Come restaurare un lampadario antico

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Se in un mercatino dell'antiquariato avete appena acquistato un lampadario antico, potete intervenire con un bel restauro per poterlo riportare allo splendore originario. Il lavoro infatti, se ben eseguito, vi consente rivivere l'atmosfera di un tempo ed ottimizzare il design impostato nella vostra casa. In riferimento a ciò, ecco dunque una guida con alcuni utili consigli su come restaurare un lampadario antico.

25

Occorrente

  • Recipiente di plastica
  • Spugna
  • Lucidante per metallo
  • Panno morbido
  • Detersivo sgrassante,
  • Vernice per metallo spray
  • Carta abrasiva
  • Pennelli
  • Ammoniaca
  • Segatura di bosso
  • Phon
35

Decorare il lampadario con dello smalto

La prima cosa da fare è ripulire il lampadario. Potreste inoltre decidere anziché lucidarlo di decorarlo con uno smalto idoneo, meglio se ad acqua. In questo caso dovete rimuovere tutte le parti che possono smontabili come ad esempio le gocce di cristallo. Coprite molto bene con del nastro di carta ciò che non può essere rimosso e che non volete sia verniciato. Successivamente con alcuni pennelli di varie misure, procedete alla verniciatura che dovrà essere molto accurata. Se la forma del lampadario è particolarmente complicata vi converrà invece optare per una vernice spray.

45

Lucidare le parti metalliche

Applicate su tutta la superficie verniciata uno strato di sverniciatore dello spessore di 5 mm e lasciatelo agire per circa mezz'ora. A questo punto non vi resta che rimuovere la vernice utilizzando della lana d'acciaio o della carta vetrata fine, strofinando delicatamente per non rovinare il metallo sottostante. Sciacquate nuovamente tutta la superficie con la spugna imbevuta nell'acqua pulita e con aggiunta di detersivo sgrassante. Asciugate il tutto per bene. Una volta che il lampadario sarà sverniciato e ripulito potrete procedere, per esempio, alla lucidatura delle parti metalliche che non avete tinteggiato, utilizzando un apposito prodotto da stendere strofinando con un panno morbido.

Continua la lettura
55

Lavare il lampadario con ammoniaca

Se il lampadario non è molto rovinato ma si presenta soltanto sporco, allora potete intervenire con un restauro appropriato smontandolo del tutto, e poi lavandolo, immergendo i vari pezzi in un recipiente di plastica con all'interno dell'ammoniaca. Dopo averli lasciati a bagno per circa 20 minuti. Provvedete ad un risciacquo e poi asciugate tutti i pezzi in segatura di bosso. Alla fine per ottimizzare il risultato usate un phon oppure inserite tutte le parti metalliche nel forno appena riscaldato. Questa operazione è particolarmente indicata per i lampadari di bronzo dorato in tipico stile francese, in quanto li pulisce a fondo senza rimuovere la patina originale e quindi salvaguardandolo dal punto di vista del pregio.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come eseguire la posa di una modanatura decorativa

Piccoli lavori di fai da te sono piacevoli e aiutano a migliorare l'arredamento secondo il proprio gusto e la propria fantasia. Molti ambienti domestici hanno subito nel tempo cambiamenti che a volte sono andati contro l'origine degli arredi, seguendo...
Bricolage

Come riparare un lampadario di vetro e cristalli

Il lampadario è il complemento d'arredo che meglio di ogni altro completa ed abbellisce le nostre case. La scelta del lampadario, ovviamente, varia in base allo stile che si è scelto per le nostre abitazioni. Per gli arredamenti più classici quelli...
Bricolage

Come eseguire la smaltatura a un vecchio lampadario

La smaltatura è un'operazione che consiste nel rivestimento a caldo con lo smalto di materiali metallici o di prodotti ceramici; tale operazione, ha una funzione prevalentemente protettiva, impermeabilizzante e decorativa. La smaltatura, o strato vetroso...
Bricolage

Come realizzare un lampadario usando le grucce

Chi a casa propria non si ritrova con parecchie grucce per gli abiti inutilizzate che spesso sono destinate ai cassonetti per i rifiuti? Il periodo fatidico è quello del cambio di stagione, quando ci accorgiamo che molti indumenti andranno eliminati...
Altri Hobby

Come fare un lampadario con delle posate

Se avete un minimo di creatività, ed intendete dedicarvi al fai da te per realizzare alcuni oggetti originali e nel contempo funzionali, potete ad esempio utilizzare delle vecchie forchette e cucchiai per costruire un lampadario. Il lavoro non è difficile,...
Casa

Come Collegare Alla Corrente Un Lampadario

Durante i lavori di restauro di un'abitazione o di una qualunque stanza con illuminazione, capita di trovarsi a sostituire o collegare un lampadario. Questo tipo di procedura si utilizza per sostituire una luminaria danneggiata oppure per dare una svecchiata...
Bricolage

Come realizzare un lampadario con foglie di carta

Ti sei stancato di avere a casa dei lampadari troppo comuni, visti e rivisti? Ecco una semplice e divertente guida che illustrerà come creare un vero e proprio lampadario fatto in casa. Non si tratta affatto di qualcosa di complicato, ciò che occorre...
Materiali e Attrezzi

Come appendere un grande lampadario

Un bel lampadario, scelto in relazione alle proprie esigenze e a quelle della casa, della sarà in grado di conferire non solo una bella luce, ma che calore e una certa atmosfera alla vostra stanza. Qualora, però, il lampadario in questione fosse molto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.