Come riciclare i tovaglioli vecchi

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

La maggior parte di noi conservano in casa tovaglie e tovaglioli in stoffa. Spesso si tratta di regali da parte dei nostri cari, che vogliono contribuire al nostro corredo per la casa. Tuttavia tovaglie e tovaglioli in stoffa si usano sempre meno. La comodità di carta e plastica soppianta quella del tessuto. La carta è usa-e-getta; la plastica si pulisce facilmente con un panno umido. Di conseguenza, il corredo in tessuto invecchia nei cassetti. E il più delle volte tendiamo a "collezionare" tovaglioli. Ne accumuliamo tanti, e non abbiamo occasioni per usarli. Tuttavia possiamo creativamente riciclare i tovaglioli vecchi dando loro nuovi scopi. Nei prossimi passaggi vedremo come fare.

26

Occorrente

  • Tovaglioli vecchi di vari colori e motivi
  • Ago e filo
  • Forbici
  • Bottoni e/o zip (per le federe)
36

Realizzare una tovaglia decorativa

Le tovaglie saranno pure fuori moda, ma possono pur sempre decorare la sala pranzo. Una tovaglia decorativa in tessuto è sempre meglio della plastica o della carta. Ed ecco che i tovaglioli vecchi possono diventare l'elemento perfetto per crearne una. Come? Con il patchwork. Si tratta di scegliere tovaglioli diversi tra loro per colori e motivi. Successivamente si cuciono insieme per creare una nuova tovaglia, colorata e fantasiosa. È molto semplice ottenere una tovaglia patchwork. Prima di tutto liberiamo il tavolo per avere un piano da lavoro su cui operare. Dunque prendiamo ago e filo e mettiamoci all'opera.

46

Assemblare i pezzi

È consigliabile scegliere tovaglioli uguali in dimensioni. Sarà più facile far combaciare tutte le parti senza sbavature. Per quanto riguarda i colori/motivi (e la loro alternanza) scegliamo liberamente in base al nostro gusto. Per legare tutti i pezzi possiamo scegliere un filo bianco o colorato. Noi suggeriamo un filo in netto contrasto con i colori dei tovaglioli. In questo modo sarà più evidente lo stile patchwork. Una tovaglia di questo tipo è perfetta per arredare una sala pranzo allegra e giovane. Può anche diventare un lenzuolino per gli animali che amano salire sul divano.

Continua la lettura
56

Creare federe e tende

Con la stessa tecnica del patchwork, possiamo creare delle federe per i cuscini. Si tratta di realizzare separatamente le due parti della federa, per poi unirle in seguito. Uno dei quattro bordi dovrà restare aperto. È qui che cuciremo una zip o dei bottoni per le rispettive asole. Naturalmente le due parti della federa dovranno essere identiche e leggermente più ampie del cuscino che conterranno. Se possediamo molti tovaglioli vecchi potremo facilmente realizzare più federe. In questo modo avremo sempre dei ricambi puliti per i nostri cuscini. E se preferiamo qualcosa di diverso da tovaglie e federe, potremo realizzare delle tende patchwork.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Possiamo cucire tutto a mano, ma con una macchina per cucire il lavoro sarà più preciso e robusto.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucito

Come realizzare set di tovaglie e tovaglioli dagli scampoli di stoffa

Quando oltre alla fantasia si ha anche un po' di manualità si possono realizzare dei veri e propri capolavori. Se si riescono a sfruttare al massimo le proprie capacità creative si può operare in tutti i campi come ad esempio in quello del riciclo....
Cucito

Come riutilizzare i calzini vecchi

Ai nostri giorni il riciclare vecchi oggetti sembra un'abitudine del tutto desueta, il consumismi ci spinge sempre a buttare quello che non utilizziamo più e a comprare nuovi oggetti. Riuscire a riutilizzare degli oggetti di uso quotidiano è invece...
Cucito

Come fare un cuscino con dei vecchi jeans

Siete in sovrabbondanza di jeans vecchi e stretti che non utilizzate più? Avete trovato un qualsiasi paio di pantaloni dimenticati nell'armadio e non avete proprio idea di cosa farci? In questo caso, potreste decidere di arredare la vostra casa, donando...
Cucito

Come realizzare delle ciabattine da bagno con vecchi asciuamani

La creatività permette di realizzare numerosi oggetti da altri che ormai non vengono più usati per il loro scopo originario. Se avete dei vecchi asciuamani stipati all'interno di un armadio, non per forza dovete lasciarli così senza utilizzarli ad...
Cucito

Come realizzare una gonna con vecchi jeans

Sarà sicuramente capitato a tutti di avere un indumento nell'armadio da voler gettare via perché troppo usurato oppure perché non rispecchia più i nostri gusti. La prima cosa quindi che ci viene in mente guardando un vestito che non ci piace più...
Cucito

Come riciclare i tessuti

Chissà quanti capi d'abbigliamento abbiamo deciso di conservare nel nostro armadio ma che in realtà non indossiamo da non so quanti anni.Così con i nuovi acquisti la mole di capi presenti nell'armadio aumenta dismisura fino a rendere quasi impossibile...
Cucito

Come fare un poncho con dei vecchi maglioni

Gli indumenti che abbondano negli armadi sono senza alcun dubbio i maglioni. Essi prendono molto spazio e spesso succede di conservarli senza farne uso. Di solito i maglioni vengono abbandonati, perché fuori moda. Ma poi, quando arriva il momento di...
Cucito

Come realizzare delle ciabatte da doccia con vecchi asciugamani

Quando entrate nel vano doccia è sempre opportuno munirsi di ciabatte antiscivolo, per evitare spiacevoli inconvenienti. Se invece preferite crearle di sana pianta, potete farlo con dei vecchi asciugamani. Questi ultimi tra l'altro possono ritornare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.