Come restaurare una credenza

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Chi ha la passione per il fai da te ha spesso a che fare con il restauro di mobili. Ridare nuova vita ad un qualsiasi complemento d’arredo richiede grande attenzione, non solo per ciò che concerne le fasi della lavorazione ma anche, in relazione alla scelta dei materiali impiegati per le operazioni di rinnovo. L’utilizzo di prodotti non adeguati o di scarsa qualità potrebbe infatti compromettere irrimediabilmente le condizioni del vostro mobile. In questa guida vedrete quindi, come procedere per restaurare con successo una credenza di legno senza incorrere in risultati deludenti.

27

Occorrente

  • Colori acrilici (bianco, rosa polvere, burro)
  • Spazzola di rame
  • Paglietta di lana di acciaio
  • Pennelli
  • Cera d'api
  • acqua ragia e spugnette
37

Se avete in casa una credenza della nonna e volete dare un tocco vintage alla vostra cucina, seguite passo dopo passo ciò che proponiamo di seguito. In poche mosse sarete in grado di trasformare un'anonima dispensa in un'originale credenza. La prima fase spesso sottovalutata ma estremamente importante è quella della pulitura. Prima di iniziare il restauro vero e proprio è infatti fondamentale che eliminiate tutte le tracce di sporco che il legno ha accumulato nel corso del tempo.

47

Prima che intraprendiate il lavoro, fate un'analisi dettagliata dell'oggetto interessato, per capire quali sono le zone critiche dei vari ripiani, infatti in alcune zone, potrebbero aver subito crepe o attacchi da parte di tarli e il trattamento e l'intervento che dovete eseguire è ben distinto. Restaurate le zone critiche, posizionate la credenza su dei cavalletti in legno per tenerlo sollevato dal pavimento, questo per evitare che possa macchiare il pavimento. Servitevi adesso di un prodotto che svernici la vecchia tinta sul mobile per cospargere uniformemente il liquido.

Continua la lettura
57

Procuratevi una spazzola in rame e preparate la credenza per la successiva verniciatura carteggiando tutta la superficie. Per fare in modo che questa operazione riesca al meglio, strofinate la spazzola cercando di seguire le venature naturali del legno, questo movimento vi permette di simulare l'effetto invecchiato del legno. Insistete soprattutto lungo i bordi e in tutte quelle parti che naturalmente si mostrano consumate dall'usura e dal tempo, così da facilitarvi il lavoro di invecchiamento.

67

Aprite il barattolo con la pittura acrilica di colore bianco e date una prima mano sugli sportelli, sui cassetti e su tutte le parti esterne della credenza. Mentre aspettate che il colore si asciuga, dipingete gli interni usando un colore che contrasti con la tinta che avete scelto per la superficie esterna: in questo caso, consigliamo un rosa polvere.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Indossate una mascherina soprattutto quando carteggiate il mobile.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Hobby

Come restaurare mobili intarsiati

L'intarsio del legno è una tecnica di lavorazione antica e rappresenta il top della lavorazione. Si tratta di un lavoro paziente che richiede abilità e conoscenza del settore, soprattutto quando si deve intervenire per restauri su mobili antichi....
Altri Hobby

Come restaurare una cassettiera

Avete trovato dei vecchi complementi d'arredo in soffitta o magari presso un mercatino dell'usato? Perché non approfittarne per ridare loro una nuova vita cercando di recuperarne l'antico fascino? Nei prossimi passi vi spiegheremo come restaurare una...
Altri Hobby

Come restaurare delle foto antiche

Se siamo amanti della fotografia e ci piace collezionare quelle antiche, possiamo restaurarle in diversi modi, utilizzando alcuni dei programmi disponibili sul web per il computer. Tuttavia, esistono dei metodi artigianali, che consentono il restauro...
Altri Hobby

Come restaurare una cassapanca

L'arte del restauro consiste in un lavoro accurato per il recupero, il ripristino e la conservazione di opere d'arte, monumenti, manufatti, dipinti ed architetture. Con il passare del tempo sia gli affreschi delle chiese che i monumenti esposti alle intemperie...
Altri Hobby

Come restaurare oggetti arrugginiti

La ruggine purtroppo va ad intaccare tutti quegli elementi ferrosi che abbiamo in casa. Riesce a raggiungere ogni strato fino a quando non lo sgretola del tutto, soprattutto se si trovano all'esterno a causa delle intemperie, o nei luoghi di mare a causa...
Altri Hobby

Come restaurare una vecchia libreria

Una vecchia libreria può essere restaurata utilizzando svariate tecniche, semplici ed abbastanza veloci da mettere in atto. Spendendo una cifra abbastanza contenuta per l'acquisto dei materiali, è possibile produrre degli ottimi risultati. Se il restauro,...
Altri Hobby

Come restaurare una bambola vintage

Le bambole antiche rappresentano delle vere e proprie opere d'arte che, nella maggior parte dei casi, hanno anche un preciso valore affettivo per chi le possiede. Cosa fare quando l'usura del tempo e la cattiva conservazione ne hanno determinato un certo...
Altri Hobby

Come restaurare una bici d'epoca

Il restauro di una vecchia bicicletta può comprendere tre processi: riportare una bicicletta alle condizioni di fabbrica, la ristrutturazione di un modello vecchio per poterla utilizzare su strada, oppure semplicemente la rimozione della ruggine e delle...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.