Come Riconoscere E Usare Il Piretro

tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

Il piretro è un insetticida botanico prodotto dal crisantemo della Dalmazia (Chrysanthemum cinerariaefolium) o, meno frequentemente, dal crisantemo persiano (Chrysanthemum coccineum). Entrambe le piante sono originarie dell'Europa orientale e del Caucaso. Allo stato attuale, il crisantemo dalmata è commercialmente coltivato soprattutto nelle regioni montuose del Kenya, della Tanzania, e dell'Ecuador. Anche se attualmente la produzione commerciale in Italia non è prevista dalla legge, è possibile comunque farlo in maniera amatoriale un orto familiare o in una piccola fattoria è possibile. Vediamo allora, nella seguente guida, come riconoscere e usare il piretro.

24

Innanzitutto, dovete assolutamente sapere che il "Piretro" contiene una sostanza insetticida ad elevato spettro ammessa nell'agricoltura biologica. Sebbene sia naturale, tale pianta non è innocua, nel senso che risulta tossica anche per gli insetti utili e per i pesci: pertanto, potrete impiegare i capolini raccolti appena schiusi, essiccarli all'ombra e successivamente macinarli, affinché possiate ottenere una polvere giallo-verdastra, che viene denominata appunto piretro oppure anche razzia.

34

In secondo luogo, invece, potrete utilizzare e cospargere tale polvere di colore giallo-verdastro sulle vostre coltivazioni (con estrema tranquillità e sulle piante sia da orto che da frutto, perché non lascia residui), dopo che avrete rilevato la presenza di focolai d'infestazione da parte degli insetti quali gli afidi, i coleotteri, le cicaline, la mosca bianca, le larve di lepidotteri, l'altica, i tripidi ed i miridi. Procedendo nella seguente modalità, riuscirete a ridurre gli ospiti indesiderati e darete modo agli insetti utili presenti nei distretti non trattati di completare l'opera di eliminazione della popolazione infestante residua.

Continua la lettura
44

Infine, la successiva semplice operazione che dovrete compiere per usare al meglio il "Piretro" consiste nel bagnare efficacemente la vegetazione (sia sopra che sotto le foglie), con l'obiettivo di irrorare le popolazioni di insetti nocivi. Mi raccomando di eseguire la seguente azione nel tardo pomeriggio e, specialmente, durante le giornate maggiormente calde, poiché l'efficacia diminuisce oltre i venticinque gradi (25 °C). Dopodiché, dovrete lasciare agire il prodotto senza preoccuparvi di rimuoverlo, poiché esso verrà degradato dalla luce solare in circa due oppure tre giorni.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come riconoscere la pianta del sughero

Il sughero è un materiale molto versatile, con il quale abbiamo a che fare tutti i giorni date le sue numerose proprietà che lo rendono utilizzabile in diversi campi. Il sughero ha delle caratteristiche importanti, in quanto è un materiale naturale,...
Giardinaggio

Come Riconoscere La Tipuana Tipu

La Tipuana Tipu è un albero decisamente maestoso molto adatto come decorazione di giardini. Tuttavia lo si apprezza anche per la sua bellissima e rigogliosa fioritura, il che lo rende un esemplare molto ricercato. A tale proposito ecco una guida in cui...
Giardinaggio

Come riconoscere il bellium crassifolium

Le margherite che vediamo abbellire i nostri prati in primavera, non sono tutte uguali. A volte ne riconosciamo l'identità attraverso il colore o il profumo. In Italia nascono spontanee soprattutto nelle regioni del sud, come: Calabria, Puglia e Sicilia....
Giardinaggio

Come Riconoscere La Phoenix Dactylifera

Chi ha la passione per il giardinaggio sa bene quanto sia importante saper riconoscere le diverse tipologie di piante. In questo possiamo dare le giuste e appropriate attenzione al fine di garantirgli una vita florida e rigogliosa. Infatti ogni pianta...
Giardinaggio

Come riconoscere gli alberi

Chi ama stare a stretto contatto con la natura, di certo sarà curioso di osservare la vegetazione e la fauna locale, magari imparando a riconoscere le specie caratteristiche della zona esplorata. Esistono così tante specie di alberi, che riuscire a...
Giardinaggio

Come riconoscere la pianta della genziana

Capito spesso di posizionare nella nostra casa o nelle nostre camere, delle piante. Le piante, oltre a ricreare un ambiente tropicale, hanno anche una funzione decorativa ma soprattutto, quella di profumare l'ambiente in cui le collochiamo. Vi sono tantissime...
Giardinaggio

Come Riconoscere La Quercia

La quercia, albero maestoso, appartiene alla famiglia delle Fagacee. Il nome proviene dalla lingua latina "Quercus". In Europa le due specie più diffuse sono la "Quercus robur" e la "Quercus petraea". La seconda è presente anche in Italia, tranne che...
Giardinaggio

Come Riconoscere L'Aloe Vera

Appartenente alla famiglia delle Liliaceae, l'Aloe Vera, è una pianta "succulenta" che predilige climi secchi e caldi. Ha una tendenza cosiddetta arbustiva; il suo arbusto, può raggiungere fino al metro di altezza. Le foglie sono dispose a ciuffo e...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.