Come Riciclare I Collant Smagliati Per Farne Un Tappeto

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Sembra impossibile, ma è spesso così: indossiamo un paio di collant nuovi e magari proprio calzandoli si smagliano. Dovremmo gettare sacchi di collant, ma poiché è opportuno e conveniente imparare ad utilizzare qualsiasi cosa e riciclare tessuti inusitati per realizzarne di nuovi, mettiamo le nostre calze smagliate da parte. Quando ne avremo accumulate una quantità sufficiente, riprendiamole e con loro realizziamo un tappeto simpatico ed originale. Vediamo come possiamo riciclare i collant smagliati per farne un tappeto utile, che decora la nostra casa.

26

Occorrente

  • Collant smagliati;
  • Forbici;
  • Uncinetto.
36

Naturalmente laviamo con cura i nostri collant smagliati, così saranno puliti, profumati e morbidi da lavorare. Stendiamoli uno ad uno, sopra un tavolo e con tutti procediamo nello stesso modo, tagliando con delle forbici la parte superiore, dove c'è l'elastico. Riponiamola da parte e procediamo tagliando quello che rimane del collant a piccole strisce, di media dimensione. Formiamo quindi un gomitolo che le striscioline ritagliate, oppure arrotoliamole su di una palla di carta, così i "fili" non si ingarbuglieranno.

46

Quando avremo finito di preparare tutte le strisce, riprendiamo la parte con elastico, che precedentemente avevamo messa da parte e, procedendo circolarmente, con l'aiuto delle forbici, tagliamo anche questa a piccole strisce. Leghiamo una striscia all'altra con un nodo, in modo da formare un filo di nylon continuo, da raggomitolare insieme. Il numero di calze che utilizzeremo dipende dalla dimensione del tappeto che vogliamo realizzare.

Continua la lettura
56

Prendiamo ora un uncinetto, sufficientemente grosso, come quelli che utilizziamo di solito per lavorare la lana invernale ed iniziamo il nostro lavoro con una decina di punti a catenella, che in seguito uniremo per ottenere una forma circolare. Eseguiamo quindi il punto alto che ci servirà
per formare il secondo cerchio, sovrastante al primo. Effettuiamo ora un altro giro, sempre a punto alto e in modo omogeneo, aggiungiamo una maglia, in modo da allargare il cerchio e mantenere il lavoro bene disteso e non raggrinzato.

66

Continuiamo in questo modo, sempre a punto altro o alternando a piacere giri a punto alto con altri a punto basso, sempre aumentando di una maglia regolarmente. Piano piano, vedremo formarsi il nostro tappeto e quando arriveremo alla dimensione desiderata per l'uso, ci fermeremo, realizzando un punto di bordatura nell'ultimo giro. Naturalmente possiamo cambiare la forma del nostro tappeto, a nostro piacere e fantasia, unendo inoltre fiocchetti, sempre all'uncinetto o varie decorazioni. Anche i colori possono variare, a seconda dei collant che abbiamo a disposizione.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucito

Come riutilizzare il nylon dei collant

Prima di buttare la qualsiasi cosa è bene pensare che si potrebbe riutilizzare! Un oggetto vecchio oppure un indumento come i collant usati possono prendere nuova vita. In questo caso prendiamo ad esempio i collant di nylon. Sappiamo che i collant sono...
Cucito

Come creare una collana con un paio di collant

L'arte del riciclo prevede una buona dose di creatività e fantasia. Questo perché per riutilizzare un oggetto ormai desueto occorre aguzzare l'ingegno per poter ridare vita a quest'ultimo. In questa guida vedremo un caso particolare di riutilizzo di...
Cucito

Come realizzare un tappeto patchwork con vecchi abiti

Capita almeno una volta nella vita di ritrovarsi con montagne di vestiti che non piacciono più o sono passati di moda e non sapete proprio cosa farne. Per le donne è difficile gettare i propri vestiti; se però si è deciso di liberarsene, è meglio...
Cucito

Come realizzare un tappeto di lana

Se per la vostra camera da letto avete bisogno di realizzare un tappeto di lana, potete farlo seguendo quanto vi viene consigliato nei passi successivi di questa guida. Nello specifico si tratta di procurarvi tutto l'occorrente che potete anche riciclare...
Cucito

Come realizzare un tappeto patchwork caldo e colorato

Realizzare realizzare un tappeto patchwork caldo e colorato, è molto semplice, soprattutto se si è degli esperti nella tecnica dell'uncinetto o nella lavorazione ai ferri. Un tappeto patchwork, può essere realizzato con la lana oppure con una stoffa...
Cucito

Come creare un tappeto con la moquette

La moquette è molto utile e funzionale per moltissimi tipi di ambienti, dalla cucina alla camera da letto. Si tratta, infatti, di una superficie molto bella da vedere ma, sopratutto, una volta capito come tenerla al meglio, anche curarla sarò molto...
Cucito

Come Realizzare Un Tappeto Da Gioco Per Bambini A Forma Di Orsetto

Quando il proprio bimbo sta seduto oppure inizia a gattonare, è molto comodo avere un tappeto tutto per lui su cui farlo giocare, e ci starà ancor più volentieri se gli darete la forma del suo orsetto preferito. A tal proposito, in questa guida vi...
Cucito

Come realizzare un tappeto scendiletto all'uncinetto

Il tappeto scendiletto è un accessorio che non può assolutamente mancare in una camera da letto, specie in inverno. Tuttavia, oltre a completare l'arredo della stanza, lo scendiletto ci evita di toccare con i piedi il freddo e duro pavimento ma, lasciandoci...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.