Come ricaricare il gas di un frigorifero

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il frigorifero è un elettrodomestico che al giorno d'oggi non se ne può fare a meno. Infatti consente, con la divisione in due scomparti, di mantenere i cibi freschi in uno, e congelare gli alimenti a lungo termine nell'altro. Tale strumento non fa altro che raffreddate le celle interne, spingendo all'esterno il calore, secondo alcuni principi della fisica e della termodinamica, e per far questo utilizza una serpentina che non solo viene alimentata dalla corrente, ma al cui interno passa un gas refrigerante chiamato freon. Quando il frigorifero, nonostante lo sbrinamento ed una pulizia accurata non funziona regolarmente come dovrebbe essere, allora significa che il gas presente all'interno della serpentina si è esaurito, o è quasi al termine, e di conseguenza non riesce a raffreddare in modo adeguato. Vediamo quindi nella guida come ricaricare il gas di un frigorifero.

27

Occorrente

  • Bombola di freon
  • Raccordo in rame per ugelli
  • Pinza
  • Cacciaviti
  • Chiave a brugola
37

Per la ricarica di freon bisognerà utilizzare un tubicino che possa trasmettere il gas dalla bombola alla boccia refrigerante del frigo. La bombola serve per creare pressione all'interno del tubo, in quanto occorre che sia sotto pressione per svolgere la ricarica. In ferramenta o in negozi specializzati si possono trovare gli occorrenti necessari per eseguire le dovute operazioni.

47

Prima di iniziare bisogna aggiungere qualche accorgimento riguardo il gas: se forniamo al rivenditore la marca del frigorifero, egli ci venderà una bombola usa e getta, con il contenuto necessario. Tuttavia, acquistare una bombola ricaricabile, potrebbe ritornare utile in futuro, in quanto questa potrebbe essere utilizzata anche per un impianto di condizionamento. Alla bombola viene aggiunto un manometro che indica la pressione e soprattutto la quantità di gas refrigerante che viene trasferita nella boccia del frigorifero che contiene il freon.

Continua la lettura
57

La boccia non va smontata. Quest'ultima, infatti, contiene un rubinetto con all'estremità un tappo che va svitato e la cui filettatura corrisponde a quella dell'ugello (o della prolunga di rame) della bombola. Per questo motivo, sarà sufficiente collegarla, avvitandola con una chiave a brugola, per poi poter iniettare il liquido refrigerante. Terminata la ricarica, rimontiamo la serpentina che è posta sul retro del frigorifero e chiudiamo il tappo a vite del rubinetto della boccia. Non appena si riaccende il frigorifero il gas emanerà un cattivo odore, dovuto al paesaggio precedentemente fatto, ma svanirà in breve tempo.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se non siete sicuri di riuscire nell'impresa, rivolgetevi a del personale specializzato. In questo modo eviterete di causare ulteriori danni o di farvi male
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come sostituire il gas refrigerante nei condizionatori

I condizionatori sono delle particolarissime macchine, in grado di raffrescare molto velocemente i vari ambienti di una abitazione. Per raffreddare l'aria, in particolare, queste macchine utilizzano un gas refrigerante, che però con il passare del tempo...
Casa

Come riparare il frigorifero

Se il vostro frigorifero presenta dei problemi del tipo che non riesce a raffreddare come una volta oppure si presenta con qualche parte esterna o interna rotta, potete intervenire con le tecniche fai da te per risolvere il problema. In riferimento a...
Casa

Come effettuare la manutenzione del frigorifero

Al giorno d'oggi in ogni casa vi è un frigorifero, elettrodomestico insostituibile per mantenere in fresco i cibi specie quelli facilmente deperibili. Se tuttavia non intendiamo mai farne a meno, dobbiamo evitare che si guasti e l'operazione consigliata...
Casa

Come ridurre il rumore del frigorifero

L'inquinamento acustico è uno dei rischi inevitabili della vita moderna, per cui non bisogna lasciare che anche la casa venga sopraffatta. I frigoriferi tendono ad essere rumorosi a causa del ciclo termodinamico, che si va ad aggiungere al frastuono...
Casa

Come avere cura del frigorifero

Il frigorifero è uno delle componenti più importanti che si possa avere in cucina, perché ha diverse funzioni: mantiene freschi gli alimenti, l'acqua e la frutta. Però è necessario mantenerlo in ottime condizioni, affinché rimanga sempre funzionante....
Casa

Come cambiare un frigorifero da incasso

Purtroppo per noi il nostro frigorifero non ha una vita infinita. Potrebbero esserci svariati problemi che ci indurrebbero a prendere la decisione di cambiarlo. Problemi come un danno al compressore, alla bombola del freon oppure un malfunzionamento del...
Casa

Come Usare Una Cucina A Gas

La cucina a gas è un elettrodomestico che ha come fonte di alimentazione questa sostanza aeriforme. Essa è molto utilizzata in Italia, ma richiede una particolare accortezza nel suo utilizzo in quanto se viene trascurata può diventare abbastanza pericolosa....
Casa

Come Installare Una Cucina A Gas

Tutti noi possediamo una cucina a gas, ormai diventata una certa garanzia da decenni. In tutte le città dove esiste una rete di distribuzione di gas di città o di metano, gli appartamenti sono già forniti di tubazione di presa del gas e relativo rubinetto....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.