Come riconoscere il kalanchoe beharensis

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Come riconoscere il kalanchoe beharensis se si è certi di non averlo mai visto? La sua origine è africana: arriva infatti dal Madagascar, luogo in cui riesce spesso ad assumere l'aspetto di un piccolo albero succulento. Non è una specie particolarmente diffusa nei nostri giardini, ma non è neppure raro vederne un maestoso e rigoglioso esemplare troneggiare in qualche aiuola. Nei prossimi passi ne descriveremo le particolare caratteristiche, così in futuro, capire come distinguerla dalle altre piante non vi sarà difficile: le sue foglie non sono affatto comuni, anzi, presentano forme e dimensioni davvero particolari.

27

Occorrente

  • la pianta Kalanchoe Beharensis può essere coltivata in vaso anchein casa, ma tenderà a non superare i 50/60 centimetri
37

Kalanchoe beharensis (che molti conoscono anche come Alocasia o Colocasia) è il nome di una bellissima pianta di origine tropicale appartenente alla famiglia delle Aracee, riconoscibile innanzitutto dalle sue grandi foglie: per la loro ampiezza (a volte possono superare i 25 centimetri di lunghezza!) e per la loro forma (larga e vagamente a forma di cuore) queste ultime vengono comunemente definite 'a orecchia d'elefante'; sono inoltre dotate di minuscoli peli, i quali, alla luce del sole, assumono a volte una colore leggermente rossiccio.

47

Volendo però essere obiettivi, dobbiamo ammettere che le foglie del kalanchoe beharensis, pur avendo dimensioni piuttosto fuori dal comune non possono comunque essere definite enormi! Nonostante esse risultino decisamente ampie, osservandole possiamo infatti notare che le caratteristiche che le rendono in qualche maniera somiglianti alle orecchie di un elefante sono sicuramente altre: lo spessore, la colorazione verde/grigiastra in superficie e la loro lieve peluria. Si tratta di una pianta che può raggiungere altezze realmente notevoli: in natura, il suo fusto ben dritto, carnoso e privo di rami, può raggiungere anche i 4 metri di altezza, mentre nelle coltivazioni in vaso oppure in aiuola, difficilmente riesce a cresce oltre il metro.

Continua la lettura
57

I fiori di questa pianta iniziano a spuntare verso la fine dei mesi freddi oppure ai primi inizi della primavera; sono solitamente di grandezza media, internamente di colore violaceo e gialli esternamente. Bene, a questo punto potete disporre di una descrizione piuttosto chiara della kalanchoe beharensis: se intendete procurarvene una per abbellire e arricchire il vostro giardino, non vi resta che cercarla in un vivaio ben fornito, ma non dimenticate di farvi spiegare dal venditore quali sono le cure di cui necessita.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • La pianta Kalanchoe Beharensis cresce meglio all'aperto; può essere coltivata in vaso anchein casa, ma tenderà a non superare i 50/60 centimetri
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come far fiorire la Kalanchoe

La Kalanchoe è una pianta originaria del Madagascar e diffusa anche in altri paesi come l'Africa e l'Asia. Appartenente alla famiglia delle Crassulaceae, grazie alla sua fantastica fioritura e alle poche cure (ma indispensabili) di cui ha bisogno, si...
Giardinaggio

Kalanchoe: 5 consigli per coltivarla

Il nome Kalanchoe forse ci dice poco o niente ma probabilmente ce l'abbiamo in casa o l'abbiamo notata in qualche giardino. È una pianta succulenta, originaria del Madagascar e ne esistono circa 150 varietà. Il nome più diffuso in Italia è Calancola...
Giardinaggio

Come coltivare la Kalanchoe blossfeldiana

Se amiamo le piante e vogliamo arricchire il nostro balcone con qualche nuova specie, potremmo indirizzare la nostra scelta verso quelle specie che non richiedono un grosso impegno. Tra queste, la Kalanchoe Blossfeldiana potrebbe essere proprio la pianta...
Giardinaggio

Come riconoscere le erbe aromatiche

Ecco pronta una guida, molto utile, tramite la quale, poter essere finalmente in grado d'imparare come riconoscere le erbe aromatiche, in modo tale da poterle utilizzare non solo in cucina, ma anche in altri ambiti, per curare malanni e non solo. Imparare...
Giardinaggio

Come riconoscere la pianta del sughero

Il sughero è un materiale molto versatile, con il quale abbiamo a che fare tutti i giorni date le sue numerose proprietà che lo rendono utilizzabile in diversi campi. Il sughero ha delle caratteristiche importanti, in quanto è un materiale naturale,...
Giardinaggio

Come riconoscere il bellium crassifolium

Le margherite che vediamo abbellire i nostri prati in primavera, non sono tutte uguali. A volte ne riconosciamo l'identità attraverso il colore o il profumo. In Italia nascono spontanee soprattutto nelle regioni del sud, come: Calabria, Puglia e Sicilia....
Giardinaggio

Come Riconoscere La Tipuana Tipu

La Tipuana Tipu è un albero decisamente maestoso molto adatto come decorazione di giardini. Tuttavia lo si apprezza anche per la sua bellissima e rigogliosa fioritura, il che lo rende un esemplare molto ricercato. A tale proposito ecco una guida in cui...
Giardinaggio

Come Riconoscere La Phoenix Dactylifera

Chi ha la passione per il giardinaggio sa bene quanto sia importante saper riconoscere le diverse tipologie di piante. In questo possiamo dare le giuste e appropriate attenzione al fine di garantirgli una vita florida e rigogliosa. Infatti ogni pianta...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.