Come rimuovere la gomma vulcanizzata dal metallo

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La vulcanizzazione è un processo al quale vengono sottoposte sia le gomme naturali che quelle artificiali, al fine di migliorarne le prestazioni. Questa pratica industriale mira infatti ad incrementare gli indici di elasticità e di termostabilità dei materiali, restituendo un prodotto più affidabile e longevo. Se la gomma vulcanizzata rimane incollata ad un supporto in metallo (potrebbe essere il caso di uno stampo), rimuoverla può rivelarsi tutt'altro che immediato e l'unico mezzo per riuscire efficacemente nell'impresa, consiste nell'agire sul mastice che si interfaccia tra i due materiali. Nei passi di questa guida vedremo assieme come rimuovere la gomma vulcanizzata dal metallo, quali accorgimenti adottare e quali prodotti scegliere al fine di garantirci un lavoro pulito e professionale.

26

Occorrente

  • Pistola termica
  • Solvente MEK
  • Guanti, mascherina ed occhiali protettivi
  • Spatola in metallo
  • Sapone
36

Indossare accessori protettivi ed eliminare manualmente parte della gomma

Prima di iniziare il lavoro, è bene che indossiate i dovuti accessori protettivi: guanti, mascherina, occhiali. Osservate il vostro supporto metallico e valutate se in alcune aree sono presenti lembi di gomma sottili e facilmente manipolabili. Quando li avrete individuati, tirateli con decisione e lasciate che vengano via in pezzi. Tutte le porzioni dure, rigide e spesse non potranno essere allontanate con la medesima semplicità e per rimuovere queste bisognerà che concentriate i vostri sforzi sul prossimo step: la rimozione del mastice vulcanizzante.

46

Rimuovere il mastice con una pistola termica

Munitevi di un bisturi o di un cutter e tagliate la gomma in un punto, più e più volte, fino a che il taglio non sarà così profondo da incontrare il mastice vulcanizzante (una sorta di adesivo che riveste il metallo). Accendete una pistola termica, settatela a media potenza (300 gradi centigradi circa) e dirigete il flusso d'aria calda direttamente sulla superficie in metallo, in corrispondenza del taglio da voi praticato. Attendete che il materiale adesivo inizi a perdere aderenza e, aiutandovi con una spatola, sollevatelo il più possibile. Raschiate i residui di mastice con decisione ma mantenendo sempre la superficie calda.

Continua la lettura
56

Trattare la superficie con solvente a base di Metiletilchetone

Se l'impiego della pistola termica non sortisse gli effetti desiderati, bisognerà rivolgersi ad un'altra metodica: il trattamento con solvente a base di metiletilchetone (MEK). Attenzione a seguire rigorosamente le istruzioni riportate sulla confezione del prodotto da voi acquistato e a lavorare in ambiente arieggiato: l'intossicazione da MEK può essere molto grave e cagionare significativi problemi polmonari e neurologici. In genere il prodotto va versato sul materiale che si intende dissolvere, oppure su una pezza che va poi adagiata sulla superficie da trattare, si attende un certo intervallo di tempo e si procede alla raschiatura. L'applicazione di MEK può essere adottata più volte, finché tutta la matrice cementante non viene via. In seguito, il supporto in metallo va lavato con acqua e sapone e quindi asciugato.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se intendete usare il MEK, lavorate all'aperto!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Materiali e Attrezzi

Come ossidare il metallo galvanizzato

Il metallo galvanizzato è un materiale costituito da acciaio o ferro rivestito con un sottile strato di zinco che protegge la superficie sottostante dalla ruggine. Se si dispone di un elemento realizzato in metallo galvanizzato e si desidera ossidarlo,...
Materiali e Attrezzi

Come creare la gomma pane

La gomma pane è da sempre utilizzata nelle arti grafiche e non solo; infatti si rivela essere preziosa sia per chi ama disegnare, che per le casalinghe, in quanto riesce a pulire numerose superfici senza graffiarle ed in modo semplice. Nei passi della...
Materiali e Attrezzi

Come dipingere il metallo goffrato

Se in casa avete dei mobili o degli infissi realizzati con il metallo goffrato ed intendete cambiarne l'aspetto, potete dipingerlo attenendovi però a delle regole ben precise. Il metallo in oggetto infatti si presenta non liscio e con una sorta di buccia...
Materiali e Attrezzi

Come incollare la gomma al legno

Ci sono molte superfici delicate che richiedono una protezione adeguata. Nella maggior parte dei casi si tratta di materiali di cui vengono fatti i mobili o gli accessori per la casa. Questi riguardano ripiani in legno che vengono sovrastati da spessori...
Materiali e Attrezzi

Come Traforare Le Fasce Di Metallo In Gioielleria

In questa guida parliamo di un'arte, quella della gioielleria, che è affascinante ma anche molto complessa e impegnativa; in particolare illustrerò la tecnica della traforazione del metallo. Per traforare le fasce di metallo in gioielleria è necessario...
Materiali e Attrezzi

Come usare il fissante per vernice metallo

Può capitare a tutti di avere oggetti che necessitano di un piccolo restauro. L'usura del tempo o delle intemperie rovinano la superficie e spesso la struttura stessa di un oggetto. Questo accade, in particolare, sulle coperture in vernice. Nel caso...
Materiali e Attrezzi

Come trattare oggetti di metallo

Gli oggetti di metallo sono tra gli oggetti più belli e delicati che esistano. La loro bellezza è sempre in grado di impreziosire una casa, grazie al loro aspetto grazioso ed elegante. Tali oggetti possono anche essere molto funzionali, soprattutto...
Materiali e Attrezzi

Come lavorare i bordi di rifinitura del metallo

Se in casa amiamo eseguire dei lavoretti, e quindi senza affidarci a dei professionisti, per ottenere un lavoro perfetto, è necessario seguire però alcune linee guida specifiche atte a massimizzare il risultato. Se dunque abbiamo praticato dei tagli...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.