Come restaurare un mobile bruciato

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Nonostante possa sembrare difficile, effettuare un lavoro di restauro su porzioni di legno bruciato è in realtà un lavoro semplice ed economico da realizzare, basta seguire una serie di passi basilari per realizzare un lavoro perfetto e restituire ad un mobile la bellezza e la lucentezza di un tempo. Vediamo dunque insieme gli strumenti occorrenti e soprattutto come sia possibile restaurare un mobile bruciato con pochi passi.

27

Occorrente

  • Vernice per legno
  • Prodotto lucidante per legno
  • Pennello piccolo e morbido
  • Carta vetrata a grana fine o media
  • Candeggina
  • Guanti in lattice
37

Gratta la superficie bruciata

Tieni conto che l'unica soluzione per restaurare un mobile bruciato consiste nel grattare la superficie rovinata e procedere alla restaurazione di tutto il mobile (anche delle superfici non bruciate), usando una vernice dello stesso colore del mobile e un prodotto lucidante. Se la bruciatura non è molto evidente puoi realizzare il lavoro autonomamente, se la bruciatura è molto stesa invece, ti consiglio di ricorrere all'ausilio di un esperto, che saprà restituire al mobile lo stesso identico colore originario. Se la bruciatura è poco estesa puoi procedere tu stesso con la prima fase del lavoro: la raschiatura del mobile.

47

Raschia il mobile

Durante questa importante fase del lavoro ti consiglio di indossare un paio di guanti di lattice robusti, per evitare di farti male e grattarti. Prendi la carta vetrata a grana fine o media (in base alla gravità della bruciatura e dell'estensione della stessa), e procedi a grattare la superficie lentamente, fino ad affinarla e cercando di non creare solchi esagerati (via via che raschi il mobile controlla se si crea un solco troppo profondo ed eventualmente passa la carta vetrata anche nelle parti circostanti alla zona bruciata). Successivamente togli la polvere con un panno di cotone umido e pulito. Se si tratta di una piccolissima macchia di bruciatura puoi usare anche un po' di candeggina, per tentare di sbiancare la macchia.

Continua la lettura
57

Applica la vernice

A questo punto non ti resta che applicare la vernice sulla parte bruciata del mobile. Se la bruciatura è troppo estesa, ed interessa parti del mobile molto distanti tra di loro (una bruciatura ad esempio sull'anta e l'altra sulla parte posteriore), ti consiglio di applicare la vernice su tutto il mobile, anche sulle parti prive di bruciature. Per realizzare questa fase dovrai necessariamente usare una vernice di qualità, l'importante che sia molto simile al colore originale del mobile. Sui colori adeguati e sulla qualità dei prodotti ti consiglio di chiedere al tuo ferramenta di fiducia.

67

Stendi il prodotto lucidante

Quando la vernice si sarà completamente asciugata puoi procedere all'applicazione del prodotto lucidante (anche in questo caso, se hai verniciato l'intero mobile, il prodotto lucidante dovrà essere steso su tutta la superficie dello stesso). Puoi trovare il prodotto lucidante presso un negozio di ferramenta o presso i grandi centri commerciali rinomati (si tratta di una vernice trasparente e lucida, adatta a superfici di legno, laccate e non).

77

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Hobby

5 consigli per decapare un mobile in legno

Tra le varie tecniche di decorazione del legno, ne esiste una che prevede il cosiddetto decapaggio della superficie. Si tratta in sostanza di rifinire la parte volutamente in modo grezzo, e quindi adattarla ad un ambiente rustico o in una stanza in stile...
Altri Hobby

Come restaurare una credenza

Chi ha la passione per il fai da te ha spesso a che fare con il restauro di mobili. Ridare nuova vita ad un qualsiasi complemento d’arredo richiede grande attenzione, non solo per ciò che concerne le fasi della lavorazione ma anche, in relazione alla...
Altri Hobby

Come restaurare una vecchia libreria

Una vecchia libreria può essere restaurata utilizzando svariate tecniche, semplici ed abbastanza veloci da mettere in atto. Spendendo una cifra abbastanza contenuta per l'acquisto dei materiali, è possibile produrre degli ottimi risultati. Se il restauro,...
Altri Hobby

Come restaurare delle foto antiche

Se siamo amanti della fotografia e ci piace collezionare quelle antiche, possiamo restaurarle in diversi modi, utilizzando alcuni dei programmi disponibili sul web per il computer. Tuttavia, esistono dei metodi artigianali, che consentono il restauro...
Altri Hobby

Come restaurare una cassapanca

L'arte del restauro consiste in un lavoro accurato per il recupero, il ripristino e la conservazione di opere d'arte, monumenti, manufatti, dipinti ed architetture. Con il passare del tempo sia gli affreschi delle chiese che i monumenti esposti alle intemperie...
Altri Hobby

Come restaurare oggetti arrugginiti

La ruggine purtroppo va ad intaccare tutti quegli elementi ferrosi che abbiamo in casa. Riesce a raggiungere ogni strato fino a quando non lo sgretola del tutto, soprattutto se si trovano all'esterno a causa delle intemperie, o nei luoghi di mare a causa...
Altri Hobby

Come fare un mobile porta tv con i pallet

Creare mobili con i pallet è una vera e propria moda. Questo materiale è molto economico, facile da lavorare e si adatta ad assumere le più svariate forme. Riuscire a creare un mobile con i pallet non è difficile. Infatti i pallet sono facili da assemblare...
Altri Hobby

Come rivestire un mobile con le foto

Se abbiamo un mobile ed intendiamo rifinirlo in modo elegante ed originale, lo possiamo fare utilizzando delle foto. Quest'ultime, se rappresentano paesaggi, castelli o mulini, si adattano molto bene sia per un mobile classico che rustico. In entrambi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.