Come Riconoscere Il Chamaerops Humilis

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Per ''Chamaerops humilis'' si intende una pianta piuttosto antica appartenente alla famiglia delle Arecaceae, chiamata solitamente ''palma nana''. Si tratta di un esemplare davvero molto bello e raffinato. Riconoscerlo non è affatto facile, per cui è necessario apprendere alcune importanti nozioni per meglio identificarlo. A tale proposito, nella guida che segue vi sarà spiegato proprio come riconoscere questa antica pianta.

25

E' una pianta sempreverde

È importante sapere che il Chamaerops humilis è una pianta sempreverde, e che in natura raggiunge un'altezza di circa 2 metri, mentre se coltivata in giardino può arrivare sino a 8 metri. Il suo fusto è di tipo eretto, con all'apice foglie che si promulgano a ventaglio e che appaiono molto rigide. La parte centrale è inoltre costellata di circa 20 segmenti lanceolati. A parte queste principali caratteristiche strutturali di fusto e foglie che saltano facilmente all'occhio, un altro indizio che può aiutare a riconoscere il Chamaerops humilis è il picciolo che si trova alla base caratterizzato da un reticolo di fibre.

35

Si trova nelle zone calde e aride

Le infiorescenze sono tra l'altro molto fitte e ramificate e di un colore giallo acceso. Il Chamaerops humilis produce inoltre dei frutti di forma ellittica dal diametro di circa 4 cm e con all'interno una polpa ricca di fibre e zuccheri, ma tuttavia per quanto ricchi di tannino è sconsigliato consumarli, poiché tendenzialmente inibiscono l'assorbimento del ferro e di alcune vitamine. L'habitat ideale del Chamaerops humilis è rappresentato dalle zone più calde e aride delle aree costiere, quindi si tratta di un altro utile indizio per riconoscerlo. Non per questo è una pianta molto diffusa soprattutto lungo le coste del Mediterraneo occidentale e su quelle atlantiche del Marocco e della Spagna meridionale.

Continua la lettura
45

Viene utilizzata a scopo ornamentale

Solitamente la pianta viene utilizzata a scopo ornamentale e per lavori di artigianato, grazie alle sue foglie fibrose, che opportunamente intrecciate servono per realizzare oggetti vari. È importante sottolineare che per trovarla in maniera piuttosto semplice, e studiarla nei dettagli, constatando conseguentemente da vicino quanto sin qui descritto, basta recarsi nell'orto botanico di Padova, dove l'esemplare fu piantato nel 1585, ed ancora oggi è conosciuto come "palma di Goethe" poiché il poeta di cui porta il nome la notò durante un viaggio in Italia e ne rimase colpito dalla sua bellezza, tanto da citarla in uno dei suoi famosi saggi di letteratura.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Solitamente la pianta viene utilizzata a scopo ornamentale e per lavori di artigianato, grazie alle sue foglie fibrose, che opportunamente intrecciate servono per realizzare oggetti vari.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come riconoscere la pianta del sughero

Il sughero è un materiale molto versatile, con il quale abbiamo a che fare tutti i giorni date le sue numerose proprietà che lo rendono utilizzabile in diversi campi. Il sughero ha delle caratteristiche importanti, in quanto è un materiale naturale,...
Giardinaggio

Come riconoscere il bellium crassifolium

Le margherite che vediamo abbellire i nostri prati in primavera, non sono tutte uguali. A volte ne riconosciamo l'identità attraverso il colore o il profumo. In Italia nascono spontanee soprattutto nelle regioni del sud, come: Calabria, Puglia e Sicilia....
Giardinaggio

Come Riconoscere La Tipuana Tipu

La Tipuana Tipu è un albero decisamente maestoso molto adatto come decorazione di giardini. Tuttavia lo si apprezza anche per la sua bellissima e rigogliosa fioritura, il che lo rende un esemplare molto ricercato. A tale proposito ecco una guida in cui...
Giardinaggio

Come Riconoscere La Phoenix Dactylifera

Chi ha la passione per il giardinaggio sa bene quanto sia importante saper riconoscere le diverse tipologie di piante. In questo possiamo dare le giuste e appropriate attenzione al fine di garantirgli una vita florida e rigogliosa. Infatti ogni pianta...
Giardinaggio

Come riconoscere gli alberi

Chi ama stare a stretto contatto con la natura, di certo sarà curioso di osservare la vegetazione e la fauna locale, magari imparando a riconoscere le specie caratteristiche della zona esplorata. Esistono così tante specie di alberi, che riuscire a...
Giardinaggio

Come riconoscere la pianta della genziana

Capito spesso di posizionare nella nostra casa o nelle nostre camere, delle piante. Le piante, oltre a ricreare un ambiente tropicale, hanno anche una funzione decorativa ma soprattutto, quella di profumare l'ambiente in cui le collochiamo. Vi sono tantissime...
Giardinaggio

Come Riconoscere La Quercia

La quercia, albero maestoso, appartiene alla famiglia delle Fagacee. Il nome proviene dalla lingua latina "Quercus". In Europa le due specie più diffuse sono la "Quercus robur" e la "Quercus petraea". La seconda è presente anche in Italia, tranne che...
Giardinaggio

Come Riconoscere L'Aloe Vera

Appartenente alla famiglia delle Liliaceae, l'Aloe Vera, è una pianta "succulenta" che predilige climi secchi e caldi. Ha una tendenza cosiddetta arbustiva; il suo arbusto, può raggiungere fino al metro di altezza. Le foglie sono dispose a ciuffo e...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.