Come restaurare un fregio di legno nero

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Se possedete un fregio di legno nero, per mantenerlo in perfetto stato durante il corso degli anni, dovrete necessariamente ristrutturarlo. Restaurare un fregio di legno nero, non è un lavoro affatto complicato. Infatti, seguendo qualche piccolo trucco e fornendovi di molta pazienza, realizzerete alla perfezione il restauro. Potrete anche effettuare il rifacimento di un fregio di legno molto scuro, utilizzando una pittura di colore nero molto simile al bitume. Vediamo quindi come procedere.

26

Occorrente

  • decapante
  • paglietta
  • acetone
  • gesso
  • colla di pesce
  • bolo giallo e oro
  • batuffolo di cotone
36

Prima di accingervi a restaurare il fregio di legno nero, dovrete indossare un grembiule da lavoro e dei guanti protettivi. Oltre a ciò, dovrete anche fornirvi di tutto l'occorrente necessario per compiere la vostra riparazione. In seguito, dovrete procedere stendendo poco per volta il decapante, utilizzando un pennello, sulla parte interessata, dopodiché lasciate agire la sostanza per circa un quarto d'ora. Non appena noterete che la vernice inizierà a sollevarsi, con l'aiuto di una paglietta, dovrete rimuovere più materiale possibile. Dopo aver fatto ciò, dovrete l'operazione più volte, soprattutto nel caso in cui vi fossero diversi strati di vernice.

46

Durante questa fase, potreste aiutarvi cospargendo della segatura sulla superficie del fregio. Successivamente, con una spatola, dovrete asportare tutta la poltiglia presente. Adesso, dovrete pulire la superficie con un batuffolo di cotone imbevuto nell'acetone, eliminando così ogni traccia del decapante e fermando immediatamente la sua azione corrosiva. Al tatto, la superficie del fregio, risulterà perfettamente liscia. Arrivati a questo punto, dovrete la gessatura: mettete, quindi, all'interno di un pentolino della colla e dell'acqua (1 parte di colla e 5 di acqua), quindi scaldate il composto a fuoco molto basso.

Continua la lettura
56

Non appena la colla sarà abbastanza calda, dovrete versare il gesso a fontana fino a formare una pastella liscia, dopodiché dovrete il gesso sulla superficie, aiutandovi con un pennello. Fate asciugare il tutto e ripetete l'operazione per creare una base consistente. Ora, dovrete levigare la parte interessata con la carta vetrata ed applicare il bolo su tutta l'area. Dovrete mettere in ammollo la colla di pesce in acqua fredda, per ammorbidirla. Scaldatela poi sul fuoco e stendetela su piccole porzioni del fregio. Infine, dovrete applicare la doratura con un pennellino e far asciugare per alcune ore. Nel restaurare il fregio di legno nero, realizzerete senza dubbio un lavoro impeccabile.

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come restaurare porte e finestre in legno

Porte e finestre in legno sono in genere costituite da materiali di alta qualità che durano nel tempo, e dotate di dettagli e modanature davvero uniche e affascinanti. Tali articoli sono molto richiesti dai proprietari di ville e abitazioni signorili,...
Casa

Come restaurare lampadario in ferro battuto

Siamo ben propensi ad utilizzare in questo articolo, il metodo del fai da te, attraverso il quale poter essere in grado d'imparare come e cosa fare per poter restaurare un vecchio lampadario in ferro battuto. Ora mai in casa, specie se è moderna, questo...
Casa

Come restaurare una vecchia poltrona

Il recupero di vecchi oggetti è senza ombra di dubbio un'opera di notevole pregio. Questo perché oltre all'eventuale riutilizzo ci cimenteremo in una operazione che ci permetterà l'ottenimento di molta soddisfazione. Infatti fare qualcosa con le proprie...
Casa

Come restaurare un candelabro

Il candelabro di legno col passare del tempo si deteriora. L'azione dei tarli provoca lesioni alla struttura; infatti, questi insetti scavano all'interno del legno delle gallerie. Inoltre, il candelabro può subire la perdita della vernice esterna. La...
Casa

Come Restaurare Un Vecchio Comodino

Generalmente, la maggior parte delle volte che un mobile con il passare del tempo si rovina, tendiamo a buttarlo via ed acquistarne uno nuovo, spendendo prima di tutto moltissimi soldi ed inoltre avremo creato rifiuti inutili. Per risparmiare qualcosa,...
Casa

Come Restaurare Una Base Per Lampada Con Il Finto Marmo

A volte basta cambiare alcuni oggetti presenti nel nostro arredamento, per avere una visione completamente diversa della nostra casa. Bastano piccoli particolari, ben realizzati e sistemati nel modo giusto, che come per miracolo la nostra casa assume...
Casa

Come Restaurare Una Specchiera

Le specchiere, in special modo quelle di antica lavorazione, hanno un valore economico ed affettivo davvero notevole. Sembra quasi che possiedano un fascino ed un'anima che nessun altro complemento d'arredo di moderna finitura è in grado di vantare....
Casa

Come restaurare una base per lampada

L'arte del restauro ha un fascino davvero particolare. Oltretutto, è di facile realizzazione. Con i giusti suggerimenti, si può lavorare a qualsiasi oggetto ormai obsoleto o rovinato e tentare di dargli una nuova vita. Talvolta, un vecchio mobile scheggiato...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.