Come Riconoscere L'Euphorbia Dendroides

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

All'interno della presente guida parleremo di piante. Nello specifico, come avrete notato dal titolo stesso della nostra guida, ci concentreremo con l'obiettivo di spiegarvi Come Riconoscere L'Euphorbia Dendroides.
L'Euphorbia Dendroides, comunemente chiamata in italiano euforbia arborea, appartenente alla famiglia delle Euphorbiaceae, tra le specie che popolano le pendici rocciose della penisola, è sicuramente quella che crea la nota paesaggistica predominante; questo non solo per la sua straordinaria abbondanza, ma anche in funzione di tutta una serie di colori che nell'arco dell'anno si susseguono sulla stessa pianta, conferendo al paesaggio variazioni cromatiche uniche ed in continuo mutamento.

26

Occorrente

  • Senso d'osservazione
  • Macchina fotografica
36

Come abbiamo appena spiegato all'interno del passo d'introduzione della presente guida, ora andremo a spiegarvi Come Riconoscere L'Euphorbia Dedroides. Non perdiamo assolutamente del tempo utile e cominciamo tutta una serie di argomentazioni su questa specifica tematica. Questa pianta legnosa con latice, ha forma di arbusto arrotondato o di piccolo albero alto fino a 3 m, ha il fusto con ramificazioni fogliose dicotome o tricotome sin dalla base, con la corteccia dei rami superiori satinata, verde-glauca, rossiccia, e con evidenti cicatrici che indicano le foglie cadute. Per quanto concerne le foglie, esse sono alterne, spaziate, oblungo-lanceolate, attenuate alla base e con un piccolo mucrone all'apice arrotondato o sub-tronco.

46

Sono di colore verde chiaro, lunghe fino a 7 cm, le inferiori pendule e spesso arrossate, le superiori patenti, mentre quelle sotto l'infiorescenza eretto-patenti disposte sui giovani rami, dove rimangono dall'autunno sino all'inizio dell'estate, quando si colorano di rosso per la produzione di pigmenti antociani, e quindi cadono (estivazione) per limitare la traspirazione, meglio affrontando in tal modo la siccità estiva.
L'infiorescenza è ad ombrella, portante dei fiori con ghiandole giallastre, unisessuali e presenti nello stesso individuo, ovvero è una specie monoica. Mentre il frutto è una capsula costolata a tre valve, di colore grigio-verde, largo 5-6 mm che contiene tre semi lisci, compressi lateralmente, lunghi 3 mm e di colore grigio-nerastro. La sua fioritura va dal mese di febbraio a quello di marzo, mentre la fruttificazione avviene dai mesi di maggio a quelli di giugno.

Continua la lettura
56

Il suo habitat ideale è qualsiasi tipo di suolo in aree rocciose e aride, prevalentemente accidentate e in pendenza. È distribuita in tutta la regione del Mediterraneo centrale, delle Isole Baleari ad ovest sino alle coste della Dalmazia est. La pianta è molto tossica. Il latice è pericoloso se ingerito e ustionante per contatto con la pelle e le mucosa. In passato, le parti della pianta triturate venivano utilizzate per stordire i pesci, una pratica oggi illegale.
In ultima analisi, vi consiglio vivamente la lettura di ulteriori articoli su questa tematica, in modo tale che possiate approfondirla, oltre le informazioni che avrete già appreso tramite la lettura dei tre passi della stessa. Con questo proposito, vi allego un link molto interessante sul tema: https://it.wikipedia.org/wiki/Euphorbia_dendroides.
Spero che questa guida su Come Riconoscere L'Euphorbia Dendroides possa esservi stata utile.

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare l'euphorbia balsamifera

Per prendersi cura di una pianta non occorre solo la passione verso il mondo del giardinaggio. Occorrono infatti anche conoscenze specifiche che servono alla cura e alla coltivazione delle piante. In questa guida ci focalizzeremo principalmente su un...
Giardinaggio

Come riconoscere le erbe aromatiche

Ecco pronta una guida, molto utile, tramite la quale, poter essere finalmente in grado d'imparare come riconoscere le erbe aromatiche, in modo tale da poterle utilizzare non solo in cucina, ma anche in altri ambiti, per curare malanni e non solo. Imparare...
Giardinaggio

Come riconoscere la pianta del sughero

Il sughero è un materiale molto versatile, con il quale abbiamo a che fare tutti i giorni date le sue numerose proprietà che lo rendono utilizzabile in diversi campi. Il sughero ha delle caratteristiche importanti, in quanto è un materiale naturale,...
Giardinaggio

Come riconoscere il bellium crassifolium

Le margherite che vediamo abbellire i nostri prati in primavera, non sono tutte uguali. A volte ne riconosciamo l'identità attraverso il colore o il profumo. In Italia nascono spontanee soprattutto nelle regioni del sud, come: Calabria, Puglia e Sicilia....
Giardinaggio

Come Riconoscere La Tipuana Tipu

La Tipuana Tipu è un albero decisamente maestoso molto adatto come decorazione di giardini. Tuttavia lo si apprezza anche per la sua bellissima e rigogliosa fioritura, il che lo rende un esemplare molto ricercato. A tale proposito ecco una guida in cui...
Giardinaggio

Come Riconoscere La Phoenix Dactylifera

Chi ha la passione per il giardinaggio sa bene quanto sia importante saper riconoscere le diverse tipologie di piante. In questo possiamo dare le giuste e appropriate attenzione al fine di garantirgli una vita florida e rigogliosa. Infatti ogni pianta...
Giardinaggio

Come riconoscere gli alberi

Chi ama stare a stretto contatto con la natura, di certo sarà curioso di osservare la vegetazione e la fauna locale, magari imparando a riconoscere le specie caratteristiche della zona esplorata. Esistono così tante specie di alberi, che riuscire a...
Giardinaggio

Come riconoscere la pianta della genziana

Capito spesso di posizionare nella nostra casa o nelle nostre camere, delle piante. Le piante, oltre a ricreare un ambiente tropicale, hanno anche una funzione decorativa ma soprattutto, quella di profumare l'ambiente in cui le collochiamo. Vi sono tantissime...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.