Come riciclare le lampadine ad incandescenza

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Se nei vostri armadietti sono ancora presenti le vecchie lampadine ad incandescenza, aspettate un momento prima di gettarle vie per sempre: con questi oggetti infatti, si possono creare molti altri altri oggetti davvero simpatici e utili. Il fatto che come lampadine non siano più adatte, non significa però che non si possa trovare una giusta alternativa. Continuando la lettura di questa guida, scoprirete attraverso degli utilissimi consigli, come riciclare le lampadine ad incandescenza. Vediamo quindi come procedere.

26

Occorrente

  • lampadine ad incandescenza
  • occhiali protettivi
  • guanti
  • tronchesi
36

Realizzare un vaso

Come prima cosa, iniziate il vostro progetto con qualcosa di molto semplice, con una delle vostre lampadine realizzerete infatti un simpatico giardino, un piccolo ecosistema tutto per voi e la vostra famiglia. Cominciate immediatamente con il preparare la vostra lampadina vuotandola dai filamenti interni. Per fare questa operazione molto delicata, si renderanno necessari sia un paio d'occhiali a protezione e dei guanti. Con le tronchesine, rimuovete la parte in vetroresina che è posizionata sulla filettatura della lampadina, una volta rimossa con un paio di pinze togliete tutti i filamenti elettrici, fate il tutto con estrema cautela. Per completare potete inserire un po' di terra e qualche piantina di piccole dimensioni per ricreare un bellissimo vaso ornamentale, adatto per arredare qualsiasi ambiente domestico.

46

Creare decorazioni per Halloween

Adesso invece vi illustrerò un'idea davvero molto carina, se le lampadine in vostro possesso sono quelle a grandi dimensioni, potreste realizzare una decorazione per la festa di Halloween. Per realizzarla dovrete prendere la lampadina, vuotarla come indicato nel passo precedente, con una bomboletta di vernice bianca spray coloratela. Aspettate che la vernice si asciughi e con un pennarello indelebile scrivete sopra il vetro qualcosa inerente a questa festa come ad esempio "Veleno" o "Zombie". Posizionate ora un tappo in sughero sopra la vite della lampadina, fermatelo con qualche giro di nastro isolante nero in modo da dare l'idea di qualcosa di rustico. Ecco che con poche mosse la vostra lampadina si è trasformata in un qualcosa di veramente pericoloso e spaventoso.

Continua la lettura
56

Costruire una lampada ad olio

Un'altra idea altrettanto simpatica e molto decorativa potrebbe essere quella di prendere la lampadina e vuotarla completamente dai filamenti proprio come descritto precedentemente, ed una volta completamente vuota, riempitela di olio o alcool o della sostanza che più preferite, e successivamente, attraverso il foro, immettete uno stoppino della lunghezza adatta per arrivare a farlo stare immerso nel liquido: in poche mosse avrete ottenuto la vostra piccola lampada ad olio.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se possedete ancora delle lampadine ad incandescenza, non buttatele sono riutilizzabili in tanti altri modi.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come scegliere le lampadine

Se abbiamo appena terminato di ristrutturare casa e realizzato anche un nuovo impianto elettrico, in base alla tipologia di materiale per l'illuminazione che abbiamo scelto, possiamo procedere con l'acquisto delle lampadine e verificare la quantità...
Materiali e Attrezzi

Come riciclare un orologio

Ormai dato che il costo di molti beni è spesso più accessibile di una volta e che le mode dettano legge in tal verso è diventata una consuetudine buttare via gli oggetti, spesso ancora funzionanti ed in perfette condizioni. Questo fenomeno si verifica...
Materiali e Attrezzi

Come riciclare un forno a microonde

Il forno a microonde è diventato ormai un elettrodomestico indispensabile in tutte le nostre case: veloce, pratico e pulito, aiuta a risparmiare tanto tempo utile. Ma che fare quando ormai il microonde è vecchio e rotto? Non si può gettarlo nei cassonetti...
Materiali e Attrezzi

10 modi per riciclare riviste e giornali

Negli ultimi anni la vendita dei giornali e delle riviste ha subito in Italia una continua flessione, dovuta anche all'aumento dell'informazione digitale. Nonostante questo, nelle nostre case non mancano giornali e riviste di vario genere. Dal giornale...
Materiali e Attrezzi

Come riciclare il filo di ferro plastificato

Il filo di ferro, conosciuto anche come ferro filato, è un materiale che non deve mancare in una cassetta degli attrezzi. Il motivo è molto semplice: può essere utilizzato per numerose applicazioni e non è assolutamente difficile usarlo. Può essere...
Materiali e Attrezzi

5 modi per riutilizzare una vecchia lampadina

Riciclare un vecchio oggetto che ormai non serve più per la sua funzione primaria è un qualcosa di utile sia per la vostra fantasia e creatività, che sarà messa in moto per trovare un nuovo utilizzo ad un vecchio oggetto e sia per l'ambiente. Gettare...
Materiali e Attrezzi

Come costruire una lampadina a led

Se per arredare la nostra casa intendiamo realizzare dei portalampada, lo possiamo fare costruendo una lampadina a LED, in modo da ottenere un buon quantitativo di luce, e nel contempo ottimizzare i consumi, visto che questo tipo di lampadine sono di...
Materiali e Attrezzi

Regole per tenere in ordine gli attrezzi da bricolage

Per mantenere la propria casa in buono stato, è preferibile cercare di porre ogni cosa al posto giusto. Ad esempio, anche gli oggetti da utilizzare per il fai da te si caratterizzano per una loro disposizione ben precisa. Ecco alcune semplici regole...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.