Come rifinire un foulard di seta

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Per chi è appassionato dell'arte del cucito e della creatività, non c'è niente di meglio che ricamare e colorare della stoffa per realizzare degli accessori personalizzati e dal design originale. In questa guida, illustreremo alcune tra le migliori tecniche per rifinire un foulard di seta a tinta unita, facendolo diventare elegante e raffinato. Vediamo, dunque, come procedere con questa passione, per ottenere dei veri capolavori.

26

Occorrente

  • Foulard di seta
  • Ago e filo
  • Vernice per tessuti
  • Vernice finale
  • Stoffa di seta
  • Colla acrilica trasparente
  • Macchina per cucire
  • Matita
36

Se il foulard di seta si presenta di un colore uniforme e senza particolari decorazioni, è possibile renderlo molto elegante, effettuando dei simpatici ricami e colorandolo con della vernice specifica per tessuti. Per effettuare questo genere di rifinitura, c'è quindi bisogno di un ago, di un filo e di una vernice adatta per tessuti, che è possibile acquistare in un negozio di Belle Arti o in una normale cartoleria.

46

La prima operazione da effettuare consiste nel prendere il foulard e stenderlo su un piano di legno, ancorandolo ai quattro lati tramite delle punesse. Successivamente, mediante l'utilizzo di una matita, si possono effettuare dei disegni floreali. A questo punto, occorre metterlo in un telaio e sulle linee che rappresentano la figura, si può iniziare il proprio lavoro che consiste nel ricamarla con del filo, rispettando di volta in volta i colori naturali. Ad esempio, si userà il rosso per raffigurare le rose, il verde per le foglie, il marrone per i rami, e così via. Una volta portata a termine la fase del ricamo, è possibile prendere dei pennellini di setola sottile, ed iniziare quella di decorazione, abbinando i colori in base al disegno impostato. Dopo averne atteso l'essiccazione, è necessario applicare una seconda mano di vernice, per poi provvedere ad effettuare eventuali ritocchi, eliminando delle antiestetiche sbavature. A questo punto, non rimane altro da fare che procedere con la fase conclusiva, la quale prevede un elegante ricamo a zig zag sulla porzione laterale del foulard, e che è possibile eseguire a mano libera o a macchina. Per realizzare un foulard simile a quello originale, che molto spesso si può vedere nei negozi di souvenir, ovvero colorati da entrambi i lati, avendo già completato quello principale, si può approfittare della trasparenza naturale della seta ed effettuare la medesima operazione anche sull'altro. Per concludere, sempre avvalendosi dell'uso di un pennellino sottile, occorre provvedere a fissare i colori ed a creare i chiaroscuri e le sfumature necessarie.

Continua la lettura
56

Un ottimo prodotto per ottenere questo effetto decorativo e per proteggere i colori applicati sulla seta, è la vernice finale per quadri. Questa, oltre ad essere lievemente appiccicosa, è in grado di conferire un buon livello di lucentezza al disegno impostato sul foulard, e a rendere i colori indelebili. Tramite questa tecnica, è pertanto possibile realizzare qualsiasi genere di finitura su un foulard di seta. Quest'ultimo, eventualmente, può essere ricavato da un vestito che non viene più indossato ed andrebbe gettato via. Con una buona dose di fantasia, quindi, si possono ottenere dei foulard dall'aspetto gradevole.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucito

Come riciclare i foulard

I foulard sono degli accessori che generalmente fanno da accompagnamento ai capi d'abbigliamento sia classici che sportivi. Coprono il collo quando si indossa una camicia o una maglietta scollata; fungono da cintura in un abito estivo, una gonna o un...
Cucito

Come cucire un orlo sulla seta

La seta è un tessuto molto pregiato che viene ottenuto da una fibra proteica, la quale, a sua volta, viene prodotta dal bozzolo dei bachi da seta. La lavorazione di questa fibra è lunga e complessa e solamente dopo diverse fasi si ottiene il tessuto...
Cucito

Come accorciare un abito in seta

Quando acquistate in una boutique un vestito in seta ed avete intenzione accorciarlo, perché vi appare troppo lungo, o semplicemente copre il ginocchio, potete tranquillamente intervenire in modo semplice e veloce ma con i dovuti accorgimenti, in quanto...
Cucito

Come fare un abito da cerimonia in seta

La seta è una fibra composta da proteine naturali e rappresenta un tessuto tra i più preziosi. Ecco perché risulta adattissimo per costituire abiti da indossare durante eventi importanti o cerimonie. Questi abiti nella maggior parte dei casi hanno...
Cucito

Come lavare e smacchiare i capi di seta

La seta è un tessuto ottenuto dai bozzoli prodotti dal baco di seta. Si tratta di una stoffa antica (di origini orientali) con cui venivano realizzati gli abiti degli imperatori. Oggi la seta, sinonimo di raffinatezza, costituisce uno dei tessuti più...
Cucito

Come riconoscere la seta

La seta è un tessuto composto da fibre naturali ed è costituita da proteine in quanto naturalmente prodotta dagli insetti, in particolare dal baco da seta. La qualità di questo pregiatissimo tessuto può variare a seconda dell'origine del prodotto...
Cucito

Come rammendare una maglietta di seta

Rammendare un abito non è certamente facile, specie se si tratta di capi pregiati come ad esempio la seta. Un indumento quando si presenta con una vistosa smagliatura orizzontale o verticale, deve essere riparato seguendo delle specifiche linee guida,...
Cucito

Come rifinire il lino

Il lino è una delle fibre più nobili in commercio e anche una delle più versatili, grazie alle sue doti di resistenza, morbidezza, durata nel tempo, freschezza e brillantezza, che rendono il lino uno dei tessuti più utilizzati nella produzione di...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.