Come restaurare un'icona

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il legno è uno dei materiale che maggiormente veniva utilizzato per dipingere le cosiddette icone. Questa tipologia di pittura, ha conosciuto momenti di splendore nel Medioevo, e tra i suoi maggiori interpreti, non possiamo esimerci dal nominare Giotto e Cimabue. Ancora oggi, in commercio ci sono dei lavori simili, soprattutto nelle città d'arte del centro Italia, e molte sono le icone che si possono acquistare originali nei negozi di antiquariato, anche se la maggior parte, richiedono dei restauri. Ecco come restaurare un'icona.

26

Occorrente

  • Prodotto antitarme
  • Carta abrasiva
  • Pennellino sottile
  • Vernice protettiva
36

Un restauro adeguato, deve essere fatto su questi dipinti, poiché si tratta spesso di colori con oro e argento, e tantissime sfumature. Il lavoro richiede pertanto diverse fasi che vanno dalla sgrossatura, alla levigatura fino alla posa del nuovo colore.

46

Spesso le icone presentano parti di legno mancanti o scolorite, ed in molti casi, si intravede il gesso sottostante; infatti, il legno prima di essere dipinto, veniva trattato con un primer a base di questo prodotto. Inoltre, trattandosi di legno molto antico (un'icona originale), spesso si presenta con tarli e altri parassiti. Questa è dunque la priorità nel lavoro di restauro di un'icona, e va quindi applicato un trattamento anti-tarme utilizzando prodotti specifici, anche se la certezza la si ottiene soltanto se si sigilla il tutto con della cellophane per almeno 15 giorni. Trascorso tale tempo, l'icona appare completamente svuotata da questi parassiti, tanto è vero che nella cellophane troveremo uova e insetti morti. Soltanto adesso, con la certezza che il dipinto non è più in pericolo, ci occupiamo del restauro, preparando una miscela a base di gesso.

Continua la lettura
56

Ricostruendo le parti mancanti, subito dopo l'essiccazione procediamo con la fase di carteggio per levigare le superfici trattate, ed infine con la colorazione. Quest'ultima deve essere accurata, utilizzando un pennellino molto sottile, colori simili a quelli già presenti, e soprattutto non devono esserci sbavature, ne spessori. Il colore infatti, deve essere applicato come un velo, e non deve avere porosità. Quelli ad olio sono sicuramente i migliori, e dopo che sono stati applicati si lasciano asciugare, ed infine con un pennello pulito e di qualità (per evitare che rilasci peli), si termina il lavoro di restauro dell'icona, con l'applicazione di vernice protettiva e lucida.

66

È molto importante ricordare che ai fini di un ottimo restauro, l'unica distinzione che conta davvero è la differenza tra una tre finitura naturale o a base di gommalacca, lacca e vernice. Le finiture pigmentate, come la vernice o lo smalto, sono facili da identificare. Le altre finiture sono: l'olio, la cera, e i sigillanti penetranti, identificabili al tatto per l'assenza di un lucido. Queste finiture possono essere ripristinate solo per applicazione. Sulla maggior parte delle icone, è necessario eseguire una finitura trasparente con la gommalacca, la lacca o la vernice. In primo luogo, verificare la finitura con l'alcool denaturato; strofinare un po' di alcool su una superficie finita poco appariscente. Se la finitura si dissolve, vuol dire che è gommalacca. Se si dissolve in parte, è probabilmente una combinazione di gomma lacca e lacca. Proviamo di nuovo con una miscela di alcool denaturato e diluente; questo dovrebbe sciogliere completamente la finitura. Se l'alcol non influisce, strofinare un po' di lacca su un punto finito poco appariscente. Se l'area si trasforma di nuovo aspra e poi liscia, il finale è lacca.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Hobby

Come restaurare una cassettiera

Avete trovato dei vecchi complementi d'arredo in soffitta o magari presso un mercatino dell'usato? Perché non approfittarne per ridare loro una nuova vita cercando di recuperarne l'antico fascino? Nei prossimi passi vi spiegheremo come restaurare una...
Altri Hobby

Come restaurare delle foto antiche

Se siamo amanti della fotografia e ci piace collezionare quelle antiche, possiamo restaurarle in diversi modi, utilizzando alcuni dei programmi disponibili sul web per il computer. Tuttavia, esistono dei metodi artigianali, che consentono il restauro...
Altri Hobby

Come restaurare una cassapanca

L'arte del restauro consiste in un lavoro accurato per il recupero, il ripristino e la conservazione di opere d'arte, monumenti, manufatti, dipinti ed architetture. Con il passare del tempo sia gli affreschi delle chiese che i monumenti esposti alle intemperie...
Altri Hobby

Come restaurare oggetti arrugginiti

La ruggine purtroppo va ad intaccare tutti quegli elementi ferrosi che abbiamo in casa. Riesce a raggiungere ogni strato fino a quando non lo sgretola del tutto, soprattutto se si trovano all'esterno a causa delle intemperie, o nei luoghi di mare a causa...
Altri Hobby

Come restaurare una vecchia libreria

Una vecchia libreria può essere restaurata utilizzando svariate tecniche, semplici ed abbastanza veloci da mettere in atto. Spendendo una cifra abbastanza contenuta per l'acquisto dei materiali, è possibile produrre degli ottimi risultati. Se il restauro,...
Altri Hobby

Come restaurare una bambola vintage

Le bambole antiche rappresentano delle vere e proprie opere d'arte che, nella maggior parte dei casi, hanno anche un preciso valore affettivo per chi le possiede. Cosa fare quando l'usura del tempo e la cattiva conservazione ne hanno determinato un certo...
Altri Hobby

Come restaurare una bici d'epoca

Il restauro di una vecchia bicicletta può comprendere tre processi: riportare una bicicletta alle condizioni di fabbrica, la ristrutturazione di un modello vecchio per poterla utilizzare su strada, oppure semplicemente la rimozione della ruggine e delle...
Altri Hobby

Come restaurare un dipinto antico

La restaurazione di un quadro rappresenta sicuramente un lavoro piuttosto complicato da svolgere soprattutto se non si è esperti nel settore. Tuttavia non è impossibile da fare: basta infatti solamente avere buona volontà e un pizzico di manualità....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.