Come restaurare una cassettiera

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Avete trovato dei vecchi complementi d'arredo in soffitta o magari presso un mercatino dell'usato? Perché non approfittarne per ridare loro una nuova vita cercando di recuperarne l'antico fascino? Nei prossimi passi vi spiegheremo come restaurare una cassettiera datata con splendidi risultati e spendendo pochissimo! Otterrete senza particolare difficoltà un 'nuovo' mobile da sistemare in un qualsiasi ambiente della vostra casa: sarà sicuramente bello da vedere e utile per conservare indumenti, biancheria, documenti oppure oggetti.

27

Occorrente

  • cassettiera, carta vetrata, stucco per legno, cementite, spatola, pennello, olio di lino, cera per mobili, vernice, stracci assorbenti e soffici
37

Quando si sceglie di restaurare al meglio una vecchia cassettiera, occorre quasi sempre intervenire sia sulle parti esterne, sia su quelle interne. Ciò che si deve quindi iniziare a fare è estrarre i cassetti e smontare possibilmente tutte le maniglie, togliendo (o coprendo con nastro adesivo) anche eventuali altri elementi in ottone, peltro ecc. (gli accessori in ottone possono essere lucidati con aceto e sale, oppure con ammoniaca e limone). Ora esaminate bene l'interno e l'esterno del mobile e se sono presenti quei tipici forellini causati dal passaggio dei tarli, occorre intervenire con un apposito prodotto. Estraete i cassetti e lasciateli all'aria aperta, ma non esponeteli ai raggi diretti del sole: essendo vecchi potrebbero screpolarsi.

47

Procuratevi della carta vetrata fine, quindi, avvolgendola attorno ad una tavoletta di legno carteggiate con cura tutte le superfici del mobile eliminando incrostazioni ed eventuali irregolarità. Con un pennello togliete tutta la polvere dal legno, passandovi poi uno straccio leggermente inumidito. Se notate piccoli buchi o crepe, utilizzate dell'apposito stucco da stendere con una spatola, lasciatelo essiccare e carteggiatelo, pulendo bene la parte trattata. Ripetete quindi le stesse procedure sui cassetti, avendo cura di controllarne bene il fondo: a volte possono essere presenti aloni o puntini scuri causati dall'umidità: si può cercare di eliminarli passandovi una spugnetta bagnata in acqua e candeggina.

Continua la lettura
57

Stabilite ora se intendete riverniciare la cassettiera oppure se preferite lasciarla a 'legno vivo'. Nel primo caso stendetevi una mano di cementite, fatela asciugare e poi verniciatela scegliendo il colore desiderato. Nel secondo caso passatevi abbondante olio di lino ripetendo l'operazione se notate che quest'ultimo viene immediatamente assorbito: significa che il legno è molto disidratato. Dopo circa 24 ore togliete bene l'eccesso di olio con un telo assorbente o con un vecchio asciugamano, quindi utilizzate della cera per mobili, lucidando bene ogni cosa. Applicate nuovamente le maniglie precedentemente asportate ed ecco che la vostra cassettiera adesso è pronta.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Stendete sempre a terra vecchi giornali o teli di nylon e se utilizzate la vernice, sceglietela atossica.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Hobby

Come riutilizzare una cassettiera

Se in casa avete una cassettiera datata che non vi piace perché è rovinata e non è più adatta all'ambiente in cui è collocata, oppure ne avete una impolverata ed abbandonata in cantina e non sapete come utilizzarla, questa guida vi viene in aiuto....
Altri Hobby

Come fare un sotto lavabo con una vecchia cassettiera

Nei vari negozi di arredamento, è possibile trovare delle esposizioni di bagni sempre più moderne e coinvolgenti, che trasmettono all'osservatore il desiderio di rivoluzionare la propria stanza da bagno scegliendo tra i numerosi mobili, sanitari e ciascun...
Altri Hobby

Come restaurare mobili intarsiati

L'intarsio del legno è una tecnica di lavorazione antica e rappresenta il top della lavorazione. Si tratta di un lavoro paziente che richiede abilità e conoscenza del settore, soprattutto quando si deve intervenire per restauri su mobili antichi....
Altri Hobby

Come restaurare delle foto antiche

Se siamo amanti della fotografia e ci piace collezionare quelle antiche, possiamo restaurarle in diversi modi, utilizzando alcuni dei programmi disponibili sul web per il computer. Tuttavia, esistono dei metodi artigianali, che consentono il restauro...
Altri Hobby

Come restaurare una cassapanca

L'arte del restauro consiste in un lavoro accurato per il recupero, il ripristino e la conservazione di opere d'arte, monumenti, manufatti, dipinti ed architetture. Con il passare del tempo sia gli affreschi delle chiese che i monumenti esposti alle intemperie...
Altri Hobby

Come restaurare oggetti arrugginiti

La ruggine purtroppo va ad intaccare tutti quegli elementi ferrosi che abbiamo in casa. Riesce a raggiungere ogni strato fino a quando non lo sgretola del tutto, soprattutto se si trovano all'esterno a causa delle intemperie, o nei luoghi di mare a causa...
Altri Hobby

Come restaurare una vecchia libreria

Una vecchia libreria può essere restaurata utilizzando svariate tecniche, semplici ed abbastanza veloci da mettere in atto. Spendendo una cifra abbastanza contenuta per l'acquisto dei materiali, è possibile produrre degli ottimi risultati. Se il restauro,...
Altri Hobby

Come restaurare una bambola vintage

Le bambole antiche rappresentano delle vere e proprie opere d'arte che, nella maggior parte dei casi, hanno anche un preciso valore affettivo per chi le possiede. Cosa fare quando l'usura del tempo e la cattiva conservazione ne hanno determinato un certo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.