Come restaurare un tavolo laccato

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Quando si sceglie di abbellire la propria casa con mobili particolarmente pregiati e delicati, si ha poi paura di utilizzarli per non correre il rischio di rovinarli con colpi o graffi accidentali. Alcuni tipi di vernice sono inoltre particolarmente sensibili al calore e ai prodotti chimici. Le superfici laccate ad esempio sono molto delicate e con un solo colpo si può rischiare di rovinare l'intera estetica del mobile. Purtroppo però non sempre si riesce ad evitare che si rovinino. Se anche a voi è capitato di rovinare un vostro tavolo laccato, e non sapete come fare per recuperarlo, leggete la guida qui sotto. Seguendo i passaggi indicati riuscirete a restaurare il vostro tavolo senza dover ricorrere all'aiuto di un esperto del settore.

26

Occorrente

  • Carta vetrata
  • Sverniciatore
  • Stucco per legno
  • Panno morbido
  • Lana d'acciaio
  • Pennelli
  • 1 candela
  • Vernice colorata
  • Vernice protettiva finale
36

Il primo passo da seguire è quello di acquistare tutto l'occorrente. Fatto questo proteggete il pavimento con dei teli in plastica o della carta e iniziate a sverniciare il vostro tavolo laccato. Per svolgere questo lavoro minuzioso e fondamentale potrete utilizzare della carta vetrata o un prodotto specifico che è appunto uno sverniciatore. In commercio ne troverete in formato spray o in gel. Quest'ultimo tipo è quello più utilizzato e dunque più acquistato dai restauratori. Se optate per lo sverniciatore, dovrete attenervi alle istruzioni indicate sulla confezione. Il prodotto consente di staccare la vernice più facilmente, ma dovrete lasciarlo agire almeno per mezz'ora. Evitate di cospargere l'intera superficie del tavolo laccato e procedete dunque per piccoli parti. Lo sverniciatore infatti tende ad asciugarsi velocemente e in questo modo non si potrà staccare la vernice. Trascorso il tempo necessario, con l'aiuto di una spatola togliete dunque la vernice. Potete aiutarvi anche con della lana d'acciaio.

46

Ora con un panno eliminate tutta la polvere residua. Se sulla superficie del tavolo laccato sono presenti dei fori o degli avvallamenti, copriteli con dello stucco per legno e carteggiate delicatamente questi punti. Nel passaggio successivo dovrete stendere il primer aggrappante. Questo prodotto consente alle mani successive di vernice di aggrapparsi perfettamente al legno, non si correrà così il rischio di vanificare tutto il lavoro svolto. Per ottenere un lavoro fatto bene, dovrete stendere 2 mani di primer, lasciando asciugare perfettamente tra una passata e l'altra. Se volete ottenere un effetto shabby finale dovrete usare un primer marrone. Sempre per un effetto shabby, dovrete strofinare i punti particolari del vostro mobile con della cera di una candela. Terminato questo passaggio, potrete colorare il mobile. Il colore più adatto per lo shabby è sicuramente l'avorio o il verde menta. Scegliete quello che più vi aggrada e fate asciugare perfettamente.

Continua la lettura
56

L'ultimo passo consisterà nel carteggiare con della carta abrasiva sottile i punti dove avete messo la cera. Questo conferirà al mobile un effetto usurato e invecchiato. Una mano di vernice protettiva finale completerà il lavoro. Il vostro tavolo è ora pronto per essere di nuovo utilizzato!

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Utilizzate guanti e mascherina protettiva
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come mantenere al meglio il legno laccato

I mobili in legno laccato e tutto ciò che è ricoperto con questo materiale sono universalmente apprezzati perché, grazie alla vernice dalla quale sono ricoperti, risultano inattaccabili da macchie e umidità. È molto facile pertanto averne cura quotidianamente:...
Casa

Come decorare un armadio laccato

Quando riordiniamo la nostra camera, o quella dei nostri figli, quante volte abbiamo pensato di cambiare il nostro armadio laccato? Probabilmente tante! Tuttavia sostituire un armadio implica sempre una spesa significativa che non sempre si può affrontare....
Casa

Come creare l'effetto laccato su una superficie piana

Leggendo questo tutorial si possono avere dei consigli su come creare l'effetto laccato su una superficie piana. Questa operazione si può eseguire in modo semplice ed economico. Prima di laccare la superficie piana bisogna levigarla con la carta vetrata...
Casa

Come restaurare lampadario in ferro battuto

Siamo ben propensi ad utilizzare in questo articolo, il metodo del fai da te, attraverso il quale poter essere in grado d'imparare come e cosa fare per poter restaurare un vecchio lampadario in ferro battuto. Ora mai in casa, specie se è moderna, questo...
Casa

Come restaurare un letto antico

Maestosi ed imponenti i letti antichi in legno, ferro battuto oppure ottone campeggiavano nelle camere da letto dei nostri nonni e bisnonni. Ricchi di dettagli singolari, costituivano il principale ed il più prezioso complemento della casa. Possedere...
Casa

Come Restaurare Un Vecchio Comodino

Generalmente, la maggior parte delle volte che un mobile con il passare del tempo si rovina, tendiamo a buttarlo via ed acquistarne uno nuovo, spendendo prima di tutto moltissimi soldi ed inoltre avremo creato rifiuti inutili. Per risparmiare qualcosa,...
Casa

Come costruire un tavolo rustico di legno per la cucina

In una cucina abitabile (cioè fornita di tavolo oltre il piano di cottura) è necessario mettere un tavolo con le giuste dimensioni. La produzione di un tavolo parte innanzitutto considerando lo spazio rimanente a disposizione al netto delle misure...
Casa

Come restaurare una base per lampada

L'arte del restauro ha un fascino davvero particolare. Oltretutto, è di facile realizzazione. Con i giusti suggerimenti, si può lavorare a qualsiasi oggetto ormai obsoleto o rovinato e tentare di dargli una nuova vita. Talvolta, un vecchio mobile scheggiato...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.