Come rimuovere i parati dal muro

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Amate i parati che abbelliscono la vostra casa eppure rabbrividite ogni volta che il vostro sguardo cade sulla vecchia tappezzeria del soggiorno. Cosa avevate in mente quando avete scelto quegli orribili rivestimenti? Niente paura! Infatti la carta da parati non è per sempre ma, prima di ridipingere le pareti o di cambiare i parati, dovrete impegnarvi in una piccola impresa: rimuovere la vecchia tappezzeria dal muro. Come fare? Per vostra fortuna non sarà un compito molto difficile soprattutto se seguirete le nostre semplici istruzioni.

26

Identificate la tipologia del vostro muro e dei vostri parati

È importante che sappiate quale tipo di parete avete davanti prima di iniziare a lavorarci su. Solitamente conoscere il periodo in cui un muro è stato costruito aiuta a determinarne la tipologia:
- Muro intonacato
Si trova principalmente nelle case che hanno più di 50 anni. In un muro intonacato i pannelli di legno sono inchiodati alla struttura lignea della parete e sono coperti da due o tre strati di intonaco. Questo tipo di muro è piuttosto solido e potete identificarlo dal suono pieno che emette quando ci bussate sopra.
- Muro in cartongesso
È stato impiegato nella costruzione delle case più recenti da circa 50 anni a questa parte. Il muro in cartongesso è costituito da pannelli di una sostanza simile al gesso inchiodati alla struttura lignea della parete e ricoperti da fogli di cartone ultraleggero. Questo tipo di muro emette un suono sordo quando ci bussate sopra ed è più delicato di quello intonacato per cui fate attenzione a non danneggiare i fogli di cartone che ne compongono la superficie quando utilizzate uno strumento per raschiare via i parati.
Un altro passo fondamentale prima che procediate è quello di identificare la tipologia della vostra tappezzeria. Infatti il processo di rimozione dei rivestimenti dalle pareti sarà molto meno complicato con la carta da parati rimovibile o con quella al vinile rispetto a come sarebbe con quella tradizionale. Per provare di che tipo sono i vostri parati dovete sollevare e poi tirare un angolo della tappezzeria con le mani:
- se il rivestimento si stacca in un pezzo unico, si tratta di una carta da parati rimovibile;
- se, come accade con le etichette, viene via solo lo strato superficiale, lasciando quello inferiore incollato al muro, si tratta di una carta da parati al vinile;
- se non riuscite a togliere il rivestimento dalla parete o potete asportarlo solo una striscia alla volta, si tratta di una carta da parati tradizionale. Dovrete rimuoverla con una soluzione stacca parati o con il vapore.

36

Preparate la zona di lavoro

Prima di cominciare a lavorare dovrete preparare la stanza in cui dovrete operare. Allontanate tutti i mobili e gli oggetti dai muri. Portate via i soprammobili e smontate le mensole. Coprite con dei fogli di cellophane ogni elemento dell’arredamento che è rimasto nella camera. Posizionate degli stracci o dei vecchi asciugamani lungo i battiscopa alla base delle pareti. Questo passaggio impedirà che gli scarti di carta e colla cadano sui pavimenti, macchiandoli o rovinandoli. Prevedete una giornata intera di lavoro per rimuovere i parati da una stanza di dimensioni medie.

Continua la lettura
46

Levate la carta da parati rimovibile

Per rimuovere la carta da parati dovete semplicemente afferrare l'angolo inferiore di una striscia del parato e dargli uno strattone fino a quando tutto il bordo inferiore di questa banda non si stacca dal muro. A questo punto, stringete questo lato della tappezzeria con entrambe le mani e tiratelo verso di voi fino a quando l'intera striscia del parato si scolla dalla parete. Ripetete questo procedimento per tutte le superfici della stanza. Se il rivestimento oppone resistenza potete aiutarvi utilizzando un coltello: tenete l’attrezzo in modo che la lama sia perpendicolare rispetto al muro e praticate dei tagli verticali, creando una serie di strisce parallele, poi afferrate ogni sezione della carta da parati e tiratela via liberamente con le dita.

56

Levate la carta da parati al vinile

La carta da parati al vinile ha uno strato superiore che viene via proprio come fa la carta da parati rimovibile. Per questo motivo, una volta che avete staccato lo strato superiore, dovete scollare quello inferiore bagnandolo: applicatevi dell’acqua calda usando uno straccio, una spugna o un rullo di vernice (per le zone difficili da raggiungere), eliminate i pezzi di carta del supporto di base con un coltello e lavate via i residui.

66

Levate la carta da parati tradizionale

- Metodo 1: con una soluzione stacca parati.
Per questo metodo avete bisogno di una soluzione stacca parati da mescolare con dell’acqua calda nelle proporzioni indicate dal produttore nelle istruzioni. Applicate la miscela sui muri utilizzando un pennello largo o uno spruzzatore e stendetela su una striscia di parato alla volta. Lasciate che la tappezzeria rimanga imbevuta dell'agente bagnante per qualche minuto prima di iniziare a strapparla via con un raschietto.
- Metodo 2: con il vapore.
L'ultima soluzione per la rimozione della carta da parati tradizionale è quella di usare un vaporetto. Questo lavoro è faticoso perché si deve azionare la macchina e tirare via il parato contemporaneamente. Un vaporetto utilizza l’acqua bollente per ammorbidire la colla tra la tappezzeria e la parete e ne esistono vari modelli ma, in sostanza, il processo funziona in questo modo: versate l'acqua nel serbatoio, accendete la macchina, aspettate che l'acqua esca a bollire e poi, indossando occhiali e guanti protettivi, posizionate il vaporetto su una striscia del rivestimento e tenetelo saldamente in questa posizione per circa 30 secondi, infine rimuovete la carta da parati con un raschiatore.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come decorare un comodino con la carta da parati

La carta da parati è un elemento decorativo che solitamente viene utilizzato per essere applicato sulle pareti interne della casa. Esistono di diversi tipi, colori, materiali e fantasia e la scelta il modello giusto va fatta in base allo stile dell'arredamento...
Bricolage

5 consigli per la posa in opera della carta da parati

Quando si devono fare dei lavori a casa, siamo sempre soliti chiamare un professionista del settore che possa eseguire il lavoro per noi... A suon di euro! Eppure, se ci armassimo di pazienza, molte cose potrebbero essere fatte con il fai da te, risparmiando...
Bricolage

5 modi creativi per usare i vecchi rotoli di carta da parati

Qualora vi avanzino alcuni rotoli di carta da parati, vi suggerisco di non gettarli nella spazzatura, perché potrebbero tornarvi veramente utili per ulteriori progetti abbastanza interessanti: l'unica cosa davvero fondamentale è che la carta da parati...
Bricolage

Come decorare una mensola con la carta da parati

Avete in casa una vecchia mensola inutilizzata che state meditando di gettare via, oppure vi siete semplicemente stancati del suo aspetto e desiderate rinnovarla in modo da farla sembrare un mobile appena uscito da un negozio? Se la vostra risposta è...
Bricolage

Come creare una Testiera Da Letto Con La Carta Da Parati

Ci sono complementi d'arredo non necessari, la cui presenza o assenza è però capace di cambiare completamente l'estetica di una stanza. È il caso della testiera nella camera da letto, dettaglio che non passa di certo inosservato, poiché in grado di...
Bricolage

Come riciclare la carta da parati avanzata

Negli ultimi anni è tornato in auge l'utilizzo della vecchia carta da parati, rimodernata con fantasie e decori moderni. Spesso capita, dunque, che rimangano in giro per casa gli avanzi di carta da parati, e ci assale il dubbio: buttarla via o recuperarla,...
Bricolage

Come decorare una lampada con la carta da parati

Pensando alla carta da parati vengono subito in mente immagini di case decorate in modo piacevole, come quelle che solitamente si trovano sui cataloghi. Inizialmente, veniva utilizzata per decorare le pareti ma, col passare del tempo, è stata adoperata...
Bricolage

Come decorare una cornice con la carta da parati

Se siete amanti del fai da te potreste divertirvi e decorare una cornice con la carta da parati, riciclando quella che vi è avanzata. Si tratta di un lavoro non difficile, che se ben eseguito alla fine vi regala enorme soddisfazione. In riferimento a...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.