Come ricostruire un cacciavite italiano o a taglio

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Normalmente quando si effettuano lavori domestici o anche più complicati, come ad esempio montare mobili, mensole, stringere viti e quant'altro, si usano spesso e volentieri i cacciaviti, utili strumenti per avvitare e svitare le differenti tipologie di viti.
È normale, soprattutto se si è avvezzi a utilizzare molto i cacciaviti (e non solo per riparazioni occasionali e hobbystiche), di spuntarli e di doverli dunque rifilare per renderli riutilizzabili. Perciò più spesso di quanto si crede ci si ritrova in possesso di cacciaviti italiani o a taglio non più nuovi, che poco si prestano a svitare viti proprio in quanto rotti, scheggiati in punta o incurvati. Utilizzare un cacciavite del genere è piuttosto rischioso, poiché si presenta addirittura il rischio di rovinare la testa della vite che durante l'eventuale riparazione da effettuare è necessario svitare. Non è quindi un'esperienza piacevole trovarsi nell'impossibilità di eseguire le operazioni che si è prefissati di compiere, soprattutto nel bel mezzo di un lavoro che necessita un'urgente risoluzione e soprattutto un cacciavite in buone condizioni. Vediamo dunque come "Ricostruire" il proprio cacciavite (Italiano o a taglio) ripristinandone la funzionalità per poterlo nuovamente riutilizzare. In questa guida daremo utili consigli in pochi e semplici passaggi, che vi aiuteranno nell'intera operazione. Mettiamoci all'opera.

26

Occorrente

  • Mola
  • Minidrill (in alternativa alla mola)
  • Bicchiere d'acqua
  • Occhiali protettivi
36

Nel caso in cui il cacciavite abbia il gambo trafilato tutto nella stessa forma dell'innesto, dovrà essere limato con il lime o con la mola elettrica, quasi come se si dovesse temperare una matita. Bisognerà dunque preparare la mola o il minidrill.

-Se si decide di utilizzare la mola, non si ha bisogno di sostituire il disco abrasivo, va benissimo quello già montato.
-Se si decide invece di utilizzare il minidrill, si dovrà montare su di esso un disco abrasivo per metalli (ad esempio per quelli di acciaio o tugsteno) altrimenti lo stesso disco si brucia.

È essenziale essere provvisti sempre di occhiali protettivi, perché durante l'operazione di limatura del cacciavite si genereranno scintille e faville molto calde, quindi è importante stare molto attenti a non posizionarsi vicino a fonti di alimentazione quali gas o liquidi infiammabili!

46

Si dovrà accendere la mola (o minidrill) smussando inizialmente la punta del cacciavite, eliminando totalmente circa 1-2 millimetri di materiale dallo stesso. Bisognerà eliminarlo mantenendo una certa linearità, cioè non creando curve, angoli o linee spezzate, ma togliendo di netto il materiale. Probabilmente durante tale operazione, il cacciavite diventerà molto caldo, perciò, non appena tolto il materiale, sarà opportuno immergere immediatamente il cacciavite in un bicchiere di acqua fredda opportunamente preparato in precedenza: questa operazione, chiamata temperatura, farà si che lo stesso metallo guadagni durezza e resistenza.

Continua la lettura
56

Dopo aver smussato il cacciavite, bisognerà cominciare a "modellare" la testa dello stesso, semplicemente ricreando il tipico cacciavite italiano.
Bisognerà dunque smussare la parte superiore, inferiore ed i lati. Dopo ogni smussata si dovrà sempre immergere il cacciavite in acqua. In base alle viti che da svitare si possono creare cacciaviti più o meno grandi, considerando anche lo spessore del taglio che, effettivamente, è la parte che va ad infilarsi nella fessura della vite. Una volta finita tale operazione si avrà la soddisfazione di aver recuperato un cacciavite che sicuramente senza tale operazione sarebbe stato cestinato.
Ricostruire un cacciavite a taglio non richiede particolari abilità tecniche, con un po' di ingegno e manualità il lavoro potrà essere effettuato abbastanza rapidamente, e in men che non si dica il vostro cacciavite preferito tornerà come nuovo. Se non sapete da dove partire allora i consigli di questa guida saranno sicuramente un ottimo supporto da cui prendere spunto. Non mi resta che augurarvi buon lavoro e buon divertimento.
Alla prossima.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Attenzione alle scintille!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come usare un cacciavite a tamburo

L'utilizzo del cacciavite a tamburo ha molteplici scopi e tutti finalizzati a rendere più immediati e agevoli, interventi di manutenzione o assemblaggio con diversi materiali. Il principale punto di forza del cacciavite a tamburo consiste nel fatto che...
Materiali e Attrezzi

Come magnetizzare la punta di un cacciavite

Nel corso della vita è possibile ritrovarsi a dover lavorare con delle viti troppo piccole, con il rischio che queste possano cadere e sia difficile ritrovarle o che, in casi estremi possono addirittura perdersi. In questi casi, spesso, si ricorre ad...
Materiali e Attrezzi

Come scegliere un porta cacciavite

Avere gli utensili di lavoro sempre a portata di mano è fondamentale per non dover ogni volta perdere del tempo utile, specie se si è oberati di lavoro. Prendiamo ad esempio il porta cacciavite, elemento indispensabile per tutti coloro che svolgono...
Materiali e Attrezzi

Come utilizzare un cacciavite tester su un circuito

I circuiti elettrici, ma anche le linee elettriche domestiche e degli edifici in genere, si avvalgono di vari strumenti necessari per testare eventuali guasti e misurare le capacità di trasmissione della corrente e così via, ciò in relazione al tipo...
Materiali e Attrezzi

Plexiglass rotondo: consigli per il taglio

Il plexiglass è un materiale plastico acrilico. Utilissimo per la fabbricazione di molti oggetti e accessori. Questo permette di sostituirne altri con estrema facilità. Risulta facile da lavorare ed è un materiale sicuro, resistente e duraturo. Inoltre,...
Materiali e Attrezzi

Come riparare un taglio sul laminato plastico

Il laminato plastico è un prodotto comunemente usato nel settore manifatturiero dell'arredamento. Molto usato per rivestire i pannelli delle cucine, anche perché lo si trova in molti colori e tonalità. Nonché con venature o uniforme. Il laminato è...
Materiali e Attrezzi

Come affilare attrezzi da taglio per metalli e le punte da trapano elicoidali

Effettuare dei piccoli lavoretti in casa è sicuramente una grande soddisfazione. Per poter svolgere al meglio qualsiasi tipologia di lavoro, però, è fondamentale avere i giusti strumenti e, soprattutto, dovremmo far si che i nostri attrezzi siano in...
Materiali e Attrezzi

Vetro temperato: tecniche di lavorazione e taglio

Il vetro temperato è un tipo di vetro di sicurezza elaborato con trattamenti termici o chimici, eseguiti per aumentarne la resistenza. Durante questi trattamenti le superfici esterne e interne del vetro vengono messe in compressione. Grazie alla sue...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.