Come riciclare il cascame

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

In questa guida verranno dati utili consigli su come riciclare perfettamente il cascame. Non tutti sanno che esso è l'appellativo con cui vengono definite tutte quelle rimanenze che provengono dalle lavorazioni di altri prodotti. Questi scarti possono essere impiegati dalla stessa industria che li ha generati, altrimenti vengono adoperati da altri acquirenti, definiti in questo modo come consumatori speciali. Di grande interesse sono i cascami dell'impresa tessile, specialmente di tutto ciò che riguarda la lavorazione e la produzione del cotone, che impiega vasti filamenti di una certa lunghezza, eliminando quelle con un'estensione inferiore. Queste ultime fanno parte per l'appunto della categoria del cascame. Attraverso questo articolo, non solo otterrete utili dettagli circa questo argomento, ma avrete un'idea ben precisa su come effettuare il riciclaggio nella maniera più facile e corretta.

24

I materiali tessili sono gli elementi che ad oggi sono più soggetti a lavorazioni con progettazione di stampo classico. Con l'avvento delle nuovissime tecnologie e di recenti metodi di lavorazione, hanno prodotto negli anni alcune pregevoli variazioni. Al momento nella categoria, appartengono molte fibre naturali, come la lana, il cotone, il lino, la seta, il cashmere e la canapa, ma anche fibre artificiali e sintetiche, come la viscosa, il nylon, il poliestere, e l'acetato. Il residuo, prima di essere rielaborato per produrre un nuovo articolo, che può essere per la casa o per l'abbigliamento, viene esposto ad una vera e propria scomposizione e sfilacciatura, per poi essere di nuovo preparato ed essere concepito come un'attuale composto rigenerato.

34

I materiali riciclati sono gli unici elementi che possono essere sfruttati maggiormente in molti settori industriali. Possono generare prodotti per la pulizia della casa, per fare tappeti e moquette, per imbottire materassi o per creare pannelli isolanti per l'edilizia. Mentre dai nuovi tessuti rigenerati, si possono ottenere tessuti per l'abbigliamento o per l'arredamento. Quindi, quando vi recate in un negozio per comprare qualche capo, ricordatevi che effettivamente ciò che state indossando fa parte di questo mondo apparentemente sconosciuto.

Continua la lettura
44

Le fibre tessili sintetiche, dette anche tecnofibre, sono quelle fibre che una volta riciclate vengono poi vendute per altre produzioni. Il poliestere rielaborato, per esempio, viene impiegato nelle aziende che si occupano di abbigliamento sportivo, perché è un materiale caldo, forte, elastico e che genera comfort sulla pelle. Grazie a questo articolo avrete ottenuto importanti nozioni circa questo argomento.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucito

Idee per riciclare dei centrini

Chi di noi non ha almeno un centrino della nonna a casa? Se l'idea di tenerli come dei prendi polvere non vi attira, in questa guida vi indicherò alcune idee per riciclare dei centrini. Ogni oggetto può essere riutilizzato in altri modi e questi tessuti...
Cucito

Come riciclare le camicie in modo creativo

A volte, con un po' di fantasia e creatività, possiamo realizzare qualcosa di unico e speciale, anche con materiali molto semplici o da riciclo. In particolar modo, possiamo anche riciclare le camicie in modo creativo. Infatti, nell'ultimo anno, la passione...
Cucito

Come riciclare una vecchia copertina di pile

Spesso capita che dall’armadio venga fuori una vecchia copertina di pile che magari non usiamo più quindi ci poniamo il problema su come utilizzarla o eventualmente come riciclarla. Se l'analizziamo a fondo possiamo infatti ricavarne altri oggetti...
Cucito

5 modi per riciclare un paio di jeans

A chiunque è capitato almeno una volta nella vita di avere un paio di jeans rovinati oppure non più di moda. Invece di gettarli via, non tutti sanno che è possibile riciclarli per dare loro una nuova vita. In questo modo non solo è possibile rispettare...
Cucito

Come Riciclare Un Vecchio Costume Da Piscina Per Farci Un Reggiseno Sportivo

Avere un seno importante e prosperoso è senza dubbio un vanto per una donna, ma al momento di fare sport può invece diventare un vero e proprio ostacolo. Quando si decide di saltare o muovervi in maniera energica, un seno prosperoso impedisce alcuni...
Cucito

Come riciclare i tessuti

Chissà quanti capi d'abbigliamento abbiamo deciso di conservare nel nostro armadio ma che in realtà non indossiamo da non so quanti anni.Così con i nuovi acquisti la mole di capi presenti nell'armadio aumenta dismisura fino a rendere quasi impossibile...
Cucito

Come riciclare le borse di plastica

Un sacchetto di plastica, è un tipo di imballaggio sottile e flessibile e viene utilizzato per contenere e trasportare merci, come prodotti alimentari, ghiaccio, riviste, materiali chimici e rifiuti. La maggior parte dei sacchetti di plastica sono termosaldati...
Cucito

Come riciclare una vecchia maglietta

La vostra maglietta preferita comincia a presentare qualche segno di usura, ma non volete rinunciarci perché ne siete troppo affezionate? Bene, allora vi aiuterò a capire come fare per riciclare una vecchia maglietta, con il fai da te, facendola diventare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.