Come Ricavare una lampada Da Una Zucca

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

In questa guida, vedremo come ricavare una lampada da una zucca. La zucca è un ortaggio che, oltre ad essere molto buono, è molto versatile e facile da lavorare. Quando si avvicina Halloween per esempio è bello realizzare decorazioni per la casa o per il giardino, magari facendosi aiutare dai più piccoli. In questo caso, invece, vedremo come creare una lampada per la casa, un oggetto per tutti i giorni. Questo lavoro è veramente economico e alla portata di tutti. Cominciamo! Prima di tutto bisogna scegliere la zucca più adatta per fare questo lavoro: prendere una zucca alta almeno 30 cm per essere più facilitati nei passi successivi.

26

Occorrente

  • zucca di 30 cm
  • portalampada
  • lampadina a risparmio energetico
  • cavo elettrico con spina
  • basamento metallico
36

La prima operazione da compiere è svuotare accuratamente la zucca. Facciamo, quindi, un foro nella parte posteriore, ed eliminiamo con l'aiuto di un cucchiaio ogni traccia di semi, polpa e filamenti, fino a che le pareti non appariranno visibilmente lisce. Il passo successivo è la decorazione, della nostra zucca. È possiamo lasciarla allo stato naturale, quindi arancione, con tutte le sue particolari venature, oppure decidere di verniciarla del proprio colore preferito. Si può anche decidere di renderla originale, realizzando dei disegni, a mano libera o con degli stencil.

46

Una volta deciso il colore o la decorazione, bisogna prendere le misure esatte del diametro di un portalampada, in modo da individuare sulla zucca il punto in cui andremo a incidere per ricavare l'apertura, adatta a riceverlo.
A questo punto, tagliamo la zucca con l'aiuto di un seghetto e successivamente inseriamo il nostro portalampada all'interno dell'apertura che abbiamo creato. Dopodiché, nella parte inferiore della zucca andremo a tagliare per creare il foro d'uscita per ricevere il tubo, che andrà poi fissato alla base metallica. Il tubo è quel cilindro vuoto, attraverso cui passa il cavo elettrico che viene collegato dalla base fino alla lampadina.

Continua la lettura
56

Una volta realizzato il foro d'uscita e inserito il tubo, facciamo passare il cavo attraverso quest'ultimo. Finito questo passaggio, il cilindro andrà inserito nel basamento e bloccato con un dado stretto. Il cavo, che avremmo spellato in precedenza, sarò collegato poi al portalampada bloccando i conduttori nei vari morsetti. Il portalampada, invece, sarà inserito nella zucca e fissato con un po' di adesivo in silicone. A questo punto, non ci resta che avvitare la lampadina, magari a risparmio energetico.
Se si vuole, la parte della zucca che all'inizio viene tolta, può diventare un simpatico copri lampadina, dopo averlo pulito accuratamente al suo interno. Adesso potete accenderla e dare un tocco di originalità alla vostra casa!

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • fatevi aiutare dai bambini, sarà molto divertente ed educativo
  • scegliete una zucca di 30cm per essere facilitati nell'operazione
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come nascondere il cavo di una lampada a sospensione

Le lampade a sospensione, sono disponibili in una varietà di colori e motivi decorativi, dalle lanterne di carta in stile vintage ai moderni vasetti in cemento. L'installazione di una lampada a sospensione solitamente richiede le competenze di un elettricista...
Casa

Come costruire una lampada a piantana

Le lampade sono un utile strumento per illuminare gli ambienti, ma possono diventare anche degli ottimi oggetti d'arredo che renderanno la propria casa molto più bella ed accogliente. In commercio ne esistono di svariati modelli e fatture, tutte con...
Casa

Come Accendere Una Lampada A Olio

La storia ci insegna che ogni cosa che oggi noi diamo per assodata, dovuta, certa, ogni strumento che riteniamo palesemente necessario ed essenziale, per essere tale ha subito un percorso di evoluzione, studi ed esperimenti che lo ha reso quello che...
Casa

Come si costruisce una lampada ad olio

Subito dopo aver scoperto il fuoco, l'uomo si è sempre ingegnato per creare sistemi atti a procurarsi, oltre che un po' di calore, la luce. Il primo metodo molto probabilmente fu quello delle torce, realizzate con i rami secchi. Le torce erano molto...
Casa

Come restaurare una base per lampada

L'arte del restauro ha un fascino davvero particolare. Oltretutto, è di facile realizzazione. Con i giusti suggerimenti, si può lavorare a qualsiasi oggetto ormai obsoleto o rovinato e tentare di dargli una nuova vita. Talvolta, un vecchio mobile scheggiato...
Casa

Come decorare una lampada con il velluto

Se abbiamo una lampada magari di un tipico stile vintage, ed intendiamo modificarne l'aspetto in modo da poterla inserire in un contesto d'arredo classico, possiamo optare per una tipologia di lavorazione che consiste nel decorare la parte esterna con...
Casa

Come sostituire la lampada nel frigorifero

Quante volte ci sarà capitato di aprire il frigorifero e di trovarlo completamente al buio, subito ci viene da pensare che se ne sia andata via la luce ma poi ci accorgiamo che il problema riguarda la lampadina che non funziona più. Generalmente ogni...
Casa

Come accorciare il cavo di una lampada a sospensione

Le lampade a sospensione offrono molti dei vantaggi in tema di illuminazione rispetto ai lampadari. Poiché pendono dal soffitto in catene, la loro luce è più accessibile e mirata rispetto a quella da una luce a cupola, che è montata direttamente al...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.