Come ricamare un asciugamano a punto croce

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Il punto croce è una tecnica da ricamo molto semplice, che può essere eseguita con il filo moulinè, quest'ultimo deve essere utilizzato a due capi o più, mentre il filo da ricamo essendo più spesso, può essere utilizzato singolarmente. I fili per ricamare il punto croce sono di tanti colori ed esistono anche quelli sfumati, che sono reperibili nelle mercerie a bassissimo prezzo, infatti una spoletta può costare €1,50 fino ad un massimo di €. Il punto croce deve essere fatto su una tela o sul lino; sulla tela bisogna riempire i quadretti che variano in base alla grandezza, mentre sul lino è necessario contare e riempire le trame. Naturalmente il ricamo sul lino è più difficile da eseguire ed è anche più raffinato rispetto la tela Aida; oltretutto in commercio sono presenti anche accessori che hanno un inserto di tela che può essere ricamata, tra questi ci sono: le asciugamani, le tovaglie, le bavette e i vestitini. In questa guida sarà illustrato come ricamare una tovaglia all'uncinetto punto croce.

26

Occorrente

  • asciugamano con inserti in tela aida
  • ago da punto croce
  • matassine di filo di diversi colori
  • forbicine da lavoro
  • disegno da realizzare
36

Procuratevi un asciugamano con inserto in tela Aida, facilmente reperibile in tutte le mercerie e nei negozi di articoli per la casa. Scegliete da internet o da riviste di punto croce, un soggetto da ricamare. Per le principianti, si suggerisce qualcosa di molto semplice, poco elaborato e preferibilmente monocromatico. Le dimensioni del disegno sono molto importanti. Tenete presente che bisogna avere un ampio margine di tessuto, attorno all'area del ricamo.

46

Solitamente, il soggetto va ricamato al centro dell'asciugamano. Per individuare il punto esatto, piegate a metà il tessuto, sia in orizzontale che in verticale. Rimarcate le linee con una leggera imbastitura. L'intersezione delle due assi corrisponde al centro. Infilate due o tre capi di Mouliné nell'ago, ricamando con gugliate non più lunghe di 30-45 centimetri. Questo piccolo accorgimento è utile per evitare l'attorcigliamento del filato. Inoltre, potrebbe perdere di lucentezza e sporcarsi facilmente.

Continua la lettura
56

Partendo dal basso, nello spazio a disposizione per il disegno calcolato in precedenza, fate entrare l'ago dal forellino. Lasciate sul rovescio 2 centimetri di filo senza fermarlo. I nodi possono creare irregolarità e protuberanze sul diritto. Per non farlo sfilare, tenetelo fermo con le dita per qualche punto. Procedete ricamando da sinistra verso destra (mezzo punto) fino a completamento della riga. Successivamente eseguite la lavorazione al contrario, da destra verso sinistra, fino a formare la classica X. Per procedere con il disegno, fate uscire la punta dell'ago dal forellino soprastante.

66

Il rovescio del punto croce risulta un insieme di lineette verticali. Per fermare il filo, esso dovrà seguire questo stesso andamento. Con la punta dell'ago infilate l'ultimo tratto di filo sotto ai punti già tracciati in verticale facendo in modo di nasconderlo. Controllate di aver fermato bene tutti i filati.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucito

Come ricamare bavaglini a punto croce

La guida che andremo a scrivere nei passi successivi alla piccola introduzione, si occuperà di fai da te, indirizzato specificatamente sul settore ricamo. Infatti, come avrete avuto l'occasione di comprendere tramite la lettura del titolo che abbiamo...
Cucito

Come ricamare le lettere a punto croce

L'arte del ricamo è ritornata in auge negli ultimi anni; vuoi perché tanta gente cerca la raffinatezza nella propria biancheria o ancor di più perché ama cimentarsi nei lavoretti del fai da te per una propria realizzazione personale. Molti blog elargiscono...
Cucito

Come realizzare il punto croce

Imparare a ricamare a punto croce è davvero molto facile, anche se è necessaria un po' di manualità, tanta passione e pazienza. È un'attività rilassante, perché schematica e sempre uguale, non richiede particolare sforzo mentale e fisico. Serve...
Cucito

Come realizzare una tovaglia con ricamo a punto croce

Fin da tempi remoti, moltissime donne si sono dedicate alla lavorazione di asciugamani, tovaglie e ricami vari, per impreziosire le proprie case e per creare corredi da regalare alle proprie figlie una volta sposate. I tempi cambiano, ma la passione per...
Cucito

Come eseguire il punto croce e sue varianti

Il punto croce, è un tipo di punto da ricamo, molto semplice da realizzare e si usa per ricamare la tela Aida, che può essere bianca oppure colorata ed è formata da tanti quadretti, che variano in base al tipo di tela scelto o al ricamo che si deve...
Cucito

Come ricamare un tovagliolo per bambini

La tovaglia non ha solo il compito importante di mantenere igienicamente corretto il tavolo dove si pranza, bensì anche eventualmente di preservare pulita la superficie. E i tovaglioli che servono a pulirsi la bocca quando si è mangiato e bevuto, possono...
Cucito

Come ricamare gli asciugamani

Personalizzare la biancheria da bagno attraverso un disegno o delle iniziali è un'idea interessante, sopratutto in vista di un regalo per qualcuno che va a vivere da solo, si sposa o deve effettuare un viaggio lontano da casa, oppure anche solo per...
Cucito

Come ricamare un lenzuolino

Il corredo è stata e sarà, per alcune realtà locali, una tradizione a cui non rinunciare. Generalmente si associa il corredo ad una serie di prodotti da biancheria da acquistare prima del matrimonio o di una convivenza, ma sono in tanti a prediligere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.