Come rigenerare il prato in primavera

Di: Sam T.
Tramite: O2O 20/09/2018
Difficoltà: media
17

Introduzione

Dopo il periodo invernale e precisamente ad inizio primavera è necessario rigenerare alcune aree del prato, poiché molte parti si ritirano a causa dell'eccessiva pioggia e soprattutto del gelo che tende a diradarle. Per ottimizzare il risultato ci sono alcuni semplici ma importanti accorgimenti da adottare, e per sapere come procedere il consiglio è di leggere i passi successivi della presente guida.

27

Occorrente

  • Attrezzi da giardiniere
  • Semi
  • Innaffiatoio
37

Rimuovere detriti vari dal prato

Rigenerare un prato in primavera richiede dunque una nuova semina, ma tuttavia prima di procedere con quest'ultima è necessario rimuovere detriti vari tra cui sassi, erbacce e muschio con un rastrello, dopodiché con lo stesso utensile bisogna aprire la superficie del terreno creando dei solchi paralleli tra loro in modo da garantire un buon contatto seme-suolo.

47

Usare dei fertilizzanti

Una volta preparato adeguatamente il suolo e reso quindi perfettamente pulito ed idoneo per la parziale semina, è opportuno rigenerarlo con del buon fertilizzante ed assicurargli un'adeguata fornitura di acqua quindi non lasciarlo asciugare troppo con i primi i caldi primaverili. Premesso ciò sempre in riferimento ai suddetti fertilizzanti, è importante sottolineare che quelli più adatti per un prato all'inglese sono a base di fosforo, potassio ed azoto e quest'ultimo in particolare serve per favorire la crescita e per rendere i ciuffi d'erba con il loro classico color verde bottiglia. Il potassio e il fosforo invece ritornano utili rispettivamente per proteggere il prato dall?attacco di parassiti e di altri agenti patogeni, e per far radicare in maniera efficace il manto erboso sul terriccio e renderlo nel contempo più robusto e quindi meno delicato.

Continua la lettura
57

Scegliere i semi

Per quanto riguarda i semi la scelta dovrebbe essere quella in grado di ottenere un prato che riesca a sopravvivere anche in condizioni di caldo estremo. Per le aree che hanno una buona umidità per la maggior parte dell'anno (di solito attorno a recinzioni e edifici) conviene optare per dei semi specifici per questa condizione climatica, mentre per zone molto soleggiate specie in estate vanno utilizzati altri tipici semi adatti proprio per questa stagione. A margine il consiglio ulteriore è di proteggere il suolo con dei teloni almeno fino a tarda primavera, per evitare che le piogge possano spazzare via i semi e vanificare l'intero lavoro. Infine è raccomandato di non calpestare il prato per almeno 15 giorni a partire da quello della semina. Una recinzione provvisoria è sicuramente la scelta giusta per scongiurare tale pericolo.

67

Utilizzare un tosaerba

Se il vostro prato non presenta i sintomi di deterioramento descritti nei passi precedenti, ma ci sono tuttavia degli antiestetici ciuffi irregolari da rigenerare e che non fanno apparire la superficie compatta come la desiderate, il consiglio è di usare un tosaerba. Lo strumento la prima volta va regolato sulla posizione di taglio massimo, e dopo averlo utilizzato su tutto il prato valutate dove ci sono zone che richiedono una rasatura più profonda. In tal caso l'apparecchio lo impostate sul taglio minimo e lo utilizzate sulle suddette parti irregolari.

77

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

5 consigli per la cura del prato in primavera

L'inverno sembra non abbandonare la sua stretta morsa, ma in molti si è già proiettati verso l'arrivo della tanto attesa primavera. I colori, i profumi, i germogli che spuntano delle piante che abbiamo cercato di preservare dal freddo, la voglia di...
Giardinaggio

Come eliminare le infestanti dal prato

Tutti i possessori di un giardino, prima o poi, si ritrovano a dover affrontare il problema delle piante infestanti, che oltre a minare l'estetica del prato, ostacolano la crescita delle altre piante. Gli infestanti sono erbe spontanee che crescono spontanee...
Giardinaggio

Come realizzare un prato in giardino

Possedere un bel prato rigoglioso nel proprio giardino è da sempre il sogno di qualsiasi amante della natura. Non c'è nulla di meglio della propria oasi personale per far giocare i bambini in sicurezza oppure rilassarsi all'ombra nelle giornate primaverili...
Giardinaggio

Come scarificare e arieggiare il prato verde

Con la scarificazione, si rimuove il muschio che è cresciuto nel periodo estivo. Se il muschio e le erbacce vengono rimossi correttamente, l'erbetta del prato, riceve più aria e più luce e dunque presenta una maggiore durata. Dopo scarificazione, è...
Giardinaggio

Come far crescere rigoglioso il tuo prato

Un prato bello e rigoglioso è il miglior modo di "arredare" il proprio giardino. Crescere un prato non è difficile, e curarlo è un modo salutare di rilassarsi nel tempo libero. Un bel manto erboso uniforme regala luce ed allegria agli spazi all'aperto....
Giardinaggio

Come curare il prato gramignone

Se anche voi desiderate avere il prato più del quartiere ma non avete tantissim tempo da dedicare alla cura del giardino, ecco la guida che fa al caso vostro. Scopriremo insieme come ottenere attraverso il gramignone un prato sempre verde e perfetto...
Giardinaggio

Come riseminare il prato in giardino

Un prato pulito, fresco e libero da erbacce infestanti è un una delizia per gli occhi e per il cuore. Purtroppo, per lo sporco che si accumula e la crescita di fastidiose erbe invasive, il prato si riempie facilmente di elementi fastidiosi che ostacolano...
Giardinaggio

10 consigli pratici per un prato perfetto

Sognate da sempre un prato come quelli che si vedono nei giardini delle case inglesi o americane? Avete provato più volte a far crescere nel vostro giardino un prato verde e brillante ma non avete ottenuto i risultati sperati? Allora questa è proprio...