Come Rimediare Alle Crepe Sugli Oggetti Di Argilla Crudi

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Durante le prime esperienze con la scultura e la modellazione, uno studente d'arte adotta soprattutto l'argilla. Questo materiale permette di comporre opere raffinate e di gran fascino. I migliori lavori artigianali con l'argilla richiedono molto studio e impegno. Ma anche gli appassionati di fai da te possono avvicinare il mestiere, anche con scarsa esperienza. Gli oggetti di argilla crudi, in particolare, richiedono una mano esperta. Non è raro che tali oggetti presentino dei difetti di superficie, come le fastidiose crepe. La natura del materiale aumenta il rischio che si presentino a lavoro completo. Ma come rimediare a tali crepe sugli oggetti, nel caso si presentino? Lo scopriremo in questa rapida guida.

26

Occorrente

  • Argilla
  • Barbottina
  • Equipaggiamento di sicurezza per la cottura (guanti, maschera ecc.)
36

Esistono crepe di diverse caratteristiche. Alcune sono profonde e hanno bisogno di lunghi trattamenti. Altre, invece, sono più superficiali e facili da eliminare. In quest'ultimo caso possiamo risolvere il problema con molta calma. Dovremo lavorare sull'oggetto scalfendo e livellando le aree adiacenti alla crepa. Tale operazione permette di riparare al danno senza modificare visibilmente il lavoro. Per ottenere un buon risultato, però, dovremo lavorare con mano ferma ma leggera. Utilizziamo dunque degli stumenti poco aggressivi nei confronti dell'argilla.

46

Per riempire tutti gli eventuali vuoti sugli oggetti è necessario spalmare della barbottina. La barbottina si ottiene da un mix in parti uguali di acqua e argilla. Sarà sufficiente un sottile strato su tutta la superficie di lavorazione. Assicuriamoci di stendere un livello di barbottina il più uniforme possibile. In seguito riempiremo le crepe in modo più deciso con dell'argilla. Utilizzeremo solo dell'argilla di pari durezza a quella dell'oggetto. Perciò assicuriamoci che i due materiali abbiano le stesse caratteristiche in tal senso.

Continua la lettura
56

Durante la fase di lavorazione esiste il rischio di tensione con la massa restante. Ciò potrebbe generare una fenditura ancora più grave. Pertanto accertiamoci che l'argilla da usare non sia più umida. Possiamo ridurre tale rischio pressando con molta decisione l'argilla all'interno delle crepe. Per un risultato ottimale ripetiamo l'operazione per 3 o 4 volte. Infine possiamo passare alla cottura dell'oggetto. Prima di tale fase accertiamoci che l'argilla sia del tutto asciutta. Per la cottura dell'argilla sono necessarie altissime temperature in forni adatti (900-1200°C). Pertato si tratta di un lavoro da svolgere con la massima cautela, adottando le massime misure di sicurezza.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come impedire che l'argilla si attacchi sul piano

Negli ultimi anni, sempre più persone si dedicano alla creazione di nuovi oggetti, che possono essere vasi, piatti, cornici, piastrelle o semplici decorazioni per la casa. Il materiale più utilizzato è l'argilla, una tipologia di terra compatta che...
Bricolage

Come Far Essiccare L'Argilla

Quando si parla di argilla, si fa riferimento ad una tipologia di sedimento che si trova in natura sotto forma di granuli finissimi. I minerali che si trovano in questa polvere dal colore biancastro fanno parte della categoria dei fillosilicati. Si tratta...
Bricolage

Come Costruire Un Forno A Segatura Per L'Argilla

In questa guida verrà spiegato come costruire un forno a segatura per l'argilla.Il forno a segatura è la forma più semplice e primitiva di cottura. Si deve utilizzare un bidone di ferro da 200 litri.Questo tipo di forno è adatto per cuocere pezzi...
Bricolage

Come creare un fiore d'argilla

L'argilla è uno dei materiali usati dall'uomo fin dall'antichità. Numerosi ritrovamenti di archeologia testimoniano il suo utilizzo sin dal periodo neolitico. La sua malleabilità, dopo l'idratazione, rende l'argilla ottimale per la creazione degli...
Bricolage

Come Realizzare Una Piastrella Di Argilla

Realizzare una piastrella di argilla offre uno spunto per creare degli oggetti hand made veramente originali partendo da un materiale povero e grezzo quale l'argilla. Questo materiale veramente versatile offre però la possibilità di spaziare con le...
Bricolage

Come Realizzare Lo Stampo Composto Per L'Argilla

Lo stampo come si evince dal nome stesso, è un manufatto che consente di duplicare diversi oggetti senza peraltro rovinarli. Ovviamente per ottenere questa particolare condizione è necessario usare l'argilla, che va opportunamente compattata seguendo...
Bricolage

Come Cercare L' Argilla

Girovagando per i mercatini rionali, capita sempre più spesso di vedere piccole bancarelle di hobbisti, giovani e non, che hanno fatto delle loro passioni, dei veri e propri mestieri. Uno degli hobby più diffusi, è senza dubbio quello della lavorazione...
Bricolage

Come Realizzare Un Piatto Di Argilla

Se siete degli appassionati del fai-da-te, sempre alla ricerca di nuove idee da realizzare con le vostre mani, oppure, più semplicemente, vi piace il materiale dell'argilla e siete interessati alla sua lavorazione, la seguente guida farà certamente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.