Come rimuovere la laminazione da un documento

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

In alcuni casi può rendersi necessario eliminare la laminazione da un documento. L'operazione, di per sé piuttosto complessa, richiede la massima attenzione. Occorrerà infatti attenersi scrupolosamente ad alcune regole ben precise, rispettando accuratamente tempi e modalità di intervento. In questa guida vogliamo illustrarvi come rimuovere la laminazione da un documento senza deteriorare lo stesso. Ecco come occorre intervenire.

26

Occorrente

  • Ferro da stiro, panno di cotone, coltellino, forbici.
36

Esaminate il documento

Per prima cosa occorrerà esaminare lo stato del documento e le caratteristiche della carta contenuta all'interno della plastica. Se quest'ultima risultasse infatti fragile, il rischio sarebbe quello di deteriorarla in modo irreparabile, compromettendo del tutto o in parte l'intervento di rimozione della laminazione. Occorrerà poi vedere se il documento contiene al proprio interno timbri, scritture o elementi che possano essere deteriorati dal calore. Se dovesse sussistere almeno uno di questi casi, vi consigliamo vivamente di interrompere il processo di delaminazione. Dopo aver esaminato con attenzione tutti questi elementi, si potrà procedere con la laminazione, utilizzando comunque grandissima attenzione.

46

Utilizzate una fonte di calore

Mettetevi all'opera e utilizzate un sistema che riscaldi il documento e vi consenta così di eliminare la laminazione. Avrete bisogno dunque di un ferro da stiro, di un panno di cotone, di un coltellino e di un paio di forbici. Collocate il panno di cotone lungo il documento ed iniziate a far agire su quest'ultimo il ferro da stiro. Assicuratevi che il documento non entri a contatto diretto con il ferro e che quindi non si surriscaldi in modo eccessivo. Ricordatevi inoltre di passare il ferro lungo tutta la superficie del foglio, non trascurando i bordi e gli angoli dello stesso.

Continua la lettura
56

Staccate la plastica

Effettuata una pressione leggera per circa 20-30 secondi, noterete successivamente che la plastica inizierà a staccarsi. Sollevate delicatamente la plastica, verificando che non venga danneggiato quanto scritto sul documento. Questa operazione di completa eliminazione del laminato può richiedere anche diversi minuti. Dovrete infatti usare molta accortezza e muovervi con estrema cautela. Qualora dovreste notare che la plastica si solleva in modo molto difficoltoso, effettuate una seconda passata di calore sul documento, soprattutto nelle zone che oppongono la maggiore resistenza. Alla fine dovreste riuscire ad eliminare del tutto la laminazione. Come visto, nulla di particolarmente difficile, soprattutto se si utilizzano le opportune strategie di intervento. Potrete così liberare il vostro documento dalla plastica e renderlo di nuovo utilizzabile.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se la plastica si solleva in modo molto difficoltoso, effettuate una seconda passata di calore sul documento nelle zone che oppongono la maggiore resistenza.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Consigli per rimuovere la finitura in lacca dai mobili

Se avete un vecchio mobile a cui tenete molto ma volete rinnovare una o più stanze della vostra casa, sappiate che non c'è bisogno di buttarlo e comprarne uno nuovo. Se utilizzate gli strumenti giusti e avete un po' di pazienza infatti un vecchio mobile...
Bricolage

Come rimuovere i pensili

I pensili sono degli oggetti sospesi a mezz'aria, che grazie a varie tecniche non hanno bisogno di pilastri o sostegni che si trovino al di sotto della loro struttura. Tali oggetti hanno la funzione di essere luogo d'appoggio per degli oggetti di varia...
Bricolage

Come rimuovere l'aria dai tubi dell'acqua

Se sono presenti bolle d'aria nei tubi dell'acqua, i rubinetti possono schizzare quando li si apre e creare quindi disagi e spaventi. Oltre a questo, il sistema idrico potrebbe emettere dei rumori anche quando i rubinetti sono chiusi, provocando numerosi...
Bricolage

Come rimuovere i graffi dagli occhiali

Nonostante si trattino con la massima cura, può capitare che gli occhiali riportino inavvertitamente dei piccoli graffi sulle lenti. Questo può accadere perché essi non vengono custoditi correttamente, o magari per un granello di sabbia in spiaggia...
Bricolage

Come rimuovere i graffi dalle lenti degli occhiali

Gli occhiali da vista sono un investimento molto costoso e nel corso del tempo, il normale utilizzo può causare graffi. Anche se si dispone di lenti in vetro o trattate con un materiale antigraffio, le scalfitture sono inevitabili. Questo però non significa...
Bricolage

Come rimuovere i rivetti

Applicare dei rivetti è un’operazione semplice, perché per farlo c’è un’apposita pinza, ma estrarli è tutta un’altra cosa! Del resto si tratta di giunti non smontabili, che, una volta inseriti per l'accoppiamento meccanico, assemblano gli...
Bricolage

Come rimuovere la vernice a base di olio dal legno

La vernice a base d'olio è molto resistente, proprio per tale ragione viene spesso preferita alla variante a base d'acqua. La tenacia di questo prodotto assicura una protezione di lunga durata ai mobili, alle porte o agli infissi ma quando si rende necessaria...
Bricolage

Come rimuovere il pistone di una sedia da ufficio

Sono molte le persone che trascorrono tante ore a lavorare in ufficio, e stare seduti correttamente su una sedia comoda può fare la differenza. È per questo che molte sedie da ufficio sono dotate di un'imbottitura morbida e soprattutto di un pistone...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.