Come ricavare un cappello da un vecchio maglione

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

All'interno di questa guida, parleremo di abbigliamento. Nello specifico, in questo caso, ci occuperemo di maglioni e cappelli. Andremo a dare una risposta a questo semplice interrogativo: come si fa a ricavare un cappello da un vecchio maglione?
Buona lettura.
Se avete un vecchio maglione che non rientra più nelle vostre misure, o che ha dei buchi o semplicemente non rispecchia il vostro stile, si può fare ben altro che buttarlo via. È possibile invece riutilizzarlo, trasformandolo in un nuovo accessorio. I maglioni, specialmente quelli di lana, sono ideali per l'utilizzo in nuovi progetti di cucito. Una delle tante cose che si possono ricavare attraverso le tecniche di cucito di base, è un cappello invernale. Ecco come procedere.

27

Occorrente

  • maglione
  • forbici
  • metro
37

Lavare il maglione in lavatrice in un ciclo d'acqua calda, e quindi lasciarlo asciugare completamente. Potrebbe essere necessario ripetere questa operazione un paio di volte se il tessuto del maglione risulta essere infeltrito, soprattutto se non è più possibile vedere i punti maglia. Utilizzare un metro a nastro per misurare il girotesta, laddove si desidera portare la tesa del cappello e chiamare questa misura "A". Bisogna andare ad applicare delle misurazioni precise sul centro della corona superiore della testa, per arrivare fino al punto che tocca sopra le orecchie, in cui vorrete far ricadere il vostro cappello. Inoltre, aggiungete un cm a questa misura, chiamata misura b.

47

Stendere il maglione su un tavolo e, con un paio di forbici, tagliare un rettangolo con le seguenti misure: la larghezza dovrebbe essere la metà della misura A e l'altezza uguale alla misura B. Tagliare il maglione in modo che il bordo inferiore del rettangolo coincida con il bordo inferiore del maglione; tagliare attraverso entrambi gli strati del maglione (fronte e retro) per fare due rettangoli contemporaneamente. A questo punto, piegate i due rettangoli fino alla metà, in direzione longitudinale, per poi andare attraverso un paio di forbici a tagliare tutti e 4 i livelli per renderli uguali. Occhio all'altezza del cappello! Per non incorrere in errori tagliate il bordo dell'angolo in maniera arrotondata.

Continua la lettura
57

Ruotare i rettangoli dentro e fuori i lati destri di ciascuna faccia verso l'interno, unire le parti con delle spille ed effettuare una cucitura dritta intorno ai lati e alla parte superiore. Non cucire il bordo inferiore. Ripercorrere i bordi nuovamente con un punto zigzag, sovrapponendo i punti leggermente oltre il bordo di taglio del tessuto dell'ormai ex maglione per stabilizzare le cuciture. Girare a destra il cappello ed indossarlo per verificare se le tutte le misure sono esatte.
In ultima analisi, vi consiglio vivamente la lettura di questo articolo, concernente, anch'esso, il medesimo argomento che abbiamo trattato, in sintesi, all'interno di questa breve, ma utile, guida: http://www.greenme.it/consumare/riciclo-e-riuso/9519-riciclo-vecchi-maglioni.

67

Guarda il video

77

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucito

Come realizzare un cappottino per cani da un vecchio maglione

Con l'arrivo della stagione invernale, le giornate sono sempre più fredde. Questo può divenire un problema durante la quotidiana passeggiata con il vostro animale domestico, specie se quest'ultimo è un cane di piccola taglia o malato. Come evitare...
Cucito

Come ricavare un gilet da un vecchio vestito

Il gilet è un capo di abbigliamento che non tramonta mai: pratico e divertente può essere in grado di regalare un tocco di originalità al nostro look abituale. Inoltre, a seconda del tessuto di cui è fatto, un gilet può essere un complemento elegante...
Cucito

Come decorare un maglione

Specialmente durante il cambio di stagione, quando si passa dall'inverno all'estate, ci capita di dover riporre gli indumenti che abbiamo utilizzato fino a quel momento e decidere di gettare via un maglione che, a nostro parere, è diventato obsoleto,...
Cucito

Come stringere un maglione di lana

Se hai un maglione di lana che ti va piuttosto grande o magari perché si è allargato a seguito di un lavaggio mal effettuato, anziché buttarlo via, puoi rimediare adottando delle tecniche sartoriali ben precise, oppure altre che consistono in alcune...
Cucito

Come riparare un buco in un maglione di lana

Con l'arrivo dell'inverno sentiamo subito l'esigenza di coprirci di più. Le T-shirt e le magliette dell'autunno lasciano spazio ai capi più pesanti. A dominare la stagione fredda sono soprattutto maglioni e cardigan di lana. Con la loro protezione è...
Cucito

Come realizzare un cappello in jeans

Per molte donne, e anche per tanti uomini, il cappello è un accessorio indispensabile. Non solo arricchisce ogni outfit, ma è utile sia in inverno che in estate, per ripararci dal freddo e dal sole. Esistono davvero innumerevoli modelli di cappello,...
Cucito

Come realizzare un cappello ai ferri

Un cappello è un regalo adatto a mille occasioni, e si può fare sia per gli altri sia in via personale. Certo, i negozi sono pieni di cappelli di ogni genere, ma il fai da te ha tutto un altro sapore. Creare un cappello personalmente lo rende una creazione...
Cucito

Come fare il cappello da strega

Le occasioni per indossare un un cappello da strega sono infinite. Tra Halloween, Carnevale, feste in maschera e recite a scuola le feste non mancano se non fosse che, spesse volte, non sempre si trova il costume adatto. C'è chi preferisce realizzare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.