Come regolare la saldatrice ossiacetilenica

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Una saldatrice ossiacetilenica è appunto una saldatrice che riesce a fondere il metallo, e di conseguenza unire o tagliare, in base alle necessità, grazie alla fiamma che si crea mescolando tra loro l'ossigeno e l'acetilene. L'acetilene è il combustibile, mentre l'ossigeno è il comburente. Viene preferito l'acetilene rispetto agli altri gas perché riesce a sviluppare una temperatura della fiamma più alta, sui 3200° C. Per saldare con la saldatura ossiacetilenica si ha sempre bisogno di un materiale d'asporto, che una volta sciolto va a unire i pezzi da saldare tra di loro. Inoltre se si vuole tagliare con la ossiacetilenica, basta cambiare il beccuccio dalla quale esce la fiamma, e regolarla a dovere.
Vediamo di seguito come regolare la saldatrice ossiacetilenica per ottenere il massimo.

25

Prima di accenderla pulite l'ugello del beccuccio. Questa operazione andrebbe svolta periodicamente per evitare che l'ugello si otturi completamente. Per pulirlo basta usare una lama tonda a grana fine. Quindi assicuratevi che i due tubi, dell'acetilene e l'ossigeno, siano fissati bene al cannello, e che le relative valvole siano chiuse completamente, per evitare la fuoriuscita dei gas.
Ora aprite le valvole delle bombole, sia dell'ossigeno che l'acetilene. Apritele per bene, intanto poi andrete a regolare la quantità da utilizzare sul cannello.

35

In base alle vostre necessità potete usare un cannello da saldatura o taglio.
Per quanto riguarda quello a saldatura, ha solo due valvole che regolano la quantità dei gasi utilizzati. Per accendere la fiamma, aprite di pochissimo la valvola dell'acetilene, e quindi accendetela con un fiammifero. Se tutto va bene dovreste vedere una fiamma dal colore arancione e rosso, che emette un fumo nero che puzza. Ora aprire lentamente la valvola dell'ossigeno e dovreste notare un cambiamento nella fiamma. Il fumo nero dovrebbe scomparire, e alla base del beccuccio dovrebbe formarsi una punta bianca con intorno un alone blu.

Continua la lettura
45

Il cannello del taglio è diverso, invece di avere due tubi, ne ha tre, oltre ad avere un grilletto che una volta premuto fa uscire più ossigeno dl terzo tubo.
Per accenderlo dovete seguire lo stesso procedimento descritto per la saldatura, ovvero prima aprire di poco la valvola del combustibile, e poi del comburente, fino a creare una fiamma con la punta bianca. Quando andrete a tagliare noterete che premendo il grilletto la fiamma diventa più corta e rumorosa. È normale in quanto aumenta la sua temperatura e permette di tagliare materiali come il ferro e simili leghe.

55

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come Eseguire L'Accensione Del Cannello Per La Saldatura Ossiacetilenica

Quando si eseguono lavori su materiali metallici può succedere di dover eseguire tecniche particolari. Molti pensano che alcuni tipi di lavorazioni siano possibili solo all'interno di officine professionali, ma non sempre è così. Facciamo l'esempio...
Materiali e Attrezzi

Come utilizzare la saldatrice a filo

La saldatrice a filo si differenzia da quella a gas, perché possiede un nucleo per proteggere la saldatura dall'ossidazione durante il raffreddamento. Inoltre l'apparecchio, può essere facilmente utilizzato in spazi all'aperto, perché il flusso...
Materiali e Attrezzi

Come Preparare Al Lavoro La Saldatrice Elettrica Ad Arco

La saldatura elettrica ad arco viene impiegata in particolare nell'edilizia ed in meccanica per lavori di precisione. Avviene ad alte temperature (circa 3000°C) e per tale motivo richiede cautela e strumenti di protezione personale adeguati. Questa tecnica...
Materiali e Attrezzi

Come Unire Il Ferro Con La Saldatrice Ad Arco

I metalli presenti in natura, o ricavati dalla fusione di più elementi metallici lega), sono molteplici. In relazione alla tipologia di metallo, si avrà un punto di fusione differente ed in relazione a questo, andranno utilizzati metalli di saldatura...
Materiali e Attrezzi

Come costruire una saldatrice a stagno fai da te

È possibile notare come oggi sia sempre più diffuso il mondo del fai da te, che vede impegnate milioni di persone ogni giorno nella realizzazione di particolari oggetti. Le persone sono diventate così tanto abili da realizzare autonomamente addirittura...
Materiali e Attrezzi

Come costruire una saldatrice a punti

A volte i propri hobby sono fare degli interventi di riparazione in casa, nel garage oppure in giardino. In molti casi occorre un attrezzo per saldare il ferro: la saldatrice a punti. Quest'ultima è composta da due chiodi che posti uno sull'altro generano...
Materiali e Attrezzi

Come utilizzare una saldatrice in sicurezza

Il mondo del lavoro è costituito, da come ben sapete, da tantissimi attrezzi che contribuiscono alla realizzazione di ciò che si sta costruendo o progettando. Senza di essi tanti mestieri non si potrebbero svolgere, proprio perché necessitano del loro...
Materiali e Attrezzi

Saldatrice a elettrodo: consigli per l'uso

La saldatura a elettrodo è sicuramente una delle più usate al mondo, sia per la sua grande versatilità, sia per i costi contenuti delle apparecchiature necessarie.La saldatrice a elettrodo può essere usata per svariate lavorazioni, e saldature su...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.