Come riconoscere un minerale

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Collezionare e studiare i minerali può essere un hobby molto interessante, oltre che una disciplina scientifica. Il nostro pianeta è ricco di minerali di ogni genere. Ne esistono migliaia, frutto dei miliardi di anni di evoluzione della terra. Riconoscerli non è sempre facile. Alcuni sono molto comuni e possiamo trovarli con molta facilità. Altri, invece, sono rari e reperibili solo nelle profondità della crosta terrestre. Con un po' di pratica e di esercizio, però, possiamo imparare molto. Riconoscere un minerale comune richiede molta osservazione e alcuni test. Ma scopriamo insieme come svolgere questa attività.

25

Eseguire i primi test

Alcuni minerali si possono confondere con semplici rocce. Per poter distinguere una cosa dall'altra possiamo condurre alcuni semplici test. Il primo e più semplice test che si può effettuare è quello sul colore. È tuttavia un'analisi non vincolante, poiché questo dato potrebbe non dirci granché sul minerale. Prendiamo quindi atto del colore, ma concentriamoci su caratteristiche più importanti. Osserviamo quindi la superficie del minerale, la forma e la sensazione al tatto. Il nostro minerale è liscio o ruvido? Presenta una struttura a cristalli spessi, rettangolari, o sono più sottili e affusolati?

35

Esaminare le superfici

La lucentezza di un minerale è altrettanto importante. Parliamo della capacità della sua superficie di riflettere la luce. Una pietra lucente è spesso un minerale di cui ancora sappiamo poco. Può avere una brillantezza simile al vetro o più vicina ad un metallo. Se riteniamo di avere tra le mani un minerale, conduciamo la prova dello striscio. Strisciare un minerale su un'altra superficie, come sulla porcellana non smaltata, può dirci molto. Sono tanti i minerali che lasciano tracce capaci di aiutarci nell'identificazione. Se il minerale è più duro della porcellana non lascerà tracce di sé. Anche questo dato può aiutarci a restringere il cerchio.

Continua la lettura
45

Testare la consistenza

La durezza del minerale è un altro elemento fondamentale. Alcuni minerali si rigano e si spezzano facilmente. Il gesso, per esempio, si scalfisce facilmente con un'unghia. Un coltello può rigare della fluorite con facilità. I minerali più duri, invece, sono capaci di lasciare tracce su metalli e vetro. Il diamante, per esempio, potrebbe scalfire e tagliare quasi tutto. Uno dei minerali più facilmente riconoscibili, infine, è la magnetite. Questo minerale, accanto ad una calamita, è l'unico a subire una fortissima attrazione. Altri tratti particolari sono la scioglievolezza a basse temperature o gli odori. In caso di minerali odorosi, potremo trovare molte analogie e informazioni via internet.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Portiamo sempre con noi una piccola guida ai minerali più noti per poter confrontare subito ad occhio i nostri ritrovamenti con le illustrazioni del manuale.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Hobby

Come riconoscere un vero diamante da un falso

Quando regaliamo un anello, una collana o qualsiasi tipo di gioiello che contiene diamanti incastonati, è di fondamentale importanza saper riconoscer la qualità e la purezza del diamante stesso. Infatti, ci sono dei metodi standard che servono proprio...
Altri Hobby

Come riconoscere le scie chimiche

Un argomento piuttosto spinoso degli ultimi vent'anni in tema di danni ambientali causati dall'uomo è quello delle scie chimiche. Sempre più spesso capita di sentirne parlare o leggere un articolo a riguardo, ma occhio alla disinformazione! Ciò che...
Altri Hobby

Come riconoscere il vetro di Murano

Il vetro di Murano è un'opera d'arte, non importa se piccola come un anello o grande come un vaso o un lampadario. Ogni oggetto si compone di sabbia bianca e di una grande esperienza. I maestri vetrai plasmano la materia con assoluta fantasia. Essa si...
Altri Hobby

Come riconoscere i falsi d’antiquariato

Chi lavora nel settore, o chi semplicemente è appassionato, lo sa bene: nel grandissimo mondo dell'arte, riconoscere i falsi d'antiquariato non è un'impresa di poco conto. Non è difficile, infatti, imbattersi in uno di questi e rischiare di fare un...
Altri Hobby

Come riconoscere i diversi tagli di diamante

I diamanti sono di diversi tipi e tagli, ma molti sembrano così simili che è difficile distinguerli, anche se tuttavia esistono delle tecniche professionali specifiche, che ci permettono di stabilire e riconoscere la caratura. In questa guida nel dettaglio,...
Altri Hobby

Come riconoscere le foglie degli alberi

Molte persone amano la natura e studiarne ogni aspetto, sia che si tratti di animali, sia che si tratti di piante. Conoscere le diverse specie è un po' il pallino di molte persone.La natura va senza ombra di dubbio rispettata, e per farlo in maniera...
Altri Hobby

Come riconoscere le perle vere

Le perle, vero e proprio miracolo della natura, sono da millenni la firma indiscussa dello charme femminile. Già nell'antica Roma erano considerate simbolo di prestigio e nobiltà, gli antichi Greci, invece, le utilizzavano nelle cerimonie nuziali, perché...
Altri Hobby

Come riconoscere i francobolli di valore

In Italia la moda del collezionismo è ampiamente sviluppata e, tra queste collezioni, spicca sicuramente quella dei francobolli. Nella guida che vi proporremo, lungo i tre passi che la comporranno, andremo a spiegarvi alcuni criteri di base per comprendere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.