Come ricamare a punto quadro

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Dici ricamo, e parli di una vera e propria arte. Le sue origini si perdono nei secoli a
cavallo fra la storia e la preistoria, e minuscoli frammenti ricamati sono reperti non
rari fra quanti rinvenuti dell'antico Egitto e della Grecia. La loro bellezza fa pensare
che già in quei tempi remoti esistessero vere e proprie scuole. Sapevate che, accanto
alle nobili dame intente a quest'arte, fondamentale è stato il contributo maschile? Già,
i ricamatori. Operavano nelle botteghe sparse un po' in tutta Europa, dalle quali
uscivano per esempio gli arredi commissionati dalla Chiesa. Fra i punti base usati
allora come oggi troviamo il punto quadro. È un punto antichissimo e di origine italiane,
per la precisione siciliane. Un must per chi vuole ricamare, facile a patto di esercitarsi.
Vediamo come si esegue.

26

Occorrente

  • ago
  • un tessuto di base dalla trama regolare
  • filo da ricamo
36

Prima di accingervi al ricamo vero e proprio dovrete sfilare il tessuto che avete scelto.
L'operazione è molto semplice: si toglie un filo, se ne saltano 4 e se ne toglie un altro.
Continuate così fino alla fine dello scampolo che volete ricamare. Per facilitarvi il lavoro
usate un ago dalla punta molto aguzza, afferrerete meglio i fili da alzare.
(Per le più attente, in realtà è anche possibile evitare la sfilatura, bisogna però tenere il
conto dei fili senza distrarsi, per questo di solito si consiglia di eseguirla.)

46

Ora si può procedere con il ricamo vero e proprio. Nell'esempio prenderemo in considerazione la creazione di quadratini di 4 fili verticali e orizzontali, ma sappiate che per trame grosse è possibile lavorare su 3 per 3. Un'avvertenza importante: abbiate cura di scegliere un filo di spessore non superiore a quello del tessuto di base. Il motivo è che in questo modo i punti risulteranno ben tirati, dando al vostro lavoro il giusto risalto.
Le tecniche per eseguire questo importante punto sono diverse, in comune c'è però la direzione del ricamo, da destra verso sinistra (l'inverso per le mancine). La più semplice è forse la seguente, eseguita sul diritto: si prendono i primi 4 fili e si esegue un punto verticale dal basso verso l'alto, tirando bene ma con delicatezza la gugliata, e facendolo seguire da un punto orizzontale superiore, che entrerà 4 fili a sinistra. A questo punto si passa l'ago sul rovescio e lo si fa uscire diagonalmente in basso a destra; da qui si eseguirà il secondo punto orizzontale verso sinistra e infine l'ultimo verticale dal basso in alto. Ripetete fino al termine del motivo.

Continua la lettura
56

Il punto quadro è indubbiamente di semplice esecuzione. Per ottenere i migliori risultati però occorre eseguire una sfilatura attenta e regolare. Inoltre è bene aver acquisito una buona pratica preliminare nell'uso dell'ago. È consigliato sia in bianco che con filati colorati, e qualunque tipo di tela può prestarsi come base. Il suo utilizzo prevalente è per le orlature. Assieme al gigliuccio, al punto reale e ad altri è impiegato inoltre nel punto antico, uno stile di ricamo originario del 1400.
Per le più esperte esiste anche il nodo quadro doppio.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucito

Come ricamare una rosa

Molto spesso capita di trovarsi sparsi per la casa articoli come: tovaglie, asciugamani, tovaglie e lenzuola, sarebbe un gran peccato darli via, specie se sono in ottime condizioni. Possiamo, allora, ricamare la biancheria con un tocco di originalità....
Cucito

Come ricamare con la tecnica del candlewicking

Il candlewicking è una tecnica decorativa molto antica, usata in passato per ricamare sui filati di mussola o cotone. Su internet non ci sono informazioni esaurienti su questa tecnica, né si trovano facilmente riviste capaci di fornire spunti su come...
Cucito

Come ricamare una lettera

Ecco una pratica, utile ed anche del tutto divertente guida, mediante il cui aiuto concreto e veloce, poter essere in grado d'imparare per bene, come e cosa fare per ricamare una lettera, magari le iniziali del proprio nome o dei propri figli. Saper ricamare...
Cucito

Come ricamare a mano le iniziali sulla camicia

Ecco pronta una nuova guida, che ci permetterà di mettere in pratica tutta la nostra manualità, ma anche la grande voglia di fare, che accompagna tutti coloro i quali amano eseguire con le proprie mani, dei bellissimi ed originali, lavoretti fai da...
Cucito

Come ricamare le lettere a punto croce

L'arte del ricamo è ritornata in auge negli ultimi anni; vuoi perché tanta gente cerca la raffinatezza nella propria biancheria o ancor di più perché ama cimentarsi nei lavoretti del fai da te per una propria realizzazione personale. Molti blog elargiscono...
Cucito

Come Ricamare Un Disegno Su Una Felpa

Sicuramente per personalizzare una felpa o maglietta dei tuoi bimbi come preferisci, potresti decidere di ricamare un disegno. Un esempio che potrai ricamare è qualche disegno della Walt Disney come Pluto a punto raso e punto pieno, con i profili a punto...
Cucito

Come scegliere il telaio per ricamare

Il telaio per ricamare è un oggetto usato da secoli, E in tutto questo tempo ha subito dei mutamenti e dei rinnovamenti. Ciò ha portato ad avere tante tipologie diverse di telaio per ricamare, ma sostanzialmente i telai oggi in commercio possono dividersi...
Cucito

Come ricamare su lana con il punto danese

In questo articolo vogliamo dare una mano a tutte le nostre lettrici, che amano cucire ed in particola modo ricamare, a capire come poter ricamare su lana, con l'aiuto del punto danese. Sono in tante le donne, grandi e piccole, che amano avvicinarsi al...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.