Come Riconoscere La Russula Azurea

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Molte persone praticano hobby impensabili. C'è chi ama andare a caccia, chi adora pescare e c'è pure a chi piace il collezionismo. Insomma, qualsiasi cosa può diventare un hobby se praticato con costanza e passione. Oggi vedremo insieme un hobby che viene praticato da molte persone, specialmente in età avanzata, poiché richiede una buona capacità di concentrazione, ed un pizzico di maturità. Stiamo parlando di andare a cercare i funghi! In particolare dei funghi molto rari. Vediamo insieme quindi, come riconoscere la russula azurea.

26

Occorrente

  • Cesto in vimini
  • Bastone molto lungo
  • Stivali da bosco
36

Per prima cosa c'è bisogno di sapere che per andare in cerca di funghi vi servirà prima organizzarvi il necessario da portarsi dietro. Non deve essere ne pesante ne ingombrante. Munitevi di stivali ad alta portata e un bastone lungo, per scalare quelle piccole salite collinari, o semplicemente per difendervi da eventuali attacchi di animali selvatici. Inoltre è prudente sapere che non bisogna mai inoltrarsi nel bosco da soli, poiché da soli siamo più vulnerabili, e in caso di malumore improvviso, risultiamo indifesi e senza via di scampo. Ad ogni modo, per qualsiasi problema che possa intaccare la vostra salute fisica, non esitate a contattare la guardia forestale per ogni aiuto necessario.

46

Vediamo ora, come riconoscere in particolare questo tipo di fungo molto raro. Si trova principalmente in alture di mille e duecento metri in su. La possiamo trovare normalmente due giorni dopo una grande pioggia, ai piedi di alcuni alberi. Non è un fungo molto vistoso e non emana nemmeno un odore percettibile al nostro olfatto, ma se trovato uno, state sicuri che avrete fatto un bel pranzo, poiché cresce in colonie di grandi quantità. La si riconosce dal gambo e dal colore marrone scuro della cappella. Il gambo ha una sfumatura rosea, quasi tendente al rosso. Sono funghi molto piccoli, ma normalmente si può trovare il fungo alfa, che in teoria tiene a bada gli altri piccolini. Esso è più grande rispetto agli altri.

Continua la lettura
56

Essendo un fungo molto fragile, è consigliabile maneggiarlo con cura, sia per quanto riguarda la sua estrazione, che per il trasporto. È consigliabile munirsi di un cestello in vimini molto resistente e imbottirlo ai lati di una coperta molto morbida, così da evitare forti scossoni che possono provocare la rottura del fungo. La russula è molto dolce e saporita, potrete utilizzarla per qualsiasi ricetta, ma attenzione a non esagerare, in eccesso potrebbe provocarvi una forte dissenteria, quindi attenti!

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • State sempre attenti a non cogliere funghi velenosi

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come riconoscere la pianta del sughero

Il sughero è un materiale molto versatile, con il quale abbiamo a che fare tutti i giorni date le sue numerose proprietà che lo rendono utilizzabile in diversi campi. Il sughero ha delle caratteristiche importanti, in quanto è un materiale naturale,...
Giardinaggio

Come riconoscere il bellium crassifolium

Le margherite che vediamo abbellire i nostri prati in primavera, non sono tutte uguali. A volte ne riconosciamo l'identità attraverso il colore o il profumo. In Italia nascono spontanee soprattutto nelle regioni del sud, come: Calabria, Puglia e Sicilia....
Giardinaggio

Come Riconoscere La Tipuana Tipu

La Tipuana Tipu è un albero decisamente maestoso molto adatto come decorazione di giardini. Tuttavia lo si apprezza anche per la sua bellissima e rigogliosa fioritura, il che lo rende un esemplare molto ricercato. A tale proposito ecco una guida in cui...
Giardinaggio

Come Riconoscere La Phoenix Dactylifera

Chi ha la passione per il giardinaggio sa bene quanto sia importante saper riconoscere le diverse tipologie di piante. In questo possiamo dare le giuste e appropriate attenzione al fine di garantirgli una vita florida e rigogliosa. Infatti ogni pianta...
Giardinaggio

Come riconoscere gli alberi

Chi ama stare a stretto contatto con la natura, di certo sarà curioso di osservare la vegetazione e la fauna locale, magari imparando a riconoscere le specie caratteristiche della zona esplorata. Esistono così tante specie di alberi, che riuscire a...
Giardinaggio

Come riconoscere la pianta della genziana

Capito spesso di posizionare nella nostra casa o nelle nostre camere, delle piante. Le piante, oltre a ricreare un ambiente tropicale, hanno anche una funzione decorativa ma soprattutto, quella di profumare l'ambiente in cui le collochiamo. Vi sono tantissime...
Giardinaggio

Come Riconoscere La Quercia

La quercia, albero maestoso, appartiene alla famiglia delle Fagacee. Il nome proviene dalla lingua latina "Quercus". In Europa le due specie più diffuse sono la "Quercus robur" e la "Quercus petraea". La seconda è presente anche in Italia, tranne che...
Giardinaggio

Come Riconoscere L'Aloe Vera

Appartenente alla famiglia delle Liliaceae, l'Aloe Vera, è una pianta "succulenta" che predilige climi secchi e caldi. Ha una tendenza cosiddetta arbustiva; il suo arbusto, può raggiungere fino al metro di altezza. Le foglie sono dispose a ciuffo e...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.