Come ricamare una rosa

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Molto spesso capita di trovarsi sparsi per la casa articoli come: tovaglie, asciugamani, tovaglie e lenzuola, sarebbe un gran peccato darli via, specie se sono in ottime condizioni. Possiamo, allora, ricamare la biancheria con un tocco di originalità. Ciò li renderà più vivaci. Vediamo, all'interno di questa guida quindi, come ricamare una rosa sulla nostra biancheria, passo per passo.

25

Occorrente

  • Ago
  • fili colorati
  • biancheria in disuso
  • matita
35

Attrezzi da utilizzare

Prima di tutto sarà necessario munirsi si filo ed ago. Inoltre tenete ben presente i colori necessari per poter ricamare una rosa, ma potrete usare anche dei colori abbastanza vivaci. Ovviamente, se desiderate disegnare anche una foglia, procuratevi un filo di color verde chiaro e scuro. Scegliete, anche, il colore della rosa e munitevi. Ricordatevi che vi serve un colore un po' più scuro utile a ricamare i bordi della rosa. Poi, vi servirà anche un modello, ossia un disegno di una rosa, che si trova facilmente nelle edicole. Fatto questo, siete pronti per ricamare una rosa e cominciare con questo capolavoro.

45

Compimento dei primi passi

Cominciate con il contare i punti contenuti all'interno del disegno aiutandovi con ago e filo da ricamo. Riportateli sulla stoffa. Ricordate che ad ogni punto dovete dare la forma di una crocetta. Questo passaggio è molto delicato e sopratutto tanto delicato altrimenti non vi troverete con il disegno finale. Attenti a rispettare i colori necessari. Dopo di che, munitevi di una matita e tracciate sulla stoffa il disegno da realizzare. Quando avrete finito il disegno; bloccate la stoffa su un telaio o, se preferite, su un tavolo, insomma dove meglio preferite.

Continua la lettura
55

Realizzazione della rosa

A questo punto comincia la vera e propria fase del ricamo. Iniziate dalle foglie della rosa, per cui optate per un colore verde. Create dei fili paralleli che passino da una parte all'altra del disegno. Attenzioni che i fili non si dovranno mai sovrapporre. Terminata la foglia, dovrete passare alla realizzazione della rosa, usando la stessa modalità. Dopo avere effettuato tutto ciò usate un filo più scuro per poter ricamare i bordi della rosa, in tal modo ricamate i bordi dei petali in modo tale da poterli mettere in evidenza. Una volta terminato il tutto lavate a mano e fatela asciugare dopo di che stiratela accuratamente. Ricordatevi che la tecnica di realizzazione è importante, fate attenzione a ciò per il resto potrete utilizzare qualsiasi tipologia di colore, senza sovrapporre i fili durante la fase della realizzazione del disegno finale che porterà all'ottenimento della rosa.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucito

Come ricamare una bordura tipo pizzo Sangallo

Il pizzo è una guarnizione delicata e raffinata adatta a una grande varietà di tessuti. Le bordure in pizzo, infatti, si trovano sui più bei capi del corredino da neonato, sui vestitini delle bambine, sull'abito della Comunione, sulla biancheria raffinata,...
Cucito

Come ricamare una tovaglia a punto Ravenna bicolore

Il punto Ravenna era un tempo utilizzato unicamente per i paramenti sacri e soltanto in un momento successivo è diventato il motivo ricorrente per altri articoli come tovaglie, fazzoletti e biancheria per il letto e per la casa. Si tratta di un punto...
Cucito

Consigli per imparare a ricamare

Con il termine ricamare si intendono un insieme di attività atte alla creazione di decorazioni, ottenute avvalendosi di filati e tessuto di vario genere. Si può ricamare su un canovaccio usando seta, cotone, filati misti, od anche avvalendosi di uncinetto...
Altri Hobby

Come Ricamare A Punto Croce Una Striscia da Tavola Di Anfore

Il punto croce è uno dei punti base più semplici dell'arte del ricamo. È molto decorativo e si usa per ornamenti di vario tipo su tovaglie da tavola, lenzuola, cuscini, asciugamani e tanto altro. Il punto croce si ricama infatti solitamente con del...
Cucito

Come ricamare con la tecnica del silk ribbon un vestitino per la bambola

Ricamare è un'arte. La tecnica del silk ribbon consente di decorare con gusto tessuti di ogni tipo: indumenti, componenti d'arredo ed accessori. Utilizza dei nastrini di seta da passare nella stoffa con l'ausilio di un ago, sfruttando i punti di ricamo....
Cucito

Come ricamare su lana con il punto danese

In questo articolo vogliamo dare una mano a tutte le nostre lettrici, che amano cucire ed in particola modo ricamare, a capire come poter ricamare su lana, con l'aiuto del punto danese. Sono in tante le donne, grandi e piccole, che amano avvicinarsi al...
Cucito

Come ricamare un asciugamano a punto croce

Il punto croce è una tecnica da ricamo molto semplice, che può essere eseguita con il filo moulinè, quest'ultimo deve essere utilizzato a due capi o più, mentre il filo da ricamo essendo più spesso, può essere utilizzato singolarmente. I fili per...
Cucito

Come ricamare gli asciugamani

Personalizzare la biancheria da bagno attraverso un disegno o delle iniziali è un'idea interessante, sopratutto in vista di un regalo per qualcuno che va a vivere da solo, si sposa o deve effettuare un viaggio lontano da casa, oppure anche solo per...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.