Come rifinire i margini di un'unità patchwork

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Nella guida che segue vi saranno spiegati tre metodi per rifinire le varie unità che compongono la lavorazione di un elemento-tipo di patchwork. Realizzare un bordo con il tessuto della fodera può essere di effetto se questa è decorativa e se riprende uno dei tessuti dello strato superiore. Il profilo diritto si adatterà bene a margini diritti, mentre quello sbieco a margini curvi e irregolari. Vediamo quindi insieme come rifinire i margini di un'unità patchwork.

26

Occorrente

  • ago e filo o macchina da cucire
  • forbici da taglio
  • fodera
36

Per fare una rifinitura molto semplice ed elementare, innanzitutto dovrete rifilare la fodera e lo strato superiore dell'unità patchwork utilizzando la medesima misura, altrimenti otterreste un lavoro per niente preciso se non del tutto vano. A questo punto tagliate l'imbottitura interna tenendoti a cinque millimetri in meno al perimetro complessivo dell'unità patchwork. Portate quindi la fodera stessa intorno all'imbottitura e piegate verso sotto a cinque millimetri dallo strato superiore. Procedete poi ad eseguire una cucitura a sopraggitto lungo il margine, con punti nascosti.

46

Se desiderate usare la fodera come bordo esterno, invece, in questo caso piegate quest'ultima sopra l'imbottitura e ripiegate nuovamente il tutto insieme in sotto tenendoti a un centimetro e mezzo dal margine. Adesso cucite direttamente sullo strato superiore per mezzo di un sottopunto prestando attenzione, però, a fermarti a cinque millimetri dall'angolo sulla parte superiore. Ora piegate prima diagonalmente l'angolo della fodera e successivamente sul lato seguente dell'imbottitura. Solo quando farete combaciare perfettamente i margini tra loro, potrete rifilare la stoffa verso l'interno. Se desiderate ottenere un profilo diritto, in questo caso, procedete tagliando dapprima strisce larghe quattro centimetri sul diritto filo della stoffa.

Continua la lettura
56

A questo punto cucitele insieme formando quattro strisce leggermente più lunghe ai lati dell' unità. Con la fodera e il profilo diritto contro diritto, cucite a cinque millimetri dal margine, poi portate il profilo oltre questo sulla parte superiore e ripiegatelo di altri cinque millimetri. Profilate per primi i due lati opposti e tagliate a filo dei margini non ancora profilati. Infine ripiegate e cucite per bene con il filo. Potrete utilizzare ago e filo nella maniera classica, prestando attenzione a lavorare con punti stretti, oppure, più comodamente, potrete utilizzare la macchina da cucire impostata in tiro ed anche in questo caso con punti ravvicinati. È sconsigliato per questo tipo di lavoro l'opzione zigzag. Buon lavoro.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come Creare Il Piatto Di Dresda Con Il Patchwork

Siete delle amanti del cucito in continua ricerca di qualcosa di nuovo e innovativi da realizzare? Magari i disegni che volete realizzare devono avere una storia dietro? Perché altrimenti non riuscite a lavorare con la solita passione? Bene, allora questa...
Bricolage

Come Realizzare Le Piante Grasse Con La Tecnica Del Patchwork A Carciofo

In questa guida vedremo come realizzare le piante grasse utilizzando una tecnica che viene chiamata, tecnica del patchwork a carciofo. Vedremo dunque come realizzare in parte il cactus, ma soprattutto come realizzare il fico di india e anche il fiore...
Bricolage

Come fare uno schema patchwork

Il patchwork è una tecnica utilizzata nel mondo del fai da te per realizzare, decorare e personalizzare tessuti come coperte, plaid, tovaglie e copricuscini, ma puo essere impiegata amche per rendere originali e colorati cappotti, magliette e altri capi...
Bricolage

Come realizzare quadri patchwork

Se siete delle appassionate di cucito sicuramente vi sarà capitato di fare lavoretti di cucito per abbellire casa e allo stesso tempo creare qualcosa di utile. Il patchwork è uno di quei tipi di lavori da cucito che si può utilizzare per realizzare...
Bricolage

Come rifinire un muro in pietra

Capita spesso di ritrovarci con un muro in pietra da rifinire, se volete farlo in modo economico e veloce, senza dovervi rivolgere ad un muratore, basta seguire passo passo questa breve guida, inutile dire che bisogna avere in casa un minimo di attrezzatura...
Bricolage

Come rifinire un camino

Il camino è il migliore amico durante l'inverno. Riscalda casa ed ha un design molto particolare, che da sempre conferisce all'appartamento un tocco di classe. Cosa c'è di meglio che sedersi sul divano, davanti al camino, leggendo un buon libro? Dovete...
Bricolage

Come Rifinire E Lucidare Il Materiale Acrilico

Se abbiamo appena usato del materiale acrilico, ovvero dei pannelli, oppure applicato della vernice della stessa natura, ed intendiamo lucidare le superfici, bisogna seguire delle linee guida ben precise al fine di massimizzare il risultato. A tale proposito...
Bricolage

Come rifinire un forno a legna

Se per acquistare un forno a legna in muratura e di tipo prefabbricato ci rechiamo in un centro che vende prodotti per la casa, dobbiamo soltanto installarlo e poi rifinirlo in base ai nostri gusti e al design che maggiormente ci soddisfa. Una volta...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.