Come restaurare il legno antico

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Se possedete un mobile in legno e desiderate ricondurlo a nuovo splendore, vi basterà solo un pizzico di creatività e qualche indicazione giusta su come procedere nel modo più corretto. Il legno antico si presta in modo particolare ad essere restaurato. In questa guida vogliamo proporvi come restaurare in modo efficace, rapido e veloce il legno antico.

26

Occorrente

  • Mobile in legno antico, guanti, gel per sverniciare, carta vetrata, telo, anti tarme spray, pennello con punta pianta, nastro adesivo, gommalacca, spugna di metallo, cera per legno.
36

Riconoscere il tipo di legno

Come primo passo dobbiamo riconoscere il tipo di legno che intendiamo restaurare. Bisogna quindi capire l'epoca al quale risale ed il suo stile. In questo modo capiremo che tipo di rinnovo eseguire, perché è possibile fare ad esempio un restauro conservativo, cioè cercare di mantenere il mobile nelle condizioni più vicine allo stato attuale. In alternativa possiamo eseguire un restauro d'antiquariato, cercando di rendere lo stato del mobile il più vicino possibile a quello originario.

46

Effettuare la sverniciatura

Dopo aver verificato la condizione della patina del legno antico bisogna effettuare, se necessario, la sverniciatura. Per togliere le vecchie verniciature è consigliato usare un materiale in gel o liquido al fine di rispettare il legno. In seguito, utilizzando un pezzo di carta vetrata, possiamo levigare bene tutta la sua superficie. L'eliminazione dei tarli è di fondamentale importanza, perché sono questi i primi nemici dei mobili. Compriamo un telo e collochiamoci sopra il nostro mobile, iniziando a spruzzare il nostro prodotto anti tarme, magari stendendolo meglio con un pennello. Subito dopo chiudiamo il telo con del nastro adesivo e lasciamolo riposare in questa posizione per circa dieci giorni. Ora sarà opportuno individuare le parti deteriorate e quindi da sostituire. Poi iniziate il lavoro di restauro vero e proprio, seguendo le tappe che ora vi descriveremo.

Continua la lettura
56

Praticare la lucidatura

Per la pulizia di fondo bisogna effettuare dei passaggi: la pulizia, cioè rimuovere i residui di colla; la stuccatura, che consente di chiudere i piccoli fori; la carteggiatura, che svolge il compito di levigare il fondo ed infine la coloritura. La lucidatura è il passaggio preferito da molti: per effettuarla serve della gommalacca già pronta, un pennello dalla punta piatta ed una spugna di metallo. La lucidatura si realizza passando la spugna di metallo per le prime due volte che si utilizza la gommalacca e poi basterà continuare nell'operazione fino a quando non si otterrà il risultato voluto. La platinatura è l'ultimo intervento che si apporta sul legno: basta comprare la cera adatta ed avremo così terminato il nostro restauro.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Il telo con il quale coprite il mobile per l'operazione anti tarme deve essere di plastica per non far evaporare il prodotto spruzzato.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come restaurare un pianoforte antico

Il pianoforte, è uno strumento musicale davvero importante per i grandi musicisti. Avere un bel pianoforte in casa sia per chi è capace di suonarlo sia per chi ne apprezza e ne ascolta la musica è da sempre piaciuto a tutti. Se avete ereditato o acquistato...
Bricolage

Come restaurare i fregi in legno

Il legno è un materiale che spesso necessita di manutenzione, soprattutto se presenta dei fregi. Questi infatti col passare del tempo possono deteriorarsi. Pertanto è necessario intervenire adeguatamente. Seguendo questa guida potrete imparare a restaurare...
Bricolage

Come restaurare una carriola in legno

Se avete un bel giardino ed avete voglia di abbellirlo maggiormente con qualcosa di insolito, allora potreste prendere in considerazione l'idea di posizionare in qualche angolo una favolosa carriola in legno. Solitamente è conveniente acquistarla usata,...
Bricolage

Come restaurare un gazebo in legno

Far da soli in casa non significa soltanto notevole risparmio, ma possibilità di svago e di utile intelligente impiego del tempo libero. Per quanto riguarda l'arredo del proprio giardino, è risaputo che esso è esposto alle intemperie e al freddo, quindi...
Bricolage

Come Restaurare Le Impiallacciature Di Un Mobile Di Legno

L'arredamento in legno è sempre molto bello e affascinante, uno stile senza tempo e sempre di moda, nonostante esistano tantissimi modelli e tipologie diverse. Questo genere di mobilio acquista valore con il passare del tempo e, proprio per questo motivo,...
Bricolage

Come restaurare una vecchia cornice di legno

La maggior parte delle volte che dobbiamo eseguire alcuni piccoli interventi per riparare alcuni oggetti presenti nella nostra abitazione, preferiamo rivolgerci ad operai esperti per essere sicuri che il risultato finale sia sempre perfetto, ma spendendo...
Bricolage

Come Eseguire La Doratura A Guazzo Sulle Superfici Di Legno Antico

La doratura a guazzo si adotta nel restauro di piccole superfici, nei manufatti di pregio storico oppure artistico. Naturalmente, assumendo un professionista, questo sarà in grado di realizzare il lavoro come voi lo desiderate, in cambio di un compenso...
Bricolage

Come restaurare una cornice in legno

La cornice è l'oggetto di arredo definito "il più mobile dei mobili", poiché è l'oggetto d' arte più soggetto al gusto personale e quindi spostato e riadattato nel tempo, senza alcuno scrupolo, perché grazie alla sua funzione ornamentale è capace...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.