Come rimontare la fede turca

Tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

La fede turca è una tipologia di un anello generalmente formato da quattro fili, una coppia di graffe e un doppio anello ad incastro. Da questo stesso incastro, ne scaturisce uno costituito da due punte, formate a sua volta dalle graffe. Inoltre, esso prevede anche la presenza di una croce con entrambi gli anelli ad incastro. In riferimento a ciò se avete un anello del genere ecco come procedere per rimontare agevolmente i suddetti fili ad incastro.

25

Osservare attentamente la struttura della fede

Iniziate la vostra procedura con il montaggio degli anelli ad incastro. Prima di tutto, osservate attentamente la struttura della fede. Se accostate le due graffe con le punte rivolte verso l'esterno, noterete che quella di sinistra risulta molto più aperta ed estesa rispetto a quella del lato destro. Questa posizione ben delineata funge quindi da punto di riferimento e di partenza per il vostro lavoro di rimontaggio.

35

Procedere con il rimontaggio

A questo punto potete procedere con il rimontaggio e per prima cosa lasciate lasciate cadere le graffe verso il basso e afferrate tutti gli anelli ad incastro. Se osservate questi ultimi dall'alto, vi potete accorgere che essi sono differenti in base ai loro disegni. In questo modo, notate che l'anello di sinistra è liscio, mentre quello di destra si caratterizza per una serie di particolari insenature. Adesso, afferrate dal basso anche questi altri anelli, senza modificare in alcun modo la loro posizione. Ruotate l'anello di destra in senso antiorario e incastratelo con quello di sinistra. Formate un anello ad otto, nel quale potete incastrare le graffe. Avete così già ricomposto la croce e iniziato a rimontare la fede turca. Ora, proseguite montando le graffe mediante l'unione delle punte. Dopodiché dovete intervenire prima sulla graffa di sinistra che passa al di sotto e in mezzo agli anelli ad incastro, con la parte sagomata rivolta verso sinistra. A questo punto proseguite fino a quando il dietro di questa porzione non si sommi a quello degli anelli ad incastro.

Continua la lettura
45

Completare il lavoro

A questo punto avendo già sistemato i primi tre anelli, per completare il lavoro dovete soltanto eseguire l'ultimo incastro, che è il meno complicato. Nello specifico basta riempire soltanto l'unica fessura rimanente. Effettuate gli stessi movimenti adottati per la prima delle graffe. Dovete solamente ruotare la graffe di destra all'interno e nella parte centrale degli anelli ad incastro, esattamente come per la punta precedente. A questo punto avete ricomposto l'intero anello, e quindi terminato il lavoro della vostra fede turca.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come smontare un divano letto

Il divano letto è un oggetto che molti posseggono per la sua doppia funzione di divano, ma anche per la possibilità di fornire un letto ad eventuali ospiti. Peraltro le piccole dimensioni di molti appartamenti e le migliorate qualità dei materassi...
Bricolage

Come rimuovere il pistone di una sedia da ufficio

Sono molte le persone che trascorrono tante ore a lavorare in ufficio, e stare seduti correttamente su una sedia comoda può fare la differenza. È per questo che molte sedie da ufficio sono dotate di un'imbottitura morbida e soprattutto di un pistone...
Bricolage

Come cambiare il gruppo lamellare di una serratura

La serratura è un meccanismo che permette l'apertura e la chiusura di una determinata porta, blindata, in legno, serrande porte in alluminio, in ferro, viene azionata mediante leve ovvero le chiavi. Ci sono svariati tipi di serrature, quelle meccaniche,...
Bricolage

Sostituire la maniglia della porta in pochi step

Con il tempo anche gli elementi più stabili e forti della nostra casa tendono a deteriorarsi. Se non stiamo attenti e non facciamo una manutenzione periodica anche la maniglia può dare dei problemi. A volte basta aggiustarla, altre volte occorre invece...
Bricolage

Come gestire i ventilatori con lo smartphone

L'avvento di internet e la crescita della tecnologie e delle innovazioni, hanno reso la vita di tutti voi molto più semplice e veloce. Seppur l'uso di internet può rivelarsi anche un'arma a doppio taglio, è innegabile ammettere quanto esso vi agevoli,...
Bricolage

Come realizzare una cornice con il decoupage

Anche se la tecnica del decoupage non è più "l'hobby del momento" come lo era qualche anno fa, rimane la procedura più adatta e più semplice da utilizzare per creare una cornice originale partendo da una semplice di legno grezzo. In questa semplice...
Bricolage

Come lubrificare le serrature

Attraverso la pulizia e l'oliatura, è possibile in pochissimi minuti lubrificare la maggior parte delle serrature. Si tratta di una procedura semplice ma che in alcuni casi si rende necessaria. Nei passi a seguire vedremo in maniera dettagliata come...
Bricolage

Come realizzare un porta biscotti di carta

Attraverso questa guida ci occuperemo di proporvi e illustrarvi un'idea originale per realizzare un porta biscotti di carta, che potrete regalare o utilizzare come centro tavola, magari per delle occasioni speciali. Per realizzarlo utilizzeremo dell materiale...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.