manubrio. Verifichiamo quindi la tensione del cavo del deragliatore, cioè di quel filo d'acciaio che lo connette al manubrio, che dovrà essere teso ma non troppo; in caso contrario interveniamo allentando o meno il fermacavo a mano, senza usare delle pinze, e chiudiamo, infine, con la chiave adeguata.

Continua la lettura
511

A questo punto entrano in gioco due piccole viti, situate su tutti i cambi nella parte posteriore, che servono a regolare il fine corsa inferiore, corrispondente al primo ingranaggio, e il fine corsa superiore, corrispondente all'ultimo ingranaggio, cioè quello più grande. Queste viti, in genere, sono indicate da una H (High, che è la corrispondenza dell'ingranaggio più piccolo) e una L (Low, che è quella del più grande). La regolazione delle due viti consentirà di ottenere una perfetta centratura della catena sia sull'ingranaggio più piccolo che sul più grande, e sarà proprio questo che determinerà la precisione del cambio. La vite di registro superiore serve a regolare il perfetto allineamento tra la puleggia superiore e il primo ingranaggio, mentre quella inferiore ha il compito di garantire il perfetto allineamento tra la puleggia superiore del cambio e l'ingranaggio più grande.

611

Se abbiamo necessità di lavorare sull'ingranaggio, ma catena non ubbidisce, dovremo andare ad agire sulla vite di regolazione dell'ingranaggio più piccolo, quella posta in genere sopra: la sviteremo fino a quando otterremo la discesa della catena sul primo ingranaggio, e la relativa centratura, mentre agiremo sull'altra vite, quella di registro inferiore, che regola lo stop del pignone più grande. Siccome svitarla potrebbe causare il deragliamento della catena, che arriva quasi a cadere tra l'ingranaggio più grande e la ruota, per evitare danni sarà necessario procedere con molta attenzione durante la regolazione, perché la catena dovrà giungere proprio all'ingranaggio più grosso, ma non oltre.

711

Vediamo ora in che modo dobbiamo procedere. Innanzitutto bisogna girare la vite L (low), pedalando piano e facendo attenzione a non far cadere la catena dai pignoni. Essa dovrà girare in modo perfetto sul pignone piccolo, senza creare suoni fastidiosi. Se così non fosse, dovremo provvedere a ruotare di 1/4 di giro alla volta. Adesso, continuando a ruotare le pedivelle, portiamo il deragliatore sul pignone maggiore, utilizzando il comando sul manubrio; ancora una volta non dovranno verificarsi dei rumori da parte della catena nel momento in cui andremo a ruotare con le pedivelle. Se non dovesse girare perfettamente sul pignone grande come invece dovrebbe, continuiamo a ruotare di 1/4 di giro alla volta H, pedalando piano, spingendo fino a quando la catena girerà perfettamente senza arrivare a cadere. A questo punto il deragliatore dovrà essere portato sul secondo pignone dal basso e, come sempre, la ruota dovrà girare in maniera adeguata. Andiamo quindi a spingere sul comando del deragliatore accennando un cambio sul terzo pignone, in questo modo la catena dovrà tentare di andare sul terzo pignone senza pero riuscire a farlo.

811

Qualora al nostro accenno di cambiata la catena saltasse direttamente sul terzo pignone, dovremo servirci della ghiera di plastica nera, situata nel punto di ingresso del cavo nel deragliatore, perché è proprio questa che ci permetterà di modificare il "tiro" del cavo di comando. Dovremo, dunque, procedere col ruotare la ghiera di 1/4 di giro in senso orario, allentando finché essa cercherà inutilmente di cambiare. Se, invece, di fronte alla nostra manovra essa la ignorerà, dovremo andare a ruotare la ghiera di 1/4 di giro in senso antiorario, in modo da poter aumentare il tiro. Durante la registrazione dobbiamo sempre assicurarci che il cavo "riprenda il tiro" dopo ogni modifica che avremo compiuto.

911

Come potete notare, se avete dimestichezza con le varie componendi della bici, non avrete alcun problema nell'eseguire questa procedura, sempre seguendo scrupolosamente le indicazioni presenti sul manuale. Se, invece, non avete una grande manualità, se vi sono rimasti dei dubbi, oppure temete di danneggiare la nostra bici, non vi resta altro da fare che rivolgervi a un esperto, in modo che possa svolgere l'operazione in totale sicurezza, procedendo col regolare il deragliatore posteriore nel migliore dei modi, senza causare ulteriori problematiche.

1011

Guarda il video

1111

Consigli

Non dimenticare mai:
  • take it easy
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Hobby

Come lubrificare una bici da corsa

Le biciclette soprattutto quelle da corsa, hanno bisogno di una periodica lubrificazione, per evitare che il grasso presente nelle parti meccaniche e soprattutto nella catena di trazione, esaurendosi possa usurarli. In questa guida, forniamo alcune indicazioni...
Altri Hobby

Come costruire una turbina idroelettrica

Cercare il modo migliore e più economico per sfruttare l'energia elettrica sembra essere diventata una mania degli ultimi tempi. Infatti molte sono le risorse alternative per rifornirsi di energia elettrica, come i pannelli solari e quelli fotovoltaici....
Materiali e Attrezzi

Come dimensionare una ruota dentata

Se abbiamo l'hobby per la meccanica, e magari intendiamo realizzare con un tornio da banco una ruota dentata oppure rettificarne una simile, per essere sicuri che a lavoro ultimato ingrani perfettamente con i pignoni di altre ruote, è necessario controllare...
Giardinaggio

Come pulire la barra della motosega

Chi lavora quotidianamente con la motosega lo sa bene, quanto è antipatico ma semplice, doverla ripulire ogni qual volta è necessario. Se però siete alle prime armi con un attrezzo del genere, vi sembrerà non solo antipatico ma anche difficoltoso....
Altri Hobby

Come sostituire la camera d'aria della bici

Gli appassionati di ciclismo, hanno maggiore dimestichezza quando si tratta di intervenire sulla bici per qualche piccolo lavoretto di manutenzione. Per i neofiti invece possono apparire molto difficoltosi come ad esempio se si tratta di sostituire la...
Materiali e Attrezzi

Come lubrificare la catena della bici da corsa

I dispositivi meccanici come si sa vanno sempre manutenuti al meglio per funzionare correttamente. Non fa eccezione la bicicletta; tanto più se si tratta di un mezzo da corsa, utilizzato per svago o per competizione. In questa guida parleremo, in particolare,...
Materiali e Attrezzi

Come avere sempre efficente una motosega

La motosega è sicuramente un attrezzo fondamentale per chiunque voglia tagliare la legna velocemente e con agilità. Questo strumento garantisce delle ottime prestazioni, ed è proprio per questo che andrebbe tenuto nella maniera più corretta possibile....
Bricolage

Come costruire un monopattino a motore

Molti di noi, nella nostra infanzia, abbiamo usato un monopattino, un'alternativa per chi non aveva disponibilità economica tale da comprare una bicicletta. Inizialmente la struttura era completamente in legno con le due rotine poi, con il passare del...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.