Come restaurare un comodino

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Molto spesso, una volta che i nostri comodini hanno fatto il loro tempo, non sappiamo più come riutilizzarli buttandoli via senza pensarci troppo. Subito in seguito ne cerchiamo di nuovi, che siano dall'aria retrò o di design spendendo anche tanto. Eppure nelle nostre case ne abbiamo molti. Certe volte senza accorgercene possediamo dei veri tesori. Con poca manualità e i giusti accorgimenti potremo trasformare i vecchi mobili completamente. Ogni mobile, da quello vecchio a sciupato, a uno che non soddisfa esteticamente i nostri gusti, si può trasformare. Prendiamo ad esempio un vecchio comodino che potrebbe nascondere molte potenzialità sotto questo punto di vista. Trasformare un vecchio comodino oltre a essere economico e divertente, può essere utile per farlo sembrare nuovo di zecca evitando di sbarazzarcene. Possiamo renderlo unico personalizzandolo secondo i nostri gusti. E per farlo non avrete bisogno d'altro che di pochi strumenti e un po' di volontà.
Continuando a leggere questa guida capirete passo dopo passo come restaurare un comodino.

27

Occorrente

  • Carta vetrata
  • Carta da cucina
  • Due pennelli
  • Vernice colorata
  • Telo da imbianchino
37

Se disponete di un garage si consiglia di lavorare li in quanto durante le operazione alzerete un po' di polvere rischiando di sporcare l'ambiente. Per iniziare portate il vostro mobile nel luogo di lavoro. Per evitare di danneggiarlo o graffiarlo, stendete un telo di nylon sul pavimento, cosi scivolerà meglio se pesante. Estraete durante l'operazione eventuali cassetti presenti. Ora prendete della carta vetrata e iniziate a grattarlo bene per levigare la sua superficie e togliere le eventuali vernici presenti. Quindi ripulitelo con un panno inumidito dalle polveri create. Lasciate asciugare il tutto. Ora scegliete il colore con cui desiderate verniciarlo e iniziate a farlo. Se scegliete la vernice bianca gli donerete uno stile in shabby scic. Mentre un colore fluo lo renderà un comodino moderno. Noterete che verniciare è un lavoro molto divertente. Finito la prima mano di vernice sul comodino, datela una anche agli eventuali cassetti.

47

Una volta passata la prima mano di vernice fate asciugare il tutto per bene. In seguito date una seconda passata. Quindi lasciate asciugare bene il tutto per almeno un giorno. Il giorno successivo utilizzate una vernice lucida. Sceglietene una che soddisfi i vostri gusti. Potete trovarne anche quelle che donano al legno l'effetto invecchiato. Per acquistarla recatevi presso un qualsiasi centro di bricolage. Una volta procurata date una prima mano passando sulla vernice già applicata.

Continua la lettura
57

Quando la prima mano si sarà asciugata, date una seconda, e l'ultima passata della vernice lucida. Vedrete che il mobile otterrà subito l'effetto che avete deciso di donargli. Come avete visto non era complicato per niente, e inoltre avete restaurato un mobile evitando di buttarlo.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Aspettate sempre che la vernice si asciughi bene prima di procedere con le operazioni

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come restaurare un mobile laccato

Con il passare del tempo i mobili laccati invecchiano rovinandosi in superficie. Inoltre, se trascurati si accumulano strati di sporco grasso scurendosi molto. Ma prima di passare alle maniere dure, provate a portarli nuovamente in vita. Evitando così...
Materiali e Attrezzi

Come restaurare un portaombrelli in ceramica

La ceramica è un meraviglioso materiale, molto sfruttato per creare dei soprammobili ed altri accessori per la casa. Con la ceramica si possono creare tantissime cose: piatti, bicchieri, vasi, soprammobili, ecc. Si tratta di un materiale molto particolare,...
Materiali e Attrezzi

Come usare la levigatrice per persiane

Se avete intenzione di restaurare delle persiane in PVC o in legno, potete intervenire con una levigatrice specifica che si rivela molto pratica e versatile ai fini dell'uso, e che consente di ottimizzare il risultato rendendo la struttura perfettamente...
Materiali e Attrezzi

Come proteggere i dipinti

Per proteggere i dipinti non dobbiamo avere per forza un' approfondita conoscenza delle opere d’arte e dei prodotti da utilizzare per la manutenzione, bensì bisogna individuare la causa che sta scatenato il deterioramento totale o parziale dell’opera....
Materiali e Attrezzi

Come preparare lo stucco in polvere

Di tanto in tanto capita di dover eseguire dei lavoretti di manutenzione all'interno della propria abitazione, come stuccare dei buchi nel muro, o qualcos'altro del genere. Se dovete restaurare pareti interne o esterne, mobili in legno, o del ferro potrete...
Materiali e Attrezzi

Come applicare la vernice dorata sulla cornice di uno specchio antico

Capita spesso di possedere in casa oggetti molto antichi, mobili che abbiamo ereditato da qualche parente, o magari siamo degli appassionati di mobili in stile antico. I mobili però spesso purtroppo con il tempo pian piano si rovinano, dando un effetto...
Materiali e Attrezzi

Come carteggiare il legno

Carteggiare il legno può rivelarsi essere un compito lungo e noioso, ma lo si può completare nella metà del tempo e con ottimi risultati semplicemente utilizzando gli attrezzi adeguati e seguendo alcuni metodi. Utilizzando pochi strumenti è possibile...
Materiali e Attrezzi

Come realizzare una cornice dipinta a mano

Al momento dell'acquisto, le cornici in legno sono molto belle, ma con il passare del tempo diventano datate e logore. Laddove un tempo completavano lo schema di colori del vostro soggiorno, ora invece si rivelano essere l'unica nota dolente. Invece...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.