Come rifare il giardino

Tramite: O2O 12/11/2016
Difficoltà: media
17

Introduzione

Sono molte le persone che desiderano cambiare casa o modificarne alcune parti. Molto spesso. Infatti, si è insoddisfatti del proprio appartamento per i più svariati motivi, come la presenza di vicini molesti, o la posizione non proprio ottimale rispetto al sole, o ancora per l'assenza di verde. Ebbene sì: un angolo di terra per creare un giardino rigoglioso e in salute è il sogno di molti, ma talvolta spaventa un po' l'idea di dover spendere troppi soldi per un lavoro che richiede specifiche conoscenze e abilità. È davvero così difficile rifare il giardino ottenendo ottimi risultati, senza spendere troppo? Vediamo come procedere.

27

Occorrente

  • Passione per il giardinaggio
  • Sementi
  • Concimi e fertilizzanti
  • Diserbante
37

Anzitutto, che il vostro appezzamento di terra coltivabile sia piccolo o grande, dovrete comunque calcolarne le misure e decidere, in base ad esse, che tipo di vegetazione desiderate vedere come cornice alla vostra casa. Se avete in mente dei grossi alberi, sappiate che potrebbero portare via troppo spazio in un terreno dalle dimensioni contenute. In caso contrario, avrete l'imbarazzo della scelta. Ma in entrambe le circostanze, dovrete comunque partire dallo stesso elemento: il tappeto erboso. Prima di procedere con la semina, è necessario capire su quale tipo di terreno andrete a lavorare. Potrebbe aver bisogno di una concimazione supplementare, o di un miglioramento del drenaggio, ma soprattutto potrebbe essere necessario liberarlo da piante infestanti.

47

In questo caso, dovrete accuratamente preparare il territorio, utilizzando dei diserbanti laddove sia necessario, dopodiché miglioratene la struttura con adeguati concimi sterilizzati e arricchendolo in sali minerali. Oltre a ciò, livellate tutta la superficie con un rastrello, in maniera omogenea. Questa fase è importante per permettere al prato di germogliare e crescere senza intoppi. Successivamente, procedete alla semina e all'irrigazione, da ripetersi per pochi minuti ogni giorno. Dopo esservi curati del prato, potrete dedicarvi al resto della vegetazione. Prima di scegliere quali piante arricchiranno il vostro giardino, è bene considerare quale sia il clima dominante nel luogo in cui vi trovate e la posizione del terreno rispetto al sole.

Continua la lettura
57

Se avete poco spazio ma desiderate comunque avere piante da frutto, potreste prendere in considerazione l'idea di un piccolo frutteto in vaso. Esistono moltissimi alberelli nani di frutti comuni che crescono anche in verticale, a colonna, come il pero, il melo e il ciliegio. Se disponete di un ampio terreno, perché non piantare qualche albero che garantisca un po' d'ombra nella stagione calda e un po' di fiori per abbellire e profumare tutto intorno, richiamando il laborioso ronzio delle api impollinatrici e delle meravigliose farfalle? Tuttavia, fate attenzione alle necessità degli alberi: alcuni non crescono e non maturano al meglio se circondati di fiori ed erbe spontanee, come nel caso del banano.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come progettare un giardino botanico

Con il termine giardino botanico si intendere una sorta di museo di storia naturale all'aperto, ovvero un luogo dove è possibile ammirare specie di fiori e di piante, la cui conservazione è l'obbiettivo primario. Infatti all'interno di questa tipologia...
Giardinaggio

Come realizzare un giardino ecosostenibile

Per avere un giardino rispettoso della natura è importante prestare attenzione ad alcuni elementi apparentemente banali, come la scelta delle piante e del terriccio, per realizzare e mantenere nel tempo un giardino rigoglioso ma coltivato nel rispetto...
Giardinaggio

Come creare un giardino in terrazzo

Il sogno di un verde e rigoglioso giardino a volte non lo si può realizzare. Purtroppo si deve fare i conti la carenza di un giardino nella propria abitazione. In realtà questo ostacolo, seppur apparentemente invalicabile, lo si può aggirare facilmente....
Giardinaggio

Come avere un giardino in fiore tutto l'anno

I giardini fioriti, soprattutto quelli che presentano una grande varietà di fiori perenni in ogni stagione, creano uno spazio vitale di cui godere tutto l'anno. Con una vasta gamma di forme, dimensioni e colori, un giardino perenne crea un ambiente mutevole...
Giardinaggio

Come disporre i fiori in giardino

Disporre i fiori in un giardino è un'arte che necessita di competenza e tecnica. Le aiuole con fiori non vanno disposte in modo casuale per non creare un orribile effetto disordine. Si deve porre grande attenzione all'accostamento cromatico dei vari...
Giardinaggio

Come realizzare un giardino verticale in casa

Poter creare un giardino verticale in casa è un'ottima possibilità per tutti coloro che amano la natura ed il verde, ma che non possiedono uno spazio sufficiente per coltivare questa passione. Il giardino verticale, detto anche parete verde, è costituito...
Giardinaggio

10 piante da inserire in un giardino con laghetto

Avere un giardino ben curato è un lusso che pochi di noi possono permettersi. Tuttavia, se si ha la possibilità di farlo, è preferibile arricchire il proprio giardino con delle piante idonee. A maggior ragione se all'interno vi è un grazioso laghetto....
Giardinaggio

Come Realizzare Un giardino Inglese

Caratterizzato da elementi naturali e artificiali, quali ruscelli, laghetti, grotte, alberi secolari, cespugli, escludendo elementi geometrici o troppo definiti, il giardino Inglese si è sviluppato nel corso 1700, se pur alcune volte in versione selvaggia...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.