Come ricamare una tovaglia a punto erba

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

L'arte del ricamo è una delle tradizioni delle nostre nonne che oggi si stanno perdendo. È sempre più raro infatti, che una ragazza o un ragazzo si appassionino all'arte del cucito, la quale sta candendo in disuso. Ma non bisogna perdere la speranza, ci sono ancora un buon numero di ragazze che muovono i primi passi nel ricamo e vogliono mantenere viva la tradizione. Per tutte coloro che cominciano a ricamare e vogliono imparare tutti i trucchetti più utili, questa guida si propone di spiegarvi come ricamare una tovaglia a punto erba.

26

Occorrente

  • Ago e filo
  • Telaio
36

Lavorare con il punto erba su di una tovaglia non è il massimo della comodità. Infatti, in genere questo punto si utilizza su piccoli oggetti, come dei tovaglioli. La motivazione è che la norma prevede che il punto erba venga fatto con un telaio. Per questo consigliamo di utilizzare uno stendino su cui lavorare la tovaglia.

46

Per questo tipo di punto è importante eseguire i vari passaggi sempre uguali e lineari, per ottenere un cordoncino uniforme e ben allungato. La prima operazione da fare con ago e filo, è di eseguire un movimento costante che va sempre da sinistra verso destra. L'ago va inserito nel tessuto prendendone almeno tre o quattro dei suoi fili, uscendo e poi subito dopo ritornando sullo stesso punto dove abbiamo inserito l'ago. Questa corretta esecuzione, ci consente di creare il contorno del fiore che intendiamo ricamare sulla tovaglia, facendolo apparire perfettamente circolare e soprattutto ben delineato quindi dello stesso spessore.

Continua la lettura
56

Se i fiorellini da ricamare con il punto erba sono ad esempio quattro (uno per ogni angolo della tovaglia), ecco allora che è sufficiente realizzare dei cordoncini lineari e doppi, almeno due volte rispetto al contorno del fiore. Così procedendo (meglio tracciarne la linea con del gessetto da sarto ed un righello), si raggiungono man mano i quattro angoli, fino a completare il ricamo, che ci fa alla fine apparire la tovaglia con dei fiori, perfettamente equidistanti e collegati tra loro da un elegante cordoncino. È consigliabile utilizzare del cotone verde per le foglie che spiccano tantissimo su una bella rosa rossa, per rendere la nostra tovaglia raffinata, elegante e soprattutto originale perché ricamata con le nostre mani. Naturalmente questo è solo un esempio, una volta che avrete preso confidenza con questa tecnica potrete modificarla a vostro piacimento. Per coloro che sono alle primissime armi, consigliamo di cominciare con qualcosa di piccolo, come un tovagliolo.

66

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucito

Come ricamare una tovaglia

L'arte del ricamo ci affascina da sempre: ognuno di noi ha avuto almeno una mamma, un' amica e soprattutto una nonna che si dilettava con questo semplice ma complesso mestiere. Si, perché ricamare è rilassante, divertente, creativo ma è necessario...
Cucito

Come ricamare una tovaglia di margherite

Avete sempre voluto realizzare una bellissima tovaglia di margherite, portando così in casa una ventata di primavera? Ecco come ricamarla. Per una migliore riuscita vi consiglio di crearla in tessuto di lino colore verde acqua ricamata con due rami di...
Altri Hobby

Come ricamare una tovaglia di lino bianca

L'arte del ricamo ha origini molto antiche che ancora oggi riesce a regalare non poche soddisfazioni a chi riesce a praticare questo genere di lavori. Tra gli innumerevoli oggetti tessili che si possono realizzare con il lavoro del ricamo, le tovaglie...
Cucito

Come ricamare una tovaglia a punto margherita

Poter dare un tocco fresco e allegro ad una tovaglia non è difficile. Un po' di fantasia, un disegno base realizzato direttamente sulla stoffa, ago e filo sono l'occorrente essenziale per avviare il nostro lavoro. Di seguito i passi da seguire su come...
Cucito

Come ricamare una tovaglia a punto suisse

Il punto suisse, comunemente conosciuto come ''Svizzero'', consiste in un doppio punto croce che forma figure geometriche che principalmente si esegue su quadretti. Prevalentemente sono le tovaglie a saltare subito all'occhio; quotidianamente arredano...
Cucito

Come ricamare un centro tovaglia per Natale

Durante il periodo di Natale andiamo alla ricerca di idee nuove su come agghindare casa, di ricette succulenti per stupire gli ospiti, e di suggerimenti originali per addobbare la nostra tavola. Se anche tu sei alla ricerca di un consiglio per preparare...
Cucito

Come Ricamare Dei Papaveri Su Una Tovaglia Da Cucina

Molte volte ci troviamo per casa degli oggetti che si sono degradati con il tempo o che non vanno più bene con l'arredamento esistente. In alcuni casi potremo evitare di buttarli cercando di sistemarli, personalizzarli e adattarli al nostro arredamento....
Cucito

Come ricamare una tovaglia a punto Ravenna bicolore

Il punto Ravenna era un tempo utilizzato unicamente per i paramenti sacri e soltanto in un momento successivo è diventato il motivo ricorrente per altri articoli come tovaglie, fazzoletti e biancheria per il letto e per la casa. Si tratta di un punto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.