Come regolare la valvola del gas della caldaia

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
18

Introduzione

Con questa guida vedremo, in linea teorica, come regolare la valvola del gas della vostra caldaia. Si ricorda che le operazioni che andremo ad indicare sono operazioni molto delicate. Consigliamo quindi di ASTENERSI DAL FAI DA TE se non si è supportati da personale autorizzato e competente, ne va della sicurezza dell'utente e della caldaia stessa.

28

Occorrente

  • libretto di istruzione della caldaia
  • micromanometro
  • chiave inglese
  • cacciavite con punta piatta
38

Consultare il libretto di istruzioni della caldaia

Per prima cosa munitevi di libretto di istruzioni, al suo interno troverete informazioni utili relative al posizionamento della valvola e alle potenze massime e minime in base al tipo di gas con cui viene alimentata la caldaia (G20 se l'alimentazione è METANO; G30 per il GPL e così via...)

48

Preparazione della valvola

Ogni caldaia ha il suo tipo di valvola ma, nella maggior parte dei casi, le valvole hanno dei componenti comuni. Per prima cosa togliete il tappo a protezione della valvola. Troverete quindi una vite, spesso di materiale plastico colorato, che si trova al centro della bobina del modulatore, con la quale regolerete la pressione minima. Al suo esterno troverete un dado con cui regolare la pressione massima.

Continua la lettura
58

Regolazione della pressione massima

Come prima cosa collegate un micromanometro alla presa di pressione che si trova a valle della valvola stessa. Fatta questa semplice operazione dovrete portare la caldaia alla sua massima potenza. Per farlo potete far scorrere abbondantemente l'acqua sanitaria dopo aver regolato il termostato al massimo, oppure, attivare l'impianto di riscaldamento (solo se si è certi che sia ben freddo, quindi spento da almeno 12 ore). A questo punto, se la pressione indicata dal micromanometro è inferiore a quella riportata come massima sul libretto di istruzioni, prendete una chiave inglese e agite sul dado esterno fino a che i valori non coincidono.

68

Regolazione della pressione minima

Una volta regolata la pressione massima di esercizio dobbiamo regolare la minima. Per far questo bisogna, innanzitutto, regolare il termostato della caldaia al minimo ed aspettare qualche minuto affinché l'impianto si assisti. Passato questo tempo, si verifica nuovamente il micromanometro. Se la lettura non corrisponde al valore indicato nel libretto di istruzioni, con un cacciavite dalla punta piatta, si regola la vite in plastica centrale, fino al raggiungimento della pressione documentata sul libretto.

78

Conclusione dell'intervento

Una volta effettuati i passaggi sopra riportati, sganciate il micromanometro e riposizionate i tappi di protezione della valvola, avendo cura di controllare che non ci siano eventuali fughe di gas. Regolate ora i termostati dell'acqua sanitaria e di riscaldamento sul livello desiderato.

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Data la delicatezza della procedura, si consiglia di rivolgersi a personale competente ed autorizzato.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come regolare i bruciatori dei fornelli a gas

Alcune volte accade che il gas non è regolato bene, per cui la fiamma risulta troppo bassa oppure alta, quindi è necessario procedere con la regolazione dei bruciatori. Questa operazione in genere si compie in fase di costruzione e montaggio, ma se...
Casa

Come fare la regolare manutenzione ad una caldaia in Piemonte

La Regione Piemonte, con apposita Delibera della Giunta Regionale n. 35-9702 del 2008 ha recepito le disposizioni attuative della Legge regionale n. 13 del 2007 circa le "Disposizioni in materia di rendimento energetico nell'edilizia" per incentivare...
Casa

Come Sostituire La Vecchia Termocoppia Della Caldaia

Quando si tratta della caldaia di casa, dobbiamo prestare attenzione a diverse componenti, che gustandoci potrebbero lasciarci nei pasticci. La termocoppia è uno di questi. Si tratta di un componente di sicurezza molto importante, il quale deve chiudere...
Casa

Come pulire il vaso di espansione di una caldaia

Molto spesso nella nostra abitazione ci troviamo a dovere eseguire alcuni piccoli interventi di manutenzione in modo da garantire sempre il perfetto funzionamento di ogni impianto ed elettrodomestico. Tuttavia per eseguire questi interventi, molto spesso...
Casa

Come cambiare i sali alla caldaia

Il calcare può andare a compromettere il corretto funzionamento di una caldaia, in conseguenza di ciò cambiare i sali anti calcare che si trovano nel filtro generalmente collocato sotto la caldaia è semplice, e tale procedura richiede anche poco tempo,...
Casa

Come riparare perdite d'acqua dalla caldaia

Tutte le caldaie sono dotate di un tubo di uscita speciale della pressione; è un piccolo punto di collegamento nel lato della caldaia che non presenta accessori aggiuntivi e che occasionalmente gocciola (ciò consente la fuoriuscita della pressione all'interno...
Casa

Come installare una valvola termostatica

Le valvole termostatiche sono componenti accessorie volte alla regolazione del flusso d'acqua ai radiatori degli impianti di riscaldamento. Rispetto alle valvole a comando manuale, infatti, consentono di mantenere stazionaria la temperatura di ciascun...
Casa

Come accedere al bruciatore della caldaia per eseguire interventi su di esso

La caldaia è un elettrodomedticoo presente ormai in ogni casa. Questo strumento si è sostituito ai vecchi scaldabagni e alle bombole a gas ormai in disuso in quanto pericolosi e dall'alto consumo energetico. Ormai le caldaie sono diventati strumenti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.