Come restaurare una cornice in legno

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La cornice è l'oggetto di arredo definito "il più mobile dei mobili", poiché è l'oggetto d' arte più soggetto al gusto personale e quindi spostato e riadattato nel tempo, senza alcuno scrupolo, perché grazie alla sua funzione ornamentale è capace di modificare l'aspetto di una intera stanza. C'è sempre qualche oggetto d'altri tempi che si vorrebbe riportare a nuovo, trovato in soffitta o acquistato in un mercatino, come ad esempio una cornice in legno. In questa guida, si imparerà a restaurare una cornice in legno del primo '800, con bordi interni in gesso sagomato e dorato e si imparerà come comportarsi in presenza di fori e fessure provocati dai tarli e con il retro coperto da vecchie carte incollate.

26

Occorrente

  • antitarlo
  • paglietta
  • stucco
  • cera in stecca
  • panno di lana
  • cera per mobili
  • busta di plastica
  • nastro adesivo di carta
36

Prima di tutto, con un pennello a punta piatta passare una mano di "sverniciatore" di qualsiasi marca. Far asciugare per qualche minuto, all'incirca 3 o 4. Leggere attentamente le istruzioni sul retro del barattolo dello "sverniciatore", poiché i tempi di asciugatura potrebbero variare da marca a marca. Pulire la superficie della cornice con una paglietta in acciaio a trama finissima, in modo da eliminare la vernice e non graffiare il legno sottostante. A questo punto, se sono presenti fori o fessure provocati dai tarli, stendere una mano di anti-tarlo. Coprire la cornice con una busta di plastica che si deve sigillare bene con del nastro adesivo di carta, in modo che, durante l' asciugatura dell' anti- tarlo, si crei una camera anaerobica all'interno della busta, dove è contenuta la cornice, in modo tale da amplificare l'effetto dell' anti- tarlo. Quest'ultimo ha dei tempi di asciugatura molto lunghi, all'incirca 48 ore. Comunque è consigliabile leggere attentamente le istruzioni riportate sulla scatola o sul barattolo dell' anti-tarlo. Un'altro consiglio è quello di effettuare il trattamento in periodi dell'anno in cui sia possibile mantenere le finestre aperte o comunque effettuare il trattamento in locali ben areati, poiché l'anti- tarlo è pur sempre un veleno, e quindi tossico per l'uomo.

46

Dopo aver fatto asciugare per bene l'anti- tarlo, eliminare la busta di plastica che ricopre la cornice. Pulire, poi, il retro della cornice: con un batuffolo di cotone imbevuto d'acqua bagnare eventuali carte incollate sul retro e, aiutandosi con un bisturi, eliminarle. Dopodiché, stendere lo stucco da legno con una piccola spatola nelle fessure più evidenti della cornice, e una volta asciutto togliere le eccedenze con il bisturi. Ricordarsi che si sta lavorando su un manufatto in legno, e lo si potrebbe rovinare se si eccede con la pressione della lama. Pulire il tutto con un panno asciutto e un pennello.

Continua la lettura
56

Con una piccola spatola far penetrare, in eventuali buchi di tarli, della cera solida in stecca che una volta indurita dovrà essere lucidata (ricordarsi di acquistare la cera di una colorazione simile al legno che si vuole trattare in modo da camuffarne l'intervento). Per finire, strofinare con un panno di lana della cera per mobili con energia, in modo da rendere lucido e da nutrire il legno della cornice.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come fare una cornice di legno e decorarla con le conchiglie

Il legno è uno dei materiali più interessanti e pratici per realizzare oggetti di qualunque tipo e anche delle cornici. Si tratta di un supporto molto stabile e resistente che viene adoperato dai tempi dei tempi e che si presta a moltissimi lavori di...
Bricolage

Come restaurare un gazebo in legno

Far da soli in casa non significa soltanto notevole risparmio, ma possibilità di svago e di utile intelligente impiego del tempo libero. Per quanto riguarda l'arredo del proprio giardino, è risaputo che esso è esposto alle intemperie e al freddo, quindi...
Bricolage

Come Restaurare Le Impiallacciature Di Un Mobile Di Legno

L'arredamento in legno è sempre molto bello e affascinante, uno stile senza tempo e sempre di moda, nonostante esistano tantissimi modelli e tipologie diverse. Questo genere di mobilio acquista valore con il passare del tempo e, proprio per questo motivo,...
Bricolage

Come restaurare una carriola in legno

Se avete un bel giardino ed avete voglia di abbellirlo maggiormente con qualcosa di insolito, allora potreste prendere in considerazione l'idea di posizionare in qualche angolo una favolosa carriola in legno. Solitamente è conveniente acquistarla usata,...
Bricolage

Come restaurare un baule in legno

Se in una fiera dell'antiquariato oppure in soffitta avete trovato un vecchio baule in legno ed intendete riutilizzarlo restaurandolo, vi basta seguire seguendo le stesse tecniche della finitura originale e quindi renderlo adatto al contesto di arredo...
Bricolage

Come decorare una cornice per Natale

Per un regalo di Natale unico e diverso dal solito, scegliete di decorare una cornice. Nella guida troverete tre idee per decorare una cornice di Natale in poche e semplici mosse. Potrete usare materiali poco costosi o di riciclo, come bastoncini di legno,...
Bricolage

Come realizzare una cornice con il decoupage

Anche se la tecnica del decoupage non è più "l'hobby del momento" come lo era qualche anno fa, rimane la procedura più adatta e più semplice da utilizzare per creare una cornice originale partendo da una semplice di legno grezzo. In questa semplice...
Bricolage

Come decorare una cornice con la tecnica della foglia oro

Avete una cornice in legno nella quale volete inserire un dipinto o una stampa, ma volete personalizzarla e renderla più "affascinante"? Se avete in mente la tecnica della foglia d'oro, ma non sapete come praticarla, nei passaggi successivi di questa...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.