Come riconoscere i parassiti e i funghi delle piante d'interni

tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

Le piante da interni e da esterni non sempre godono di ottima salute in quanto possono essere colpite da malattie anticrittogamiche e da parassiti. In questi casi le piante possono subire dei danni e nei casi estremi anche morire. I funghi e i parassiti delle piante variano in base al luogo in cui esse si trovano. Infatti, quelli di città sono diversi da quelli di un ambiente tropicale. Leggendo questo tutorial si possono avere delle informazioni su come è possibile riconoscere i parassiti ed i funghi delle piante d'interni.

24

Quando la pianta viene attaccata da un ospite sgradito è indispensabile identificarlo. Solo in questo modo si può combattere; infatti, l'ospite può essere: fungo, mal bianco, ruggine, fumaggine ecc. Tutte queste malattie fungine vengono causate dai parassiti di origine vegetale. Si può rilevare la loro presenza sulla foglia facilmente in quanto essa appare ricoperta di una polvere bianca (mal bianco), marroncina, (la ruggine) oppure nerastra se si tratta di fumaggine. Per correre ai ripari è fondamentale eliminare le foglie colpite, invece su quelle che restano è necessario spruzzare abbondante macerato d'ortica.

34

Poi, ci sono anche dei piccoli parassiti tra cui gli acari; questi ultimi sono capaci di infestare intere piante. Sono parassiti di diversi colori: rossastri oppure giallastri; essi si annidano sulla parte inferiore della foglia e ne succhiano la linfa. La loro presenza fa perdere alla foglia la sua colorazione caratteristica; essa infatti all'inizio diventa bianco-gialla e poi col passar del tempo si secca. Inoltre, tra una foglia e l'altra compaiono delle ragnatele; è consigliabile intervenire con un tè di aglio. Così facendo si mettono in fuga all'istante.

Continua la lettura
44

Infine, le piante possono essere attaccate dalle cocciniglie. Sono degli insetti bianchi, lunghi ed appiattiti che hanno uno scudo sul dorso; se vengono uccisi diventano rossi. Essi preferiscono le nervature delle foglie ed i rami teneri. Le cocciniglie ne succhiano la linfa; la pianta lentamente si indebolisce ed in breve tempo perde il suo splendore. Successivamente cadono le foglie e si seccano i rami. Per ovviare a questo inconveniente è indispensabile grattare, con una lama, foglie e rami. In questo modo si eliminano gli insetti e si ripuliscono le foglie dalle sostanze zuccherine e appiccicose. In seguito si deve passare sulle foglie un batuffolo di cotone imbevuto di alcol per poter salvare la pianta.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come contrastare funghi e parassiti delle rose

Chi si occupa di giardinaggio conosce bene il problema dei funghi e dei parassiti delle piante. Anche quelle da fiori purtroppo risentono di questo genere di eventuali attacchi. Ad esempio le splendide e romantiche rose, una volta toccate, deperiscono....
Giardinaggio

Come eliminare parassiti e funghi dalle rose

Le rose sono uno dei fiori più amati da tutti noi. Quando fioriscono, riempiono l'aria di meravigliosi profumi. Sono bellissime anche alla vista e donano allo sguardo un'esplosione di colori. Coltivare rose è il sogno di chiunque abbia un giardino....
Giardinaggio

Parassiti delle piante: rimedi naturali per eliminarli

Le piante, si sa, sono amate da tutti e presenti pressoché in ogni abitazione. C'è chi le tiene in giardino, chi in balcone, chi in vasi collocati nelle varie stanze per conferire un tocco di calore e colore in più alla propria casa. Il verde, però,...
Giardinaggio

Come eliminare parassiti dalle piante

Avere un proprio orto, un giardino o anche un semplice spazio verde in casa, è un passatempo che impegna abbastanza, quasi come un lavoro. La soddisfazione nel risultato finale però è grande sia nel caso in cui abbiate delle piante ornamentali, sia...
Giardinaggio

Come curare le piante colpite da funghi

Le cattive condizioni di conservazione delle piante durante i periodi vitali diverse delle stesse, sono una delle principali cause della diffusione di avversità dei parassiti anche gravi. Se vengono controllate le piante regolarmente, si potrà intervenire...
Giardinaggio

Come difendere le piante dai parassiti con metodi naturali

I parassiti che possono danneggiare le piante, anche in maniera irreparabile, sono davvero tanti e spesso si sottovaluta l'opportunità di poter difendere le nostre colture con metodi naturali e, soprattutto, economici. Un antiparassitario generico, per...
Giardinaggio

Come riconoscere le malattie delle piante

Avere il pollice verde significa conoscere approfonditamente le esigenze delle piante, la loro fragilità e la loro vulnerabilità. Saper prevenire ed eventualmente curare le malattie delle piante è fondamentale sia per eseguire un'adeguata opera di...
Giardinaggio

Come riconoscere i funghi: Amanita Phalloides

La seguente guida è destinata agli appassionati e agli amanti dei funghi. Utile soprattutto a chi piace raccoglierli perché, grazie ad essa, imparerà a riconoscere i funghi, ma in particolare l'amanita phalloides, fungo particolarmente pericoloso perché...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.