Come ridare splendore a una stampa acquerellata dell'Ottocento

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Chiunque in casa propria possiede dei quadri antichi, delle rappresentazioni di famose opere d'arte si stampe che abbelliscono e danno un tocco di colore alla propria abitazione. Non è infrequente possedere anche delle vecchie stampe risalenti all'ottocento, che sfortunatamete con il tempo però hanno perso il loro splendore iniziale sbiadendo. Esistono metodi e tecniche per poter ridare l'antico splendore ad un'antica stampa acquerellata dell'ottocento, che tornerà ad abbellire la vostra casa.
In questa guida vediamo alcune operazioni per come ridare splendore a una stampa acquerellata, risalente all'Ottocento. Devi sapere che la colorazione veniva eseguita a mano dopo che il pezzo era uscito dal torchio di stampa privo di colore. Se vuoi passare per uno che se ne intende, devi osservare la pennellata, perché la colorazione si mostra con un'intensità variabile. Infatti all'inizio si deposita una maggior quantità di colore che si esaurisce con il procedere del movimento, e questa caratteristica è molto difficile da imitare. In questa guida daremo utili suggerimenti che ti aiuteranno nell'operazione, piuttosto complessa e difficile se non si sa come procedere. Mettiamoci all'opera.

27

Occorrente

  • Gomma semirigida o gomma pane
  • Acqua ossigenata 100/130 volumi
  • Vaso di vetro
  • Cotone
  • Acqua distillata e alcool
  • Pennello
  • Phon
  • Stecca d'osso
  • Carta da forno
37

Una stampa d'epoca presenta facilmente macchie di umidità, e attraverso questi passaggi avrai la possibilità d'intervenire con una pulitura localizzata per renderla più leggibile. Comincia staccando la stampa dalla cornice, agendo con molta delicatezza per evitare di danneggiarla. La prima pulitura da cui devi partire è un'operazione di cancellatura effettuata con la gomma pane, per eliminare la polvere accumulata, ma tieni presente che questo non va mai fatto su disegni a matita, sanguigne o pastelli.

47

Adesso tampona l'alone scuro con un batuffolo di cotone imbevuto di acqua e alcool, poi diluisci in un vaso di vetro l'acqua ossigenata con l'acqua, e con un pennellino morbido passa il bordo della macchia, fino a quando non vedrai che comincia a schiarire. Raggiunto il risultato voluto, asciuga con il phon a calore minimo. Una volta che la stampa si sarà perfettamente asciugata, passa al gioco di magia che ti restituirà l'opera come nuova.

Continua la lettura
57

Sovrapponi la carta siliconata al disegno, e passa con la stecca d'osso per eliminare quella sorta di pelo che si è venuto a formare dopo aver bagnato il foglio. Esegui i movimenti con attenzione, prendendoti tutto il tempo di cui hai bisogno poi, per spianare la stampa ed eliminare ogni rigonfiamento, effettua una leggera stiratura sul retro, senza vapore e a temperatura per la seta, sempre interponendo un foglio di carta siliconata.

67

Approfondimenti e curiosità:
L'acquarello o acquerello è una tecnica pittorica che prevede l'uso di pigmenti finemente macinati e mescolati con un legante, diluiti in acqua. L'acquarello è una tecnica popolare per la sua rapidità e per la facile trasportabilità dei materiali, che lo hanno reso la tecnica per eccellenza di chi dipinge viaggiando e all'aria aperta. Affine all'acquerello è la tecnica gouache o guazzo. L'acquerello è composto sostanzialmente da uno o più pigmenti combinati od in sospensione in una sostanza legante, in genere gomma arabica o gomma di Kordofan, un tipo di gomma arabica naturale considerato particolarmente pregiato, prodotto nella regione del Kordofan, in Sudan.
Caratteristica di un buon acquerello è l'estrema "leggerezza" rappresentativa e la sua immediatezza espressiva, che per l'appunto, dal Rinascimento in poi, divenne strumento essenziale per gli studi preparatori dei grandi maestri e delle grandi opere; fu una tecnica utilizzata anche dagli agrimensori per la redazione dei cabrei. Tale tecnica, tuttavia, è stata spesso utilizzata con efficacia anche nel disegno tecnico, soprattutto nell'ambito della progettazione meccanica, dove per esempio assume particolare rilievo rappresentare (in particolar modo nelle viste in sezione) la consistenza e la tipologia dei vari elementi costruttivi, secondo colorazioni generalmente codificate. Inoltre l'acquerello viene usato dal 1500 per eseguire studi sulla natura e per i paesaggi (Albrecht Dürer), studi di animali (Pisanello), studi di guerrieri (Pinturicchio), scene sacre o profane (Rubens, Salvator Rosa), riproduzioni botaniche e scientifiche dato che il mezzo ne consente l'utilizzo all'aria aperta. Ancora fino al XV secolo, l'utilizzo dell'acquerello è, generalmente, circoscritto a opere di alta qualità, però di piccole dimensioni, al punto da rappresentare solo preludi di opere maggiori. Quindi la storia dell'acquerello fino al XVI secolo è soprattutto legata alla storia del disegno piuttosto che alla pittura. Solamente nel Seicento nei Paesi Bassi e nel XVIII secolo, grazie all'avvicinamento, dapprima, di grandi pittori francesi ed inglesi a questa tecnica e nella seconda metà del secolo alla sua diffusione in tutta l'Europa e negli Stati Uniti, l'acquerello diviene la tecnica preferita da molti pittori.
Certamente ridare colore ad un'antica stampa acquerellata non è un lavoro che tutti possono fare. Bisogna essere dei veri esperti del settore, e anche degli abili pittori per non rischiare di rovinare il tutto, anche perché un piccolo errore potrebbe compromettere il valore della stampa. Seguendo le indicazioni di questa guida potrete procedere al lavoro sapendo già da dove iniziare, potrete fare pratica con qualche vecchia stampa di poco valore o su qualche foglio bianco per apprendere al meglio la tecnica e l'utilizzo dell'acquerello. Oppure in estremis, se proprio non siete portati per questo tipi di operazioni, potrete farvi aiutare da qualche esperto che poss sfolgere il lavoro al posto vostro o che perlomeno vi segua durante l'operazione. Vi auguro quindi buon lavoro.
Alla prossima.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come fare una stampa con forma in rilievo

In questo semplice ed esauriente articolo vi vogliamo aiutare a comprendere come è possibile effettuare, o meglio ancora, come realizzare una stampa con una forma in rilievo. Il tutto, a prima vista potrebbe sembrare un discorso molto complicato, ma...
Bricolage

Come montare una stampa senza cornice

Un arredamento ricco di dettagli studiati a regola d'arte conferisce maggiore personalità a qualsiasi tipo di ambiente. Oltre alla coloratissima ed elegante carta da parati, esiste un complemento di arredo capace di ravvivare le pareti di qualunque stanza,...
Bricolage

Come stampare con le foglie

Hai mai provato a stampare con le foglie? No? E allora cosa aspetti! La stampa con le foglie è un passatempo semplice e divertente. E quel che è più interessante è che il costo per realizzare qualsiasi tipo di lavoretto attraverso la stampa con le...
Bricolage

Come Pulire Stampe E Xerigrafie

Le stampe che molte volte decorano le pareti della nostra casa, purtroppo tendono ad attirare polvere e sporco in generale, che si viene così ad accumulare negli anni. In particolar modo se abbiamo un camino in casa, i quadri possono tendere ancor di...
Bricolage

Come costruire un telaio per serigrafia

La serigrafia è una tecnica di stampa con la quale è possibile produrre delle stampe a colori a buon mercato. Questa tecnica permette anche di ottenere delle edizioni multi-colore, è versatile e può essere praticata senza utilizzare particolari attrezzature...
Bricolage

Come conferire un effetto antico alle stampe

Molti professionisti amano appendere alle pareti molte vecchie stampe; capita spesso, infatti, di vederle abbellire gli studi professionali e, grazie al loro effetto, di creare un ambiente d'altri tempi. Particolarmente adatte ad essere rappresentate...
Bricolage

Come fare una serigrafia sul vetro

La serigrafia non è altro che una tecnica di stampa di immagini su qualsiasi supporto. Le radici della serigrafia vanno ricercate in tempi molto lontani: il processo moderno, infatti, fu inventato in Inghilterra all’inizio del Novecento. La più famosa...
Bricolage

Come trasferire le immagini sul fimo con la tecnica laser

In questo articolo vogliamo aiutare tutti i nostri lettori che sono dei veri e propri appassionati del bricolage, a capire come poter trasferire le immagini sul fimo, con la tecnica del laser. Sono davvero in tanti coloro che decidono d'imparare ad utilizzare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.