Come restaurare un'oleografia

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

La riproduzione oleografica di un dipinto rappresenta una tecnica molto utilizzata nella seconda metà dell'ottocento. Questa si tratta di una vera e propria stampa di un quadro, in modo da risultare particolarmente simile all'originale, dal momento che vengono riprodotte anche le pennellate e dove veniva impressa un'impronta che simulasse la tramatura della tela. In buona sostanza l'oleografia non è altro che il risultato finale di questo processo. Tuttavia, essendo comunque un quadro, possiamo comprendere che è facilmente sottoposto alle intemperie come qualsiasi altro quadro che viene esposto. Nello specifico, gli agenti che possono provocare dei danni sono il vento, le polveri sottili ed i raggi solari. Questi agenti scoloriscono e tendono a rendere poco vivo il colore dell'oleografia. A questo punto possiamo vedere insieme come restaurare un'oleografia, attraverso semplici passaggi.

25

Per migliorare le condizioni dei quadri è necessario prestare delicatezza nelle manovre svolte

I quadri, che siano originali oppure delle stampe, saranno sempre soggetti alle variazioni del tempo e dei depositi di polvere. Per fortuna è sempre possibile intervenire, per migliorare le sue condizioni attraverso semplici passaggi. La dimensione non è importante, in quanto è soltanto necessario prestare molta delicatezza nelle manovre, e non insistenti su alcuni punti anche se dovessero apparire di una differente gradazione.

35

E' necessario valutare la tela, sistemare i chiodi sporgenti, trattare il telaio con prodotti specifici

Per cominciare con le operazioni, è necessario effettuare una prima valutazione della tela, in modo tale da vedere se è intatta oppure no. Successivamente si dovrà procedere alla perlustrazione di chiodi sporgenti. Nel caso in cui ve ne dovessero essere, è fondamentale armarsi di un martello e tentare di sistemarli, avendo la massima cura di nascondere la punta per non farsi male quando viene aggiustato. Inoltre si deve anche prestare la massima attenzione a non arrivare fino alla tela. In seguito sarà anche possibile passare ad ispezionare il telaio, che generalmente è realizzato in legno. Sappiamo benissimo che questo materiale può essere attaccato dai tarli. In questo caso, è buona regola trattare il telaio separatamente, avvalendosi dell'uso di prodotti specifici. Una volta assicurati che le parti esterne siano ben messe, sarà possibile passare alla tela vera e propria.

Continua la lettura
45

Occorre pulire tela e telaio con panni puliti, per poi umidificare e correggere gli scolorimenti

I ritratti oleografici imitano in tutto i dipinti ad olio. Per questa ragione è necessario prestare molta attenzione alla sua restaurazione. Occorre accertarsi che non siano presenti eccessivi strappi, per poi procedere con la vera e propria restaurazione del dipinto. Per la restaurazione si avrà bisogno di un paio di panni puliti, possibilmente bianchi. Con il primo è possibile procedere con l'eliminazione della polvere che si crea tra la tela ed il telaio, guardando accuratamente negli angoli posizionati sul retro. L'altro panno servirà per effettuare la pulizia di tutta quanta la superficie della tela. Questa procedura dovrebbe avvenire con un solvente adeguato per questo genere di operazione. Tali solventi si possono trovare nei negozi che riforniscono le accademie delle belle arti. Una volta portata a termine la pulizia, è necessario procedere con l'umidificazione, ponendo dei tamponi umidi sul retro. A questo punto sarà possibile passare con la correzione di eventuali piccoli scolorimenti dei colori sulla tela. Fatto questo, possiamo stabilire che il quadro oleografico è stato correttamente restaurato.

55

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come restaurare un mobile in stile shabby

Restaurare autonomamente tutto ciò che si trova in casa, è uno degli obiettivi più ambiti dalle persone, che si tratti di tavoli, sedie o mobili. Riferendoci a quest'ultima categoria, possiamo passare ad esaminare lo stile "shabby". Shabby, in italiano,...
Bricolage

Come Restaurare Una Sedia In Stile Luigi Filippo

In ogni casa, soprattutto di quelle più vecchie o che appartenevano ai nostri nonni, sono presenti mobili antichi, sedie e quant'altro facente parte dell'antiquariato di famigli. Per non dover buttare un oggetto che potrebbe valere moltissimo, il più...
Bricolage

Come restaurare una pendola

Nel XVII secolo Galileo Galilei studiò la regolarità del moto del pendolo. Più tardi, nel 1936, fu Christiaan Huygens a sfruttare questo movimento creando un affascinante arredo che ancora oggi troviamo nelle case degli appassionati di antiquariato:...
Bricolage

Come restaurare uno specchio antico

Malgrado i bravi artisti operanti nel campo e l'applicazione dei moderni maestri di design, gli antichi specchi conservano comunque un fascino insuperabile. Se poi aggiungete loro il valore affettivo che nutrite e l'eleganza e la raffinatezza che riescono...
Bricolage

Come restaurare una testiera del letto in massello

Quando si ha in casa un mobile antico e di un certo pregio, nonostante gli anni che passano si preferisce spesso non buttarlo, ma tenerlo come un prezioso ricordo, soprattutto se esso è stato tramandato da un parente che non c'è più. Ogni tanto però...
Bricolage

Come restaurare una carriola in legno

Se avete un bel giardino ed avete voglia di abbellirlo maggiormente con qualcosa di insolito, allora potreste prendere in considerazione l'idea di posizionare in qualche angolo una favolosa carriola in legno. Solitamente è conveniente acquistarla usata,...
Bricolage

Come restaurare un violino

Se l'arte del restauro è uno dei nostri hobby preferiti, e amiamo la musica, allora possiamo provare a cimentarci con il restauro di un violino. L'esigenza di restaurare questo strumento, nasce anche dalla sempre più carente figura del liutaio, uno...
Bricolage

Come restaurare un ferro da stiro a carbone

Il ferro da stiro è uno strumento piuttosto antico, ma che ha svolto e svolge ancora, fin dalla sua creazione, un'utile funzione per la cura e l'aspetto dei nostri vestiti. Grazie al calore prodotto è possibile eliminare le fastidiose pieghe dei nostri...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.