Come riciclare le bucce dei pistacchi in modo creativo

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Se tra i nostri hobby preferiti abbiamo quello della creazione di oggetti piccoli ed inusuali, non c'è niente di meglio che sfruttare i gusci di alcuni frutti secchi, per decorare delle sculture o dei disegni. In questa guida nel dettaglio, vediamo ad esempio come riciclare le bucce dei pistacchi in modo creativo.

25

Occorrente

  • Bucce di pistacchi
  • Cartoncino Bristol
  • Colla vinilica
  • Colla vinilica
  • Tempere
  • Flatting trasparente
  • Cornice
35

Se nelle nostre intenzioni c'è quella di realizzare una rosellina del tipo illustrata in figura, sfruttando quindi le bucce dei pistacchi, allora il lavoro non è difficile, e richiede pochi attrezzi e materiali, e nel contempo tanta fantasia. Nei passi successivi di questa guida, vediamo dunque come procedere per ottimizzare il risultato.

45

La prima operazione da fare è di sbucciare tutti i pistacchi, e poi consumare i loro buonissimi frutti come stuzzichini, o preparare delle creme per farcire le torte oppure per dar vita a dei gustosissimi gelati. I pistacchi in base alla forma e alla dimensione, vanno poi accuratamente selezionati e messi da parte. Nel frattempo su un cartoncino Bristol disegniamo la rosellina a grandezza naturale, corredandola di steli della stessa forma oblunga delle bucce di pistacchio. Con questi ultimi ed in base alle dimensioni reali del disegno, cominciamo a riempire i primi strati, utilizzando della colla vinilica o acrilica trasparente. In tutti i casi, dopo aver completato il primo strato, possiamo procedere con un secondo ed eventualmente un terzo per ispessire ulteriormente la scultura. Alla fine, un pistacchio intero e posizionato in verticale al centro della rosellina, funge da bocciolo. La rosellina del tipo illustrata in figura, appare con una tipica forma tridimensionale, per cui volendola imitare alla perfezione, basta seguire quanto descritto nel passo successivo della guida.

Continua la lettura
55

Sulla falsa riga di quanto elencato nei passi precedenti, la scelta dei pistacchi più piccoli e di svariate forme, ci consente di applicare le loro bucce sovrapponendole ai primi strati, e fermandoci però ogni volta a meno di mezzo centimetro, in modo che alla fine la figura ci appare come un bassorilievo. Terminato il lavoro, non ci resta che procedere con le finiture, quindi colorare le bucce che compongono la rosellina con delle tempere, oppure con del flatting trasparente se intendiamo invece mettere in evidenza il tipico colore beige delle bucce di pistacchio, peraltro molto simili al legno. La rosellina adesso è pronta per essere incollata in un angolo di una cornice in ottone, argento o legno, oppure messa da parte per applicarla sul pacchetto del regalo che intendiamo fare in modo raffinato alla persona amata.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Hobby

10 idee per riciclare le calze in modo creativo

Ci sono tanti modi 'per ridurre lo spreco, praticando l'arte del riciclo. In questo caso, il fine è soprattutto quello creativo, in modo da unire l'utile al dilettevole e divertirsi durante la preparazione. Invece di buttare via quelle rotte, potete...
Altri Hobby

Come fare un lavoretto autunnale con ie bucce di arancia

Durante il periodo autunnale è il periodo adatto per trovare come frutti di stagione degli ottimi agrumi come le arance. Con l'inverno alle porte le arance sono l'ingrediente ideale per arricchirsi di buone vitamine, ma si possono anche sfruttare le...
Altri Hobby

5 idee per riutilizzare i barattoli di vetro in modo creativo

Molti alimenti vengono contenuti nei barattoli di vetro. Quest'ultimi, una volta consumati vengono regolarmente gettati via. Ma, volendo il materiale di scarto si può recuperare. Riutilizzando i barattoli di vetro in modo creativo. Le possibilità di...
Altri Hobby

Come riciclare la buccia della cipolla

A chi salterebbe in mente di conservare la buccia di frutta e verdura? Probabilmente solo a coloro che sanno che, alcune di esse, si possono riutilizzare: è il caso della buccia di cipolla. La cipolla è un alimento molto versatile, che si presta per...
Altri Hobby

10 modi per riciclare un vecchio giubbotto

Riciclare in modo creativo alcuni vecchi prodotti, consente di recuperare degli oggetti privi di utilità. Ad esempio, alcuni vestiti che teniamo in armadio e non indossiamo più per svariati motivi, possono acquistare un'altra forma ed un diverso aspetto...
Altri Hobby

5 idee per utilizzare i noccioli di ciliegia nel riciclo creativo

Si chiama "riciclo creativo" e rappresenta un modo assai intelligente di riutilizzare oggetti o parti di essi per creare cose nuove, utili e simpatiche. Come nel caso dei noccioli di ciliegia. Un frutto molto buono che quasi sempre incontra a meraviglia...
Altri Hobby

5 modi per riciclare le posate

Avete delle vecchie posate che non utilizzate più e vi dispiace buttarle? Vi piace realizzare piccoli oggetti, magari utili, con le vostre stessa mani? Se la risposta è sì, questa guida farà certamente al caso vostro. Oggigiorno, riciclare gli oggetti...
Altri Hobby

Idee per riciclare la juta

La juta è una fibra tessile che si ricava da una pianta che si chiama Corchorus. La sua natura ruvida, resistente ma al tempo stesso abbastanza malleabile, la rende il tessuto ideale per costruire graziosi oggetti. Infatti, una volta utilizzata, perché...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.