Come Restaurare Davanzali Rovinati

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

I davanzali delle finestre spesso assumono un aspetto poco gradevole poiché l'umidità si infiltra sotto il rivestimento, e anche se è inclinato verso l'esterno potrete avere dei problemi quando fa molto freddo. In ogni caso si raccomanda una manutenzione preventiva, impermeabilizzandoli e verniciandoli accuratamente. A tale proposito ecco una guida con alcuni consigli utili su come restaurare dei davanzali rovinati, e cosa usare per ottimizzare il risultato.

26

Occorrente

  • punteruolo, scalpello o taglierino, mastice da legno, spatola, carta vetrata, vernice
36

Se l'intero davanzale è messo male, dovreste chiamare un falegname che ne metta uno nuovo, perché è un lavoro complicato che richiede una certa competenza. Se sono marcite solo alcune piccole zone dovete ripararlo al più presto, prima che peggiori. Prima di tutto dovete frantumare e rimuovere la zona marcia con il taglierino o un piccolo scalpello, accertandovi di togliere tutto il legno ridotto decisamente male.

46

Eliminate i funghi che provocano il marciume usando un prodotto fungicida, o versateci sopra della candeggina, se la superficie è piatta. Riempite il rappezzo con mastice da legno o epossidico. Se la cavità è profonda, fatelo a più riprese, aspettando un po' di tempo tra un'applicazione e l'altra. Assicuratevi che il mastice penetri in ogni crepa. Applicate un preservante chimico trasparente seguendo le dovute precauzioni. Aspettate 24 ore, poi rivestite il rappezzo con olio di lino, in modo da impedire al mastice di seccare troppo e ritirarsi. Una volta asciutto, date una mano di fondo, dipingete e rifinite il davanzale con un colore che si armonizzi con il telaio della finestra. Se invece il davanzale della vostra finestra appare con delle scheggiature e soprattutto con crepe piuttosto ampie e profonde, potete restauralo usando del mastice bicomponente di tipo epossidico specifico per marmi e ceramiche.

Continua la lettura
56

L'applicazione va fatta con una spatola e poi subito dopo bisogna pulire la parte con un panno leggermente bagnato in acqua. In tal modo ad essiccazione avvenuta, con c'è bisogno di rimuovere le croste bensì soltanto lucidare la parte con della cera oppure con un trapano elettrico dotato di una cuffietta di peluche. Tuttavia è importante sottolineare che questa pasta è possibile anche carteggiarla o limarla e quindi è davvero un prodotto ideale per ottimizzare il risultato, visto che lo usano da anni i restauratori di marmi e ceramiche, e che inoltre è anche possibile rendere dello stessa tonalità del davanzale aggiungendovi del colore a base di tempere.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come restaurare lampadario in ferro battuto

Siamo ben propensi ad utilizzare in questo articolo, il metodo del fai da te, attraverso il quale poter essere in grado d'imparare come e cosa fare per poter restaurare un vecchio lampadario in ferro battuto. Ora mai in casa, specie se è moderna, questo...
Casa

Come restaurare un letto antico

Maestosi ed imponenti i letti antichi in legno, ferro battuto oppure ottone campeggiavano nelle camere da letto dei nostri nonni e bisnonni. Ricchi di dettagli singolari, costituivano il principale ed il più prezioso complemento della casa. Possedere...
Casa

Come Restaurare Un Vecchio Comodino

Generalmente, la maggior parte delle volte che un mobile con il passare del tempo si rovina, tendiamo a buttarlo via ed acquistarne uno nuovo, spendendo prima di tutto moltissimi soldi ed inoltre avremo creato rifiuti inutili. Per risparmiare qualcosa,...
Casa

Come Restaurare Una Specchiera

Le specchiere, in special modo quelle di antica lavorazione, hanno un valore economico ed affettivo davvero notevole. Sembra quasi che possiedano un fascino ed un'anima che nessun altro complemento d'arredo di moderna finitura è in grado di vantare....
Casa

Come restaurare un pavimento in cotto fiorentino

Quando si parla di ristrutturare casa, si pensa subito al peggio, ovviamente, da un lato è presente la parte economica e dall'altro il disturbo che può causare. Purtroppo, però, se si evita un disagio, non si può evitare anche il secondo, vale a dire,...
Casa

Come restaurare una vecchia poltrona

Il recupero di vecchi oggetti è senza ombra di dubbio un'opera di notevole pregio. Questo perché, oltre all'eventuale riutilizzo, avremo la possibilità di cimentarci in una operazione che ci permetterà di sfruttare la nostra fantasia, la nostra manualità,...
Casa

Come restaurare una base per lampada

L'arte del restauro ha un fascino davvero particolare. Oltretutto, è di facile realizzazione. Con i giusti suggerimenti, si può lavorare a qualsiasi oggetto ormai obsoleto o rovinato e tentare di dargli una nuova vita. Talvolta, un vecchio mobile scheggiato...
Casa

Come restaurare un tavolo laccato

Quando si sceglie di abbellire la propria casa con mobili particolarmente pregiati e delicati, si ha poi paura di utilizzarli per non correre il rischio di rovinarli con colpi o graffi accidentali. Alcuni tipi di vernice sono inoltre particolarmente sensibili...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.