Come restaurare un gazebo in legno

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Far da soli in casa non significa soltanto notevole risparmio, ma possibilità di svago e di utile intelligente impiego del tempo libero. Per quanto riguarda l'arredo del proprio giardino, è risaputo che esso è esposto alle intemperie e al freddo, quindi necessita annualmente di manutenzione, affinché venga reso funzionale e bello da vedere. Il gazebo di legno, ad esempio, che nelle giornate estive ci protegge dai raggi diretti del sole, potrebbe presentare degli evidenti segni di usura, da rimuovere accuratamente tramite un semplice restauro. Seguendo i vari passaggi che compongono la guida che segue, scoprirete come restaurare correttamente un gazebo in legno.

27

Occorrente

  • Liquido antitarlo
  • siringa
  • Sgrassatore
  • Carta assorbente
  • Barattolo di cementite
  • Acqua
  • Pennelli
  • Carta vetrata di diverse grammature
  • Mascherina
  • Impregnante
  • Vernice
  • Pistola per vernice
  • Guanti
37

Riempite una siringa

Come prima cosa indossate una mascherina e dei guanti. Mettetevi poi davanti al gazebo di legno e analizzatelo nei dettagli, affinché vi rendiate conto di quali processi di lavorazione necessita. Se la sua superficie presenta numerosi buchi, dovuti ai tarli, prendete innanzitutto del liquido apposito anti-tarlo e mettetelo all'interno di una ciotola. Con tale soluzione riempite una siringa. Poggiate l'ago della siringa nei vari buchi presenti nel legno ed iniettate il liquido. Una volta compiuta questa meticolosa operazione, prendete una spugna e lo sgrassatore e cominciate a pulire l'intera superficie del legno. Successivamente ripassate un panno pulito, asportando tutto il detersivo.

47

Raschiate la parte trattata

Asciugate il tutto con un foglio di carta assorbente, prima di procedere con il trattamento vero e proprio. A questo punto prendete la cementite, versatela all'interno di un piccolo contenitore e diluitela con dell'acqua, aiutandovi con un pennello. Non appena il composto si presenterà denso, mettetelo da parte. Nel frattempo raschiate la parte trattata, in maniera tale da rimuovere la vernice già esistente, utilizzando la carta vetrata di grana doppia. In prossimità degli angoli è consigliabile utilizzare quella di grammatura più fine. Adesso il legno si presenterà abbastanza liscio e privo di imperfezioni.

Continua la lettura
57

Spruzzate con la pistola adatta la vernice

Giunti fin qui prendete il barattolo dell'impregnante e con il pennello stendetelo sul legno, lasciandolo asciugare per circa ventiquattro ore. Trascorso il tempo necessario, e dopo esservi assicurati che le parti siano completamente asciutte, spruzzate con la pistola adatta la vernice. Per una maggiore presa spennellate in seguito le varie parti, facendo penetrare nelle venature e non tralasciando le parti più nascoste. Quando la vernice si sarà asciugata, carteggiate, procedendo con mano leggera. Infine date un'ultima mano di vernice con il pennello.  

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Quando la vernice si sarà asciugata, carteggiate, procedendo con mano leggera.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come restaurare i fregi in legno

Il legno è un materiale che spesso necessita di manutenzione, soprattutto se presenta dei fregi. Questi infatti col passare del tempo possono deteriorarsi. Pertanto è necessario intervenire adeguatamente. Seguendo questa guida potrete imparare a restaurare...
Bricolage

Come restaurare il legno antico

Se possedete un mobile in legno e desiderate ricondurlo a nuovo splendore, vi basterà solo un pizzico di creatività e qualche indicazione giusta su come procedere nel modo più corretto. Il legno antico si presta in modo particolare ad essere restaurato....
Bricolage

Come restaurare una carriola in legno

Se avete un bel giardino ed avete voglia di abbellirlo maggiormente con qualcosa di insolito, allora potreste prendere in considerazione l'idea di posizionare in qualche angolo una favolosa carriola in legno. Solitamente è conveniente acquistarla usata,...
Bricolage

Come Restaurare Le Impiallacciature Di Un Mobile Di Legno

L'arredamento in legno è sempre molto bello e affascinante, uno stile senza tempo e sempre di moda, nonostante esistano tantissimi modelli e tipologie diverse. Questo genere di mobilio acquista valore con il passare del tempo e, proprio per questo motivo,...
Bricolage

Come restaurare una vecchia cornice di legno

La maggior parte delle volte che dobbiamo eseguire alcuni piccoli interventi per riparare alcuni oggetti presenti nella nostra abitazione, preferiamo rivolgerci ad operai esperti per essere sicuri che il risultato finale sia sempre perfetto, ma spendendo...
Bricolage

Come restaurare una cornice in legno

La cornice è l'oggetto di arredo definito "il più mobile dei mobili", poiché è l'oggetto d' arte più soggetto al gusto personale e quindi spostato e riadattato nel tempo, senza alcuno scrupolo, perché grazie alla sua funzione ornamentale è capace...
Bricolage

Come montare un gazebo

In questa guida spiegheremo come montare un gazebo. A prima vista può sembrare difficile ma basterà seguire punto per punto le istruzioni e il vostro gazebo sarà pronto in poco tempo. I gazebo in kit prefabbricati sono disponibili in vari centri Fai...
Bricolage

Come restaurare un baule in legno

Se in una fiera dell'antiquariato oppure in soffitta avete trovato un vecchio baule in legno ed intendete riutilizzarlo restaurandolo, vi basta seguire seguendo le stesse tecniche della finitura originale e quindi renderlo adatto al contesto di arredo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.