Come Riattaccare Il Nastro Per Giunti Nel Cartongesso

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il nastro di carta per il cartongesso fa parte della categoria dei nastri per stuccatura, insieme a quelli per armatura (in rete o garze), in rete autoadesiva ed in fibra di vetro. Servono tutti per fissare lo stucco, nascondendo i giunti che collegano due pannelli. Nella fattispecie, qui appresso tratteremo del nastro di carta. Si tratta di un rotolo in fibra di cellulosa, di varia larghezza. E possiede due facce: una ruvida per il posizionamento sulla lastra e l'altra più liscia. Si applica con facilità, anche dai meno esperti. Ma se dovesse distaccarsi, occorrerà ricollocarlo in maniera ottimale. Con qualche accorgimento e del tempo a disposizione, il risultato sarà davvero soddisfacente. Vedremo pertanto, qui di seguito, come riattaccare il nastro per giunti nel cartongesso, senza particolari difficoltà.

26

Occorrente

  • Stucco, forbici, spatola o cazzuola, nastro nuovo per cartongesso.
36

Prima di procedere a riattaccare il nastro, è necessario preparare dello stucco. Diluiamolo quindi in modo che risulti piuttosto fluido. Successivamente, ne distribuiremo un po' sulla spatola. Poi lo inseriremo sotto il nastro esistente, passandolo dove questo risulta staccato. Come potremo notare, lo stucco cremoso riattiverà quello vecchio e, quando sarà asciutto, la presa risulterà decisamente più forte.

46

Una volta che avremo eseguito l'operazione illustrata nel passaggio precedente, dovremo schiacciare il nastro. Quindi lo lisceremo con la spatola o, in alternativa, tramite una cazzuola. Ora, qualora fosse sollevato soltanto mezzo centimetro di un nastro da tre centimetri, distribuiremo lo stucco lungo la parete. In tal modo riattaccheremo la parte sollevata. Successivamente applicheremo un pezzo di nastro nuovo esattamente sopra lo stucco. In ultimo, provvederemo ad aggiungere uno strato sottile sul pezzo di nastro, nonché sulla zona adiacente a quest'ultimo.

Continua la lettura
56

Attenderemo ora il tempo necessario, affinché il lavoro risulti perfettamente asciutto. Passeremo dunque a carteggiare tutta la parte, poi daremo una mano di fondo e la dipingeremo. Se dovessimo riscontrare del nastro gravemente danneggiato, ne tagliaremo tutte le parti inservibili. A questo punto, prepareremo dell'altro stucco diluito, ma di una consistenza piuttosto cremosa. Successivamente, taglieremo dei pezzi di nastro nuovo della stessa lunghezza di quelli eliminati in precedenza. Infine, passeremo a distribuire lo stucco con la spatola. A conclusione di tutto, poseremo il nastro nuovo sopra lo stucco e lo lisceremo su quanto resta del nastro danneggiato, con l'utilizzo della spatola. http://www.faidate360.com/stuccatura-cartongesso.html

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Attendere che lo stucco asciughi bene ed eliminarne l'eccesso.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come scegliere una sega a nastro per ferro

La sega a nastro è uno strumento estremamente utile per la lavorazione del legno, del ferro, dei metalli e molti altri materiali difficili da trattare. Se utilizzata nel modo corretto, si rivela un apparecchio versatile e preciso. Perché sia funzionale,...
Materiali e Attrezzi

Come tinteggiare il cartongesso

Il cartongesso, detto anche muro a secco, è il materiale più utilizzato per la rifinitura delle pareti interne, e si trova spesso negli appartamenti e negozi. Questo materiale viene creato con una miscela di acqua, cartone, gesso ed altri elementi,...
Materiali e Attrezzi

Come applicare un nastro riflettente sull'auto

I nastri riflettenti vengono spesso utilizzati per personalizzare l'auto e renderla più facilmente visibile in ogni circostanza. Esistono nastri adatti per il paraurti ed altri per i cerchi, che solitamente sono le parti in cui più spesso si applicano....
Materiali e Attrezzi

Come installare un gancio su soffitto di cartongesso

Questa guida su come installare un gancio su un soffitto di cartongesso cercherà di essere il più esaustiva possibile, ma ovviamente in caso non siate persone molto pratiche nel campo del fai-da-te, suggerisco di rivolgersi a degli esperti per evitare...
Materiali e Attrezzi

Come montare un profilo per cartongesso illuminato con i led

Se nella vostra casa avete una soffittatura in cartongesso, ed intendete arricchirla con un elegante profilo illuminato con i led, potete farlo con alcune semplici tecniche e utilizzando vari attrezzi di uso comune. In riferimento a ciò, ecco come procedere...
Materiali e Attrezzi

Come costruire una levigatrice a nastro

La levigatrice a nastro è un ottimo strumento per tutti i lavori di levigatura grezza. Ma com'è possibile costruirne una? Per prima cosa, quali strumenti occorrono? Per costruire una levigatrice a nastro ci serve un legno multistrato solido, dei pattini...
Materiali e Attrezzi

Come riparare il cartongesso danneggiato

Può capitare che nel corso degli anni il vostro muro, o qualunque altra realizzazione in cartongesso, a causa dell'età, umidità, incidenti vari, tenda a rovinarsi creando di fatto un buco che può andare da pochi centimetri fino a una decina di centimetri,...
Materiali e Attrezzi

Come stuccare i muri di cartongesso

Se nella nostra casa abbiamo delle pareti rivestite con del cartongesso, oppure se l'abbiamo usato per realizzare mobili o tramezzi, e se ci appare danneggiato, possiamo ovviare al problema restaurandolo con adeguate tecniche. Per restaurarlo non c'è...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.